Anno Giubileo Della Misericordia di Dio
Libri Sconto del 15% Lista in Continuo Aggiornamento


Il Santo del Calendario:



Questo mese è stato curato da:

Caterina Guidi

Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Giovedì 10 marzo 2016
Vangelo secondo Giovanni (5, 31-47)
Es 32, 7-14; Sal 105




















Servizio Santa Messa


Teche Porta Ostie

Teche Porta Ostia Sconto del 15%


Camici Per Sacerdote - Ministri Straordinari dell'Eucaristia - Accoliti

Camici Per Sacerdote Ministri Straordinari dell'Eucaristia e Accoliti




Icone Originali Greche
Preghiera Iniziale


Ti loderò con cuore sincero
quando avrò appreso le tue giuste sentenze.
Voglio osservare i tuoi decreti:
non abbandonarmi mai.
Come potrà un giovane tenere pura la sua via?
Custodendo le tue parole.
Con tutto il cuore ti cerco:
non farmi deviare dai tuoi precetti.
Conservo nel cuore le tue parole
per non offenderti con il peccato.
Benedetto sei tu, Signore;
mostrami il tuo volere.
(Salmo 118)

Ascolta


In quel tempo, Gesù disse ai Giudei: «Se fossi io a testimoniare di me stesso, la mia testimonianza non sarebbe vera. C'è un altro che dà testimonianza di me, e so che la testimonianza che egli dà di me è vera.
Voi avete inviato dei messaggeri a Giovanni ed egli ha dato testimonianza alla verità. Io non ricevo testimonianza da un uomo; ma vi dico queste cose perché siate salvati. Egli era la lampada che arde e risplende, e voi solo per un momento avete voluto rallegrarvi alla sua luce.
Io però ho una testimonianza superiore a quella di Giovanni: le opere che il Padre mi ha dato da compiere, quelle stesse opere che io sto facendo, testimoniano di me che il Padre mi ha mandato. E anche il Padre, che mi ha mandato, ha dato testimonianza di me. Ma voi non avete mai ascoltato la sua voce né avete mai visto il suo volto, e la sua parola non rimane in voi; infatti non credete a colui che egli ha mandato.
Voi scrutate le Scritture, pensando di avere in esse la vita eterna: sono proprio esse che danno testimonianza di me. Ma voi non volete venire a me per avere vita.
Io non ricevo gloria dagli uomini. Ma vi conosco: non avete in voi l'amore di Dio. Io sono venuto nel nome del Padre mio e voi non mi accogliete; se un altro venisse nel proprio nome, lo accogliereste. E come potete credere, voi che ricevete gloria gli uni dagli altri, e non cercate la gloria che viene dall'unico Dio?
Non crediate che sarò io ad accusarvi davanti al Padre; vi è già chi vi accusa: Mosè, nel quale riponete la vostra speranza. Se infatti credeste a Mosè, credereste anche a me; perché egli ha scritto di me. Ma se non credete ai suoi scritti, come potrete credere alle mie parole?».



Medita


Il brano di oggi è duro, difficile da condensare in un messaggio semplice e preciso. Non possiamo fare altro che immedesimarci nei “Giudei”, la folla generica indicata dall'evangelista Giovanni. In che cosa siamo simili a loro? Diventiamo anche noi i “Giudei” del brano quando ci fermiamo ai dogmatismi; quando ci accontentiamo di una Fede stanca, fatta di abitudini e precetti. Quando teniamo il punto delle nostre convinzioni e chiudiamo il cuore alla novità, alle chiamate che il Signore ogni giorno ci manda; quando abbandoniamo la via della Speranza per accontentarci delle “glorie che riceviamo gli uni dagli altri”, che ci lasciano ancora più assetati di prima; quando la nostra Carità diventa un atto dovuto, un peso, un modo per calmare la coscienza e cessa di essere un dono, prima di tutto da accettare e poi da condividere con tutti.



Catechesi di Papa Francesco Testo Integrale e Video
I Sette Doni dello Spirito Santo: Sapienza - Intelletto - Consiglio - Fortezza - Scienza - Pietà - Timore di Dio


Per Riflettere

Chiediamo al Signore il dono di una Fede coraggiosa e forte, che come goccia d'acqua scavi la pietra della nostra testardaggine e della nostra pigrizia.








Torna su: Indice Mese MARZO 2016




Home Page


Home Page