Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato
/ Il Santo del Calendario:

Ascolta e Medita Novembre 2016 - Questo mese è stato curato da: Gigi Avanti Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi









Catechesi di Papa Francesco Testo Integrale e Video I Sette Doni dello Spirito Santo: Sapienza - Intelletto - Consiglio - Fortezza - Scienza - Pietà - Timore di Dio



Sabato 5 novembre 2016
Fil 4, 10-19; Sal 111
Vangelo secondo Luca (16, 9-15)



Preghiera Iniziale


Ti chiedo, o Signore,
di concedermi la grazia di rimanere
sempre accanto a te
anche quando quello che dici
suona difficile da capire
o duro da mettere in pratica.


Ascolta Vangelo


In quel tempo, Gesù diceva ai discepoli: "Fatevi degli amici con la ricchezza disonesta, perché, quando questa verrà a mancare, essi vi accolgano nelle dimore eterne.
Chi è fedele in cose di poco conto, è fedele anche in cose importanti; e chi è disonesto in cose di poco conto, è disonesto anche in cose importanti. Se dunque non siete stati fedeli nella ricchezza disonesta, chi vi affiderà quella vera? E se non siete stati fedeli nella ricchezza altrui, chi vi darà la vostra?
Nessun servitore può servire due padroni, perché o odierà l'uno e amerà l'altro, oppure si affezionerà all'uno e disprezzerà l'altro. Non potete servire Dio e la ricchezza".
I farisei, che erano attaccati al denaro, ascoltavano tutte queste cose e si facevano beffe di lui. Egli disse loro: "Voi siete quelli che si ritengono giusti davanti agli uomini, ma Dio conosce i vostri cuori: ciò che fra gli uomini viene esaltato, davanti a Dio è cosa abominevole".




Medita


Non c'è che dire, quando Gesù attacca a parlare a raffica occorre ascoltarlo attentamente, sebbene questa volta (stante perlomeno a quanto riferisce Luca forse assemblando espressioni dette in diverse situazioni...) si possa rimanere un po' confusi.
Parole come "ricchezza disonesta", "ricchezza vera"... per arrivare al sibillino "Se non siete stati fedeli nella ricchezza altrui, chi vi darà la vostra?" lasciano effettivamente un po nel pallone. Cosa avrà voluto trasmetterci Luca riferendo i detti di Gesù?
Una cosa sola: la priorità assoluta della realtà del Regno di Dio su ogni altra realtà. È forse l'unica situazione dove la filosofia dell'aut aut (o questo o quello) abbia senso e diritto di essere applicata, laddove a livelli più bassi della vita vige la filosofia dell'et et (l'equilibrio, cioè, tra questo e quello).
O Dio o la ricchezza. Non sono possibili inciuci o compromessi, mercanteggiamenti o aggiustamenti quando entra in scena Dio (e Dio è sempre in scena... da qual dì).
Esce allo scoperto Gesù: "Voi siete quelli che si ritengono giusti davanti agli uomini, ma Dio conosce i vostri cuori; ciò che fra gli uomini viene esaltato, davanti a Dio è cosa abominevole".
Esce allo scoperto Gesù... e infatti si becca le beffe (pernacchie diremmo oggi) da parte dei farisei "che erano attaccati al denaro"...
Sempre meglio beccarsi una pernacchia (immeritata comunque) da parte dei "ricchi" di ogni specie (quelli pieni di sé, pieni di idee, pieni di spocchia, pieni di vuoto...) che una da Dio... anche se va subito detto che, essendo misericordioso, non entra nel novero dei suoi modi di fare. Per fortuna!





Per Riflettere


"Non è mai stato rovesciato un idolo se non a vantaggio di un altro idolo". (Alphonse Karr)

Ti ringrazio, o Signore, per la tua chiarezza
nel ribadire certi concetti
e ti chiedo di non farmi confondere dalle filosofie odierne
che promettono felicità a buon mercato
e che nulla hanno a che fare
con la pace e la quiete che garantisci Tu.






Torna su: Indice Mese NOVEMBRE 2016

Home Page



Home Page