Libreria Edizioni Paoline Pisa OROLOGIO San Damiano www.libreriapaoline.com
Quadri Sacri Argento, Articoli Religiosi, Oggettistica in argento, quadri in argento, articoli in argento, argento quadri





Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18)
Il Vangelo di ogni giorno con il commento





LUNEDÌ 8 Marzo 2010
Vangelo secondo Luca (4,24-30)
   

Ascolta


"In verità io vi dico: nessun profeta è ben accetto nella sua patria. Anzi, in verità io vi dico: c'erano molte vedove in Israele al tempo di Elia, quando il cielo fu chiuso per tre anni e sei mesi e ci fu una grande carestia in tutto il paese; ma a nessuna di esse fu mandato Elia, se non a una vedova a Sarepta di Sidone.

C'erano molti lebbrosi in Israele al tempo del profeta Eliseo; ma nessuno di loro fu purificato, se non Naamàn, il Siro.

All'udire queste cose, tutti nella sinagoga si riempirono di sdegno. Si alzarono e lo cacciarono fuori della città e lo condussero fin sul ciglio del monte, sul quale era costruita la loro città, per gettarlo giù. Ma egli, passando in mezzo a loro, si mise in cammino".

Il mese di Febbraio è stato interamente curato da: Massimo Salani

Servizio Santa Messa in puro Lino con croce ricamata


Medita


Lo stupore registrato dagli ascoltatori di Gesù nei brani precedenti aveva come protagonisti farisei e scribi. Ma non sono certo gli unici. Nella pericope di oggi troviamo chiamati in causa i compaesani del Nazareno che lo avevano visto crescere e che conoscevano bene anche i genitori. Sono ebrei osservanti perché il racconto si svolge nel luogo deputato alla preghiera, la sinagoga. Gesù, dunque, non sta interpellando stranieri o sconosciuti, ma appartenenti al popolo eletto di Dio.
Anch'essi, tuttavia, sono fermi alla logica umana e non percepiscono che rabbia ed indignazione al racconto del Salvatore che insegna come la salvezza non sia condizionata alla posizione sociale o a qualche appartenenza religiosa.
L'Emmanuele ci pone di fronte ad una realtà inclusiva, che non esclude nessuno: nel brano di oggi i salvati sono tutti estranei al popolo di Israele. Tutti. Evidentemente i criteri che ci permettono di salvarci non corrispondono ai nostri. Occorre una conversione delle nostre convinzioni accogliendo la novità portata da Gesù.
Diversamente, corriamo il rischio di quanti, nella pericope, scandalizzati dalle parole di Gesù, decidono di cacciarlo e magari orchestrano di ucciderlo.

Anche noi possiamo, e lo sappiamo bene, cacciare Gesù dal nostro orizzonte di vita. Chissà quante volte lo facciamo. Ma il Padre ricco di misericordia è sempre là che da lontano scruta il nostro cuore perché l'imminente morte del Nazareno non risulti vana.
Per Riflettere
CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San Damiano in Argento


È l'amore fraterno, invece, che glorifica il nostro essere cristiano: Quanto è bello e soave che i fratelli abitino insieme! (Sal 133/132, 1)


Ricerca personalizzata

Info Vai alle info
 
Orologio_con_croce_San_Damiano
 
 

 


Una Pillola per lo Spirito
Servizio di Mailing_List Settimanale
Vedi esempio e-mail inviata
Iscrizione Gratuita Mailing_list Cattolica a Cura dei Coniugi M. Guidato e R. Taurchini
OSPITALITA' CONVENTUALE - Elenco: ABBAZIE, CONVENTI, MONASTERI IN ITALIA


Vai su: Home Page - Indice mese di MARZO - 2010