Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!



Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18) Il Vangelo di ogni giorno con il commento
 

CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San
Damiano in Argento





Prodotti Artigianato America Latina

Cristo il Buon Pastore  Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo nella Comunita' Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Tau Artigianato Equosolidale America Latina
Croce Colomba di Pace Artigianato Equosolidale America Latina
Crocifisso Artigianato Equosolidale America Latina
Tavoletta Battesimo Artigianato Equosolidale America Latina
Artigianato Equosolidale Crocifissi per Camerette Bimbi Oggeti di Arredo Sacro Per Nascite Comunioni Battesimo 8 Articoli e Formati Diversi Per la Cameretta dei Vostri Figli, Amici e/o Parenti





Mercoledì 1 maggio 2013
Vangelo secondo Giovanni (15,1-8)


Questo numero è stato curato da:
Mons. Enzo Lucchesini


Arcidiocesi di Pisa
Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi



Ascolta


In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete già puri, a causa della parola che vi ho annunciato.
Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può portare frutto da se stesso se non rimane nella vite, così neanche voi se non rimanete in me. Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e secca; poi lo raccolgono, lo gettano nel fuoco e lo bruciano.
Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quello che volete e vi sarà fatto. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli».










Medita


Come avevano fatto i profeti e i saggi di Israele Gesù insegna usando immagini familiari a tutti, prese dalla campagna, dalla pesca, dalla pastorizia. Nel brano del vangelo odierno raccomanda di evitare un errore gravissimo se davvero vogliamo seguirlo: ci indica il primo passo della sequela “Senza di me non potete far nulla”. Evitiamo di illuderci di poter riuscire con la nostra buona volontà o il nostro impegno a mettere insieme qualcosa di buono. Da soli non riusciremo mai; “Senza di me non potete far nulla''. Abbiamo ricevuto un dono inestimabile, siamo stati innestati alla sua vita; dobbiamo essere una cosa sola con lui; non pretendiamo di dare qualcosa a Dio prima di aver ricevuto tutto da lui. La fecondità delle nostre fatiche comincia con il permettergli di agire in noi. Qualche volta sperimentiamo, magari a malincuore, che anche le potature sono gesti d’amore perché aiutano a convogliare ogni energia verso un unico scopo; aiutano a disporci ad un ascolto riconoscente, umile e obbediente perché la Parola sia la linfa che si diffonde in noi tralci e compie il progetto del Padre. Pretendere di riuscire a farlo da soli, ci fa scoprire il fallimento… ``lo raccolgono, lo gettano nel fuoco e lo bruciano…'' diventare cenere, la pienezza del fallimento. Il Signore non vuole spaventarci: è un padre che vuole valorizzare tutti i figli e ed allora apre dinanzi al loro sguardo anche orizzonti sconvolgenti.


Preghiamo

Ti supplichiamo Cristo, risorto dai morti che vivi e regni
alla destra del Padre.
Vita nostra, ascoltaci, ricordati di tutti coloro
che svolgono un ministero nella tua Chiesa.
Fa’ che diano esempio di vita veramente evangelica
Tu che sei la fonte della nostra pace,
salva il mondo dalla violenza e dalla discordia.


Ultimi Inserimenti





Braccialetto Rosario in Argento e Cristalli Swarovski con Croce e Medaglia Miracolosa 8 Colori disponibili: Fuxia, Giallo, Ametista chiara, Rosa, Ametista, Verde, Acqua e Bianco




Torna su: Home Page - Indice Mese di MAGGIO - 2013