Libreria Edizioni Paoline Pisa OROLOGIO San Damiano www.libreriapaoline.com





Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18)
Il Vangelo di ogni giorno con il commento





DOMENICA 15 Novembre 2009
Vangelo secondo Marco (13,24-32)
   



Ascolta


In quei giorni, dopo quella tribolazione, il sole si oscurerà e la luna non darà più il suo splendore e gli astri si metteranno a cadere dal cielo e le potenze che sono nei cieli saranno sconvolte. Allora vedranno il Figlio dell'uomo venire sulle nubi con grande potenza e gloria. Ed egli manderà gli angeli e riunirà i suoi eletti dai quattro venti, dall'estremità della terra fino all'estremità del cielo. Dal fico imparate questa parabola: quando già il suo ramo si fa tenero e mette le foglie, voi sapete che l'estate è vicina; così anche voi, quando vedrete accadere queste cose, sappiate che egli è vicino, alle porte. In verità vi dico: non passerà questa generazione prima che tutte queste cose siano avvenute. Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno. Quanto poi a quel giorno o a quell'ora, nessuno li conosce, neanche gli angeli nel cielo, e neppure il Figlio, ma solo il Padre.



Il mese di Novembre è stato interamente curato da: Barabara Pandolfi



Medita


I legami con i testi apocalittici dell'Antico Testamento sono molti, come si potrebbe vedere utilizzando, per esempio, i riferimenti della Bibbia di Gerusalemme.
Benché come ci ricorda Paolo, il tempo si sia ormai fatto breve e con Gesù sia già iniziato il compimento finale, tuttavia non si tratta di sapere una data o un periodo precisi.
Non si tratta neppure di temere. Ed è bello pensare che Dio radunerà i suoi eletti da tutti i confini del mondo, anche quelli più estremi. Dio, infatti, non dimentica nessuno!
Tuttavia Gesù ci offre un'indicazione; sottolinea la necessità di scrutare, nella storia, i segni di questo compimento.
Non per sapere i tempi (che rimangono di Dio), ma per accompagnarli.
Come l'agricoltore, guardando il fico, sa cosa fare, nella stagione che arriva e accompagna i germogli col suo lavoro perché arrivino o frutti.

"Il cielo e la terra passeranno, le mie parole non passeranno".
Quanti salmi ci ricordano che la Parola di Dio è più salda di una roccia, che ogni sua Parola è efficace, giusta, vera ...
Ecco: ancora una volta è la Parola di Dio che guida l'uomo, che gli permette di scrutare nella storia i segni di Dio, della usa presenza, di vedere il suo amore, che realizza il bene e che vince il male, che protegge e guida, che rimprovera e cura.
E' la Parola di Dio che ci guida verso il compimento della nostra vita e della storia, perciò non "temerò anche se andrò per valle oscura".



Per Riflettere

Quali germogli posso accompagnare perché il Regno si compia?

Ricerca personalizzata


Orologio_con_croce_San_Damiano

 

Vai su: Home Page - Mese di Novembre - 2009