Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!



Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18) Il Vangelo di ogni giorno con il commento
 

CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San
Damiano in Argento



Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria

Prodotti Artigianato America Latina

Cristo il Buon Pastore  Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo nella Comunita' Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Tau Artigianato Equosolidale America Latina
Croce Colomba di Pace Artigianato Equosolidale America Latina
Crocifisso Artigianato Equosolidale America Latina
Tavoletta Battesimo Artigianato Equosolidale America Latina

Artigianato Equosolidale Crocifissi per Camerette Bimbi Oggeti di Arredo Sacro Per Nascite Comunioni Battesimo 8 Articoli e Formati Diversi Per la Cameretta dei Vostri Figli, Amici e/o Parenti


LUNEDÌ 19 Novembre 2012
Vangelo secondo Luca (18,35-43)


Questo numero è stato interamente curato da:
Don Piero Dini



Ascolta


Mentre Gesù si avvicinava a Gèrico, un cieco era seduto lungo la strada a mendicare. Sentendo passare la gente, domandò che cosa accadesse. Gli annunciarono: «Passa Gesù, il Nazareno!».
Allora gridò dicendo: «Gesù, figlio di Davide, abbi pietà di me!». Quelli che camminavano avanti lo rimproveravano perché tacesse; ma egli gridava ancora più forte: «Figlio di Davide, abbi pietà di me!».
Gesù allora si fermò e ordinò che lo conducessero da lui. Quando fu vicino, gli domandò: «Che cosa vuoi che io faccia per te?». Egli rispose: «Signore, che io veda di nuovo!». E Gesù gli disse: «Abbi di nuovo la vista! La tua fede ti ha salvato».
Subito ci vide di nuovo e cominciò a seguirlo glorificando Dio. E tutto il popolo, vedendo, diede lode a Dio.










Medita


Il segno compiuto dal Nazareno nei confronti del cieco di Gèrico costituisce un ulteriore momento di riflessione sul tema della fede, sulla qualità della fede posseduta, su chi poniamo al centro della fede stessa.
Il cieco, come la vedova e gli orfani, gli storpi e gli zoppi, erano relegati ai margini della società. Il cieco, per sopravvivere, non poteva che mendicare, anche perché ritenuto, per le convinzioni dell’epoca, colpevole fisicamente di azioni impure praticate nel passato (sue o della sua famiglia).
L’arrivo del Maestro cambia la prospettiva di vita. Del cieco, degli apostoli, di tutti noi.
Egli grida per farsi sentire anche perché non può percepire se il Nazareno lo vede, e quando rimproverato, non si abbatte né si scoraggia: grida ancora più forte. Potremmo immaginare avesse già provato con tanti altri presunti guaritori, con altri che avanzavano la pretesa di essere quel Messia tanto atteso. In fin dei conti non gli costava nulla: cieco sarebbe rimasto comunque.
Sappiamo, invece, dalla risposta del Salvatore che il cieco ha una fede forte, vera, sincera e non teme di mostrarla in pubblico né di sovvertire la consuetudine sociale che lo vuole ai margini. È uno scandalo: lui, proprio lui, possiede una fede che salva.


Per Riflettere



Il cieco grida la sua fede nel Signore. Troppo spesso noi ci vergogniamo del vangelo e in pubblico mascheriamo quella fede che abita.




Lista Cd e DVD Religiosi
Lista Cd e DVD Religiosi
 




Braccialetto Rosario in Argento e Cristalli Swarovski con Croce e Medaglia Miracolosa 8 Colori disponibili: Fuxia, Giallo, Ametista chiara, Rosa, Ametista, Verde, Acqua e Bianco




Torna su: Home Page - Indice Mese di NOVEMBRE - 2012