Libri Preghiera del Cuore o Preghiera di Gesù - Esicasmo
/ Il Santo del Calendario:

Questo mese è stato curato da:

Giulia e Antonio Sartori,
Azzurra Bassi, Cosimo Dimitri


Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Domenica 22 maggio 2016
Vangelo secondo Giovanni (16, 12-15)
Prv 8, 22-31; Sal 8; Rm 5, 1-5
Santissima Trinità






Preghiera Iniziale


O Trinità beata, luce, sapienza, amore,
vesti del tuo splendore il giorno che declina.
Te lodiamo al mattino, Te nel vespro imploriamo,
Te canteremo unanimi nel giorno che non muore.
Oceano di pace, la Chiesa a Te consacra la sua lode perenne.
Padre d'immensa gloria, Verbo d'eterna luce,
Spirito di sapienza e carità perfetta.
Roveto inestinguibile di verità e d'amore;
ravviva in noi la gioia dell'agape fraterna.
O principio e sorgente della vita immortale,
rivelaci il tuo volto nella gloria dei cieli.
Amen.
(dalla liturgia)


Ascolta Vangelo


In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso.
Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future.
Egli mi glorificherà, perché prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà. Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà».



Medita


Oggi la liturgia ci invita a contemplare il mistero della Santissima Trinità, a rivedere la nostra immagine di Dio come di un ente perfetto e chiuso in se stesso o di un giudice implacabile, ma come una Relazione tra Padre, Figlio e Spirito Santo. Se Dio è l'origine e il fine della nostra esistenza, allora proprio la relazione è ciò che dà significato alla nostra vita. Una relazione che però non si esaurisce nelle tre persone della trinità, ma si dona alle sue creature. Nelle parole di Gesù è racchiuso il senso profondo di una relazione vera, quella che dovrebbe contraddistinguere il cristiano che ha come esempio Gesù; Dio ci ha dato la vita creandoci e il Figlio ci ha ridato nuova vita salvandoci e dopo la sua ascesa al cielo non siamo rimasti soli, ma siamo aiutati nel nostro cammino verso la vita eterna dal continuo agire dello Spirito: è un continuo donarsi che parte dal Padre e arriva a noi attraverso lo Spirito perché fondato sull'amore vero che è dono; e noi siamo chiamati a proseguire questa opera di amore attraverso il nostro donarci ai fratelli. Per accogliere le parole che Gesù ci dice e riuscire a portarne il peso abbiamo bisogno dell'intervento dello Spirito Santo, amore che lega il Padre e il Figlio e simbolo stesso di una relazione autentica che non rimane chiusa in sé stessa, ma straborda per farsi dono; questa deve essere l'esempio delle nostre comunità: relazioni capaci di donare e donarsi perché testimoni dell'amore di Dio che è relazione e dono.


Catechesi di Papa Francesco Testo Integrale e Video I Sette Doni dello Spirito Santo: Sapienza - Intelletto - Consiglio - Fortezza - Scienza - Pietà - Timore di Dio

Per Riflettere

Mi sento parte di un amore autentico che mi ha donato la vita e che mi chiede di donarla agli altri?





Torna su: Indice Mese MAGGIO 2016

Home Page


Home Page