Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!

"La famiglia, dono e impegno, speranza dell'umanità"
La Famiglia nel Sentimento e nelle Parole di Giovanni P. II


Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18)
Il Vangelo di ogni giorno con il commento




CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San Damiano in Argento




Quadri Sacri realizzati con lastre di Argento 925% Clic per Info

Iscriviti Mailing List
Inserisci il tuo Nome e Indirizzo E-Mail:
Nome:
Email:
Iscriviti Cancellati

Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria


18 film in DVD tutti da vedere e collezionare in famiglia
18 DVD
- Abramo
-
Giacobbe
-
Mosè
-
Giuseppe
-
Sansone e Dalila
-
Genesi
-
Salomone
-
Davide
-
Geremia
-
Gesù
-
Ester
-
San Paolo
-
San Pietro
-
Giuseppe Nazareth
-
Tommaso
-
Maria Maddalena
-
Giuda
-
San Giovanni


MARTEDÌ 15 Novembre 2011
Vangelo secondo Luca (19,1-10)


Questo Mese è stato interamente curato da
Silvia Nannipieri



Ascolta


In quel tempo, Gesù, entrato in Gerico, attraversava la città. Ed ecco un uomo di nome Zaccheo, capo dei pubblicani e ricco, cercava di vedere quale fosse Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, poiché era piccolo distatura. Allora corse avanti e, per poterlo vedere, salì su un sicomoro, poiché doveva passare di là. Quando giunse sul luogo, Gesù alzò lo sguardo e gli disse: «Zaccheo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua».
In fretta scese e lo accolse pieno di gioia. Vedendo ciò, tutti mormoravano: «E’ andato ad alloggiare da un peccatore!».
Ma Zaccheo, alzatosi, disse al Signore: «Ecco, Signore, io do la metà dei miei beni ai poveri; e se ho frodato qualcuno, restituisco quattro volte tanto». Gesù gli rispose: «Oggi la salvezza è entrata in questa casa, perché anch’egli è figlio di Abramo; il Figlio dell’uomo infatti è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto».









Medita


Per l’Evangelista la scena di Zaccheo completa la questione toccata al capitolo 18 (vv.18-30): ricchezza e vita eterna. A Dio è possibile salvare il ricco perché, nell’incontro con Cristo, è possibile che un ricco si converta. Zaccheo è la risposta positiva contrapposta alla figura del cosiddetto “giovane ricco”. Tornano in questo brano anche i temi della gioia (festa) e della ricerca di ciò che è perduto. Così ancora una volta il Vangelo di Luca sottolinea come alla fine della sua predicazione pubblica Gesù richiama i temi da cui era partito, ripensiamo l’invito a tavola fatto dal pubblicano Levi (Lc 5, 27-32). Allora furono i Farisei a scandalizzarsi, ora con Zaccheo, sono “tutti”. Si avverte la crescita di tensione, l’incomprensione è cresciuta, la pazienza nei confronti di Gesù sta per finire. Eppure Zaccheo cambia vita e questo non può che migliorare anche la vita degli altri. Questa è la missione di Gesù. Luca non si stanca di ripetere: Gesù è venuto a salvare ciò che era perduto.



Per Riflettere



«Zaccheo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua». In fretta scese e lo accolse pieno di gioia.








Ricerca personalizzata







OSPITALITA' CONVENTUALE - Elenco: ABBAZIE, CONVENTI, MONASTERI IN ITALIA

Torna su: Home Page - Indice Mese di Novembre - 2011