Articoli Religiosi, Paramenti Sacri, Libri e Gadget Religiosi
Il Santo del Calendario:


La cella da cui nessuno è lontano La Cella da Cui Nessuno è Lontano
I contemplativi sono uomini e donne profetici, “sentinelle”, testimoni della speranza che verrà «il mattino». Sono persone che hanno messo Dio al centro della loro vita e che portano nel «loro cuore e nella loro preghiera» le gioie e le speranze, le difficoltà e sofferenze dell’umanità, «mostrandosi in ogni momento in profonda comunione con essa».......
LE VENTIQUATTRO ORAZIONI di San Nersete Armeno detto il Grazioso (Nerses Shnorhali) (1102-1173) Una per ogni ora del giorno LE VENTIQUATTRO ORAZIONI di San Nersete Armeno detto il Grazioso (Nerses Shnorhali) (1102-1173) Una per ogni ora del giorno Il poeta e ammiratore di Narsete, P. Alishan, che ha dedicato un voluminoso studio alla vita del santo, non esita a paragonare Narsete « il grazioso » con San Bernardo, suo contemporaneo, ed afferma non senza ragione, che nella Chiesa del XII sec. splendevano due luci, di cui una di Oriente, Narsete, e l'altra in Occidente, San Bernardo.



Questo mese è stato curato da:

Gigi Avanti

Arcidiocesi di Pisa
Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Domenica 5 ottobre 2014
Salterio: terza settimana
Vangelo secondo Matteo (21,33-43)










Home Page



Ascolta


In quel tempo, Gesù disse ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo: «Ascoltate un'altra parabola: c'era un uomo, che possedeva un terreno e vi piantò una vigna. La circondò con una siepe, vi scavò una buca per il torchio e costruì una torre. La diede in affitto a dei contadini e se ne andò lontano.
Quando arrivò il tempo di raccogliere i frutti, mandò i suoi servi dai contadini a ritirare il raccolto. Ma i contadini presero i servi e uno lo bastonarono, un altro lo uccisero, un altro lo lapidarono. Mandò di nuovo altri servi, più numerosi dei primi, ma li trattarono allo stesso modo.
Da ultimo mandò loro il proprio figlio dicendo: “Avranno rispetto per mio figlio!”. Ma i contadini, visto il figlio, dissero tra loro: “Costui è l'erede. Su, uccidiamolo e avremo noi la sua eredità!”. Lo presero, lo cacciarono fuori dalla vigna e lo uccisero.
Quando verrà dunque il padrone della vigna, che cosa farà a quei contadini?».
Gli risposero: «Quei malvagi, li farà morire miseramente e darà in affitto la vigna ad altri contadini, che gli consegneranno i frutti a suo tempo».
E Gesù disse loro: «Non avete mai letto nelle Scritture: “La pietra che i costruttori hanno scartato è diventata la pietra d'angolo; questo è stato fatto dal Signore ed è una meraviglia ai nostri occhi”?
Perciò io vi dico: a voi sarà tolto il regno di Dio e sarà dato a un popolo che ne produca i frutti».


Medita



È risaputo che l'evangelista Matteo abbia avuto, tra le altre, una finalità ben precisa quando decise di mettere nero su bianco quel che si ricordava e quel che aveva raccolto della vita di Gesù, il Messia. E questa finalità era quella di fare aprire gli occhi ai suoi “correligionari” ebrei perché vedessero quale cantonata avessero preso (e fatta prendere a tutta l'umanità) nel mettere a morte Gesù, il Messia che proprio avevano così tanto atteso… Ma si sa: “Non c'è peggior sordo di chi non vuol vedere”, afferma paradossalmente uno psicologo odierno (Perls) quasi a voler precisare che quando la volontà è mal usata, tutti i segnali volti a farci cambiare idea (da quale che sia canale provengano) lasciano il tempo che trovano. Per questo Matteo, nel perseguire questa sua finalità pedagogica, predilige la medesima metodologia di comunicazione nella quale era Maestro proprio il suo maestro e cioè la metodologia del linguaggio parabolico. Si sa che le storie vanno più dritte al cuore che non i sermoni e che non annoiano come invece accade spesso per le prediche evanescenti. Il linguaggio parabolico è infatti altro e va oltre il livello puramente razionale e raggiunge i punti più profondi dell'anima. Di più, con l'uso di questo sistema narrativo, Matteo lascia l'intera scena a Gesù, quasi sfilandosi per non disturbare più di tanto come narratore. Quel Gesù che esordisce raccontando una storiella (piuttosto drammatica, se pensiamo alla sua mitezza e umiltà…) direttamente rivolgendosi ai “capi dei sacerdoti” e agli “anziani” a coloro cioè che, in ragione dei loro studi religiosi o della loro esperienza di vita secondo la Legge ebraica, avrebbero potuto essere facilitati nell'accettare Gesù come Messia e passare dalla sua parte collaborando all'opera di salvezza. Non è che Gesù se la prende con i preti e i vecchi perché sono preti e sono vecchi, ma se la prende con chi si è intestardito ad avere la “cervice dura” e il “cuore di pietra” soprattutto se “capo sacerdote” o “esperto di vita”. E la parabola che racconta è di quelle più circostanziate e minacciose che si conoscano. Cosa può insegnare a noi oggi, sebbene non “capi” di niente e magari anche poco esperti di vita? Può e deve insegnare che quando c'è di mezzo il Regno di Dio non ci sono tentennamenti, incertezze o altri interessi che tengano! Quando si è alle prese con eventi di mistero che costellano la nostra vita spirituale occorre non intestardirsi sulle proprie corte o tenere congelato (o peggio surgelato…) il cuore nel freezer del risentimento, perché così facendo ad andarci di mezzo è l'anima. Senza dire che questo atteggiamento di chiusura indispettisce il “padrone della vigna” al punto da farlo decidere di affidarne ad altri la cura. Una eventualità che purtroppo, a leggere in filigrana la storia dell'ebraismo, si è già verificata, seppure non compresa da coloro che la stavano vivendo. Una eventualità che potrebbe verificarsi anche oggi per coloro che anziché “zappare” il terreno della vigna del Signore si tirano la zappa sui piedi… che non è proprio un comportamento da contadino saggio…


