Libri Preghiera del Cuore o Preghiera di Gesù - Esicasmo
/ Il Santo del Calendario:

Questo mese è stato curato da:

Giulia e Antonio Sartori,
Azzurra Bassi, Cosimo Dimitri


Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Venerdì 6 maggio 2016
Vangelo secondo Giovanni (16, 20-23a)
At 18, 9-18; Sal 46






Preghiera Iniziale


Quando il Signore ristabilì la sorte di Sion,
ci sembrava di sognare.
Allora la nostra bocca si riempì di sorriso,
la nostra lingua di gioia.
Chi semina nelle lacrime
mieterà nella gioia.
Nell'andare, se ne va piangendo,
portando la semente da gettare,
ma nel tornare, viene con gioia,
portando i suoi covoni.
(Salmo 126).


Ascolta Vangelo


In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «In verità, in verità io vi dico: voi piangerete e gemerete, ma il mondo si rallegrerà. Voi sarete nella tristezza, ma la vostra tristezza si cambierà in gioia.
La donna, quando partorisce, è nel dolore, perché è venuta la sua ora; ma, quando ha dato alla luce il bambino, non si ricorda più della sofferenza, per la gioia che è venuto al mondo un uomo. Così anche voi, ora, siete nel dolore; ma vi vedrò di nuovo e il vostro cuore si rallegrerà e nessuno potrà togliervi la vostra gioia. Quel giorno non mi domanderete più nulla».



Medita


Nel Vangelo di oggi Gesù affronta in modo estremamente franco e diretto un tema semplice quanto fondamentale: non c'è gioia senza tristezza, non c'è vera realizzazione senza passare attraverso la sofferenza, il dolore, le difficoltà. Quante volte, nella vita di tutti i giorni, nelle nostre famiglie, nel lavoro, nelle nostre relazioni con gli altri, dobbiamo superare degli scogli, risolvere dei problemi. E spesso vorremmo prendere una scorciatoia ed evitare gli ostacoli. Ma che ciò sia possibile è solo un'illusione: senza i problemi, senza la fatica fatta per superarli, non potrebbero esistere neppure la felicità e la gioia che seguono.
Il medesimo discorso vale per la fede, ed è proprio questo quello a cui Gesù si riferisce. Una fede vera non ci arriva gratis. Inevitabilmente, il percorso della fede è attraversato da dubbi, sofferenze, difficoltà. Quante domande i discepoli fanno a Gesù nel loro percorso, mossi dalla loro insicurezza. Quante volte hanno paura di non soddisfare le aspettative di Gesù. Quante volte anche noi attraversiamo momenti in cui Dio ci delude, come Gesù deluse i discepoli morendo, debole e indifeso, sulla croce; momenti che, esattamente come i discepoli, non comprendiamo. Quante volte gli avvenimenti tristi, le ingiustizie del nostro mondo, di cui non comprendiamo il senso, mettono alla prova la nostra fiducia in Dio. Eppure è solo attraverso questo percorso che possiamo arrivare a Gesù, a vederlo di nuovo. La fede nel nostro mondo è fatta di incomprensioni e difficoltà, e non potrebbe essere altrimenti. Ma è solo così che possiamo poi incontrare Dio e arrivare alla vera gioia.


Catechesi di Papa Francesco Testo Integrale e Video I Sette Doni dello Spirito Santo: Sapienza - Intelletto - Consiglio - Fortezza - Scienza - Pietà - Timore di Dio

Per Riflettere

In quali lati della mia fede fatico particolarmente? In che maniera posso concretamente fortificarli e renderli più saldi?





Torna su: Indice Mese MAGGIO 2016

Home Page


Home Page