Anno Giubileo Della Misericordia di Dio
Libri Sconto del 15% Lista in Continuo Aggiornamento


Il Santo del Calendario:



Questo mese è stato curato da:

Donatella Bouillon, Agostino Cerrai

Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Martedì 17 novembre 2015
2Mac 6, 18-31; Sal 3
Vangelo secondo Luca (19, 1-10)
Santa Elisabetta d'Ungheria























Teche Porta Ostie

Teche Porta Ostia Sconto del 15% offerta sempre valida

Camici Per Sacerdote - Ministri Straordinari dell'Eucaristia - Accoliti

Camici Per Sacerdote Ministri Straordinari dell'Eucaristia e Accoliti
Preghiera Iniziale


Signore Gesù,
conoscermi, conoscerti,
non desiderare null'altro che te;
odiarmi e amarti;
agire solo per amor tuo,
abbassarmi per farmi grande.
Non avere altri che te nella mia mente.
Morire a me stesso per vivere in te.
Tutto ricevere da te.
Rinunciare a me stesso per seguirti,
desiderare di seguirti sempre.
(Agostino d'Ippona)

Ascolta


In quel tempo, Gesù entrò nella città di Gèrico e la stava attraversando, quand'ecco un uomo, di nome Zacchèo, capo dei pubblicani e ricco, cercava di vedere chi era Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, perché era piccolo di statura. Allora corse avanti e, per riuscire a vederlo, salì su un sicomòro, perché doveva passare di là.
Quando giunse sul luogo, Gesù alzò lo sguardo e gli disse: «Zacchèo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua». Scese in fretta e lo accolse pieno di gioia. Vedendo ciò, tutti mormoravano: «È entrato in casa di un peccatore!».
Ma Zacchèo, alzatosi, disse al Signore: «Ecco, Signore, io do la metà di ciò che possiedo ai poveri e, se ho rubato a qualcuno, restituisco quattro volte tanto».
Gesù gli rispose: «Oggi per questa casa è venuta la salvezza, perché anch'egli è figlio di Abramo. Il Figlio dell'uomo infatti è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto».


Catechesi di Papa Francesco Testo Integrale e Video I Sette Doni dello Spirito Santo: Sapienza - Intelletto - Consiglio - Fortezza - Scienza - Pietà - Timore di Dio


Medita


Cercare richiede costanza e forza, determinazione e coraggio.
Credere non è un bisogno che denuncia fragilità esistenziale, credere è scelta consapevole e ostinata, è conquista.
C'è curiosità, c'è inquietudine, c'è indecifrabile frenesia in Zaccheo.
Ma un muro di folla impedisce di vedere, nega e rischia di soffocare per sempre quella curiosità, quella inquietudine, quella frenesia.
La folla anonima, la folla delle inutili chiacchiere televisive, “social”, politiche e perfino religiose: le nostre affollate città con i loro non-luoghi, son fatte così, in ogni loro angolo.
O lasciarsi afferrare e schiacciare da quelle folle o salire in alto, conquistare a fatica un luogo autenticamente nostro, la nostra autenticità e lasciarsi guardare autenticamente, volto a volto, dalla Verità.






Per Riflettere

Quali folle mi impediscono di vedere il volto di Gesù? Come liberarmene per poter salire in alto?








Torna su: Indice Mese NOVEMBRE 2015




Home Page


Home Page