Per Riflettere


Le parole servono la mente, i gesti servono il cuore, il silenzio serve l'anima… e le parabole servono mente, corpo e anima contemporaneamente.



Vedi Anche:
NOVENA A “MARIA CHE SCIOGLIE I NODI” - 15 Orazioni di Santa Brigida - Novena a Santa Lucia - NOVENA IN ONORE A SAN GIUDA TADDEO - Supplica al Bambino Gesù di Praga - Novena per la Natività della B. V. Maria - Invocazione ai Tre Arcangeli - Novena a San Michele e ai 9 Cori degli Angeli - NOVENA A PADRE PIO - Novena a San Francesco d'Assisi - Corona Angelica - SUPPLICA Alla Beata Vergine Maria Immacolata Della Medaglia Miracolosa - Devozione al Santo Volto - Novena alle Sante Anime del Puragatorio - IL SANTO ROSARIO E LA BOMBA ATOMICA - Preghiere della moltiplicazione o Novena delle 33 Giaculatorie - Novena all’Immacolata concezione - Preghiera per Chiedere la Grazia della Devozione - Novena a Cristo Re - Novena alla Beata Vergine Maria di Loreto - Novena a Dio Padre Onnipotente - Novena di Natale - NOVENA A GESÙ BAMBINO DI PRAGA - Preghiere in Latino - Novena a San Giovanni Bosco - Novena e Preghiera a Nostra Signora di Lourdes - Novena a San Giuseppe - Novena a San Giuseppe Lavoratore - Scuola di umilta' - le regole - 15 Minuti Con Gesù - Novena alla Madonna del Rosario di Pompei - TREDICINA A SANT'ANTONIO DI PADOVA - Devozione delle Tre Ave Marie - Preghiera delle 5 Dita -- Novena alla Madonna del Carmine - Novena delle nove grazie (a San Michele Arcangelo) - Novena a S.Francesco d'Assisi - Novena alla B.V. Maria di Fatima - Novena alla Medaglia Miracolosa - Novena dell'immacolata - Novena alla Beata Vergine Maria di Loreto - Novena di Natale - Novena ai Santi Magi - Novena a San Francesco Saverio - Novena a San Giuseppe - La Via Crucis - La Novena alla Divina Misericordia - Coroncina alla Divina Misericordia - Novena alla Madonna del Rosario di Pompei - Triduo a Santa Gemma (dall'8 al 10 Aprile) - Supplica alla Madonna di Pompei - Coroncina alla Madonna di Fatima - Coroncina allo Spirito Santo - Novena a Santa Rita - Novena allo Spirito Santo - Novena alla Santissima Trinità - Novena al Sacro Cuore di Gesù - Settenario al Preziosissimo Sangue - Coroncina al Preziosissimo Sangue - Novena alla Beata Vergine Maria del Monte Carmelo - Novena a San Benedetto da Norcia - Video Preghiera del Cuore dal Film Isola - Perdono di Assisi - Le sette offerte all'eterno padre - Novena a Dio Padre - Novena dell'assunzione della B.V. Maria


Indice Vangelo e Commento del Mese di Ottobre:

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31                  










Home Page

Archivio Vangelo | OSPITALITA' CONVENTUALE - Elenco: ABBAZIE, CONVENTI, MONASTERI IN ITALIA

Maria Valtorta - L’Evangelo come mi e' stato rivelato

Home Page


Leggii da altare varie misure e materiali produzione nazionale





Leggii da altare varie misure e materiali produzione nazionale





Copertina Lezionario in vera pelle con scritte in trancia oro





Teche Porta Ostie







Home Page