Ascolta e Medita Luglio 2017
Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi

Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbia di Gerusalemme
La Bibbia Via Verita' e Vita
La Bibbia Testo CEI. Sconto 15%
Novena allo SPIRITO SANTO NOVENA ALLO SPIRITO SANTO Da pregare per nove giorni consecutivi qualsiasi volta si voglia dar lode, ringraziare o chiedere una grazia.




VOGLIO CONFESSARMI BENE!
"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero - Livorno
/ Il