Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato
/ Il Santo del Calendario:

Ascolta e Medita Novembre 2016 - Questo mese è stato curato da: Gigi Avanti Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi









Catechesi di Papa Francesco Testo Integrale e Video I Sette Doni dello Spirito Santo: Sapienza - Intelletto - Consiglio - Fortezza - Scienza - Pietà - Timore di Dio



Mercoledì 23 novembre 2016
Ap 15, 1-4; Sal 97
Vangelo secondo Luca (21, 12-19)


Preghiera Iniziale


Anche oggi, o Signore, voglio fare la prova
di non leggere il brano di vangelo che mi propone Luca
per poter gustare dal vivo, allo stato nascente,
il nutrimento per la mia anima.


Ascolta Vangelo


In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: "Metteranno le mani su di voi e vi perseguiteranno, consegnandovi alle sinagoghe e alle prigioni, trascinandovi davanti a re e governatori, a causa del mio nome. Avrete allora occasione di dare testimonianza.
Mettetevi dunque in mente di non preparare prima la vostra difesa; io vi darò parola e sapienza, cosicché tutti i vostri avversari non potranno resistere né controbattere.
Sarete traditi perfino dai genitori, dai fratelli, dai parenti e dagli amici, e uccideranno alcuni di voi; sarete odiati da tutti a causa del mio nome. Ma nemmeno un capello del vostro capo andrà perduto.
Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita".




Medita


Ecco, non lo immaginavo! Il brano che Luca ci propone oggi da meditare è la continuazione di quello di ieri, ma c'è un particolare a farci riflettere: quello che Gesù fa e dice in più degli eventi apocalittici rispetto a quanto ha detto o fatto fin'ora.
E questo di più riguarda i suoi intimi, i suoi discepoli (la parola "discepoli", stando alla etimologia latina, vuol dire quelli che lo seguono per imparare a vivere come lui... senza se e senza ma).
E con questi Gesù mette le mani avanti, si direbbe, per incoraggiarli alla perseveranza contro ogni tragica evidenza contraria, li mette in guardia ancor di più contro l'insidia diabolica della delusione, dello sconforto, del senso di fallimento, dello sconvolgimento emotivo e spirituale causato da comportamenti "inspiegabili" di autorità e parenti stretti... contro di loro.
Gesù è chiarissimo, quel "mettetevi bene in mente" è molto secco, suona quasi come una minaccia.
Come a dire che se non ve lo mettete bene in mente, quel posto vuoto verrà subito riempito dai fantasmi della paura e dell'angoscia...
Nel dettaglio, Gesù indica cosa fare: di non prepararsi prima la difesa una volta consegnati a tribunali o sinagoghe, accusati di "credere in me".
Sarà Lui, con la forza invisibile del suo Spirito, a presenziare al processo.
E qui viene la parte più dura e più "incomprensibile" e la più ostica da digerire: parenti e amici che si trasformano in traditori e omicidi, persone che fino a quel momento avevano condiviso le gioie e le tristezze della vita si trasformano in nemici acerrimi che si rimangiano tutto, gente che fa del male a te che non hai fatto del male a loro...
E qui Gesù non indica il da farsi, ma fa capire di lasciarli fare... concentrando l'attenzione a conservare stabilmente la fiducia in Lui, semplicemente perché "nemmeno un capello del vostro capo andrà perduto".
Quella fede in Lui che assume in questi momenti le sfumature di una virtù nascosta, che Gesù tuttavia riconosce e fa venire allo scoperto: "Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita".




Per Riflettere


"I successi gridano al cristiano: continua. I rovesci gli dicono: ricomincia". (A. D. Sertillanges)

Non farmi mai mancare, o Signore,
la tua protezione nei momenti
degli attacchi concentrici di paura,
dolore, angoscia, turbamento,
così che la mia salvezza abbia compimento.






Torna su: Indice Mese NOVEMBRE 2016

Home Page



Home Page