Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!



Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18) Il Vangelo di ogni giorno con il commento
 

CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San
Damiano in Argento



Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria

Prodotti Artigianato America Latina

Cristo il Buon Pastore  Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo nella Comunita' Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Tau Artigianato Equosolidale America Latina
Croce Colomba di Pace Artigianato Equosolidale America Latina
Crocifisso Artigianato Equosolidale America Latina
Tavoletta Battesimo Artigianato Equosolidale America Latina

Artigianato Equosolidale Crocifissi per Camerette Bimbi Oggeti di Arredo Sacro Per Nascite Comunioni Battesimo 8 Articoli e Formati Diversi Per la Cameretta dei Vostri Figli, Amici e/o Parenti


SABATO 17 Novembre 2012
Vangelo secondo Luca (18,1-8)


Questo numero è stato interamente curato da:
Don Piero Dini



Ascolta


In quel tempo, Gesù diceva ai suoi discepoli una parabola sulla necessità di pregare sempre, senza stancarsi mai:
«In una città viveva un giudice, che non temeva Dio né aveva riguardo per alcuno. In quella città c’era anche una vedova, che andava da lui e gli diceva: “Fammi giustizia contro il mio avversario”.
Per un po’ di tempo egli non volle; ma poi disse tra sé: “Anche se non temo Dio e non ho riguardo per alcuno, dato che questa vedova mi dà tanto fastidio, le farò giustizia perché non venga continuamente a importunarmi”».
E il Signore soggiunse: «Ascoltate ciò che dice il giudice disonesto. E Dio non farà forse giustizia ai suoi eletti, che gridano giorno e notte verso di lui? Li farà forse aspettare a lungo? Io vi dico che farà loro giustizia prontamente. Ma il Figlio dell’uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?».










Medita


Anche il capitolo 18 del vangelo di Luca ci interpella sul tema della fede. Questa volta il Nazareno sollecita la riflessione dei discepoli e la nostra raccontando una parabola, servendosi cioè di uno strumento narrativo molto praticato nei vangeli.
Sono presentati due protagonisti: un giudice, che si colloca ai vertici della società, ed una vedova, che rappresenta la categoria degli esclusi, degli ultimi, degli inutili.
Il primo, non crede. La seconda possiede la fede in una giustizia che la tuteli contro qualcuno. Non sappiamo il contesto, ma è facile immaginare che, in quanto vedova, difficilmente riuscisse ad evitare soprusi ed arroganze. Chiede giustizia, ha fiducia nella società che pur la pone ai margini. Non si fa giustizia da sola; si rivolge alla persona deputata perché la eserciti: ha fiducia anche nel giudice.
Il Maestro confronta la fede della vedova nella giustizia umana con quella dei discepoli (e la nostra) nel Salvatore. Non sono due ambiti che si escludono. Sappiamo come talvolta la giustizia umana fatichi ad essere giusta ai nostri occhi e quella divina spesso ci risulti incomprensibile. Ma ci è richiesta proprio la capacità di conformarci in una logica, quella del Regno, che non è di questa terra, ma che già su questa terra è presente.


Per Riflettere



Di quale fede siamo capaci? In chi crediamo veramente? Il Figlio dell’uomo ci indica l’obiettivo finale: conseguire la santità




Lista Cd e DVD Religiosi
Lista Cd e DVD Religiosi
 




Braccialetto Rosario in Argento e Cristalli Swarovski con Croce e Medaglia Miracolosa 8 Colori disponibili: Fuxia, Giallo, Ametista chiara, Rosa, Ametista, Verde, Acqua e Bianco




Torna su: Home Page - Indice Mese di NOVEMBRE - 2012