Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!



Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18) Il Vangelo di ogni giorno con il commento
 

CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San
Damiano in Argento



Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria

Prodotti Artigianato America Latina

Cristo il Buon Pastore  Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo nella Comunita' Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Tau Artigianato Equosolidale America Latina
Croce Colomba di Pace Artigianato Equosolidale America Latina
Crocifisso Artigianato Equosolidale America Latina
Tavoletta Battesimo Artigianato Equosolidale America Latina

Artigianato Equosolidale Crocifissi per Camerette Bimbi Oggeti di Arredo Sacro Per Nascite Comunioni Battesimo 8 Articoli e Formati Diversi Per la Cameretta dei Vostri Figli, Amici e/o Parenti


MERCOLEDÌ 9 Maggio 2012
Vangelo secondo Giovanni (15,1-8)


Questo Mese è stato interamente curato dai
Coniugi ANDREA e PAOLA BONACCORSI



Ascolta


In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:

«Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete già puri, a causa della parola che vi ho annunciato.

Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può portare frutto da se stesso se non rimane nella vite, così neanche voi se non rimanete in me. Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e secca; poi lo raccolgono, lo gettano nel fuoco e lo bruciano.

Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quello che volete e vi sarà fatto. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli».










Medita


Una conseguenza della comunione con Gesù è sorprendente: i discepoli potranno “chiedere quello che vogliono “ e verrà loro fatto. Come mai allora ai discepoli non è risparmiata l’esperienza del dolore, della malattia, dello scacco delle attese umane? Perché quando chiedono di essere preservati dal male, Dio sembra non rispondere? In realtà ciò che è promesso da Gesù ai suoi discepoli è la capacità di amare come lui. Se essi chiedono di sospendere il corso della natura, che include la malattia e la morte, mostrano di restare ad una concezione magica, che non ha capito la promessa di Gesù. Se essi chiederanno la forza per amare come lui, se chiederanno di essere aiutati a vivere un amore illimitato e incondizionato, vincendo le resistenze del mondo (cioè della propria volontà), questo sarà loro concesso. Sulla linea dell’amore nessun ostacolo sarà decisivo. Per questo i santi hanno fatto grandi cose, spesso contro ogni speranza umana

Per Riflettere



Quante volte chiediamo per noi e per i nostri cari dei miracoli, ma non chiediamo la capacità di amare?




Lista Cd e DVD Religiosi
Lista Cd e DVD Religiosi
 








Ricerca personalizzata





Torna su: Home Page - Indice Mese di MAGGIO - 2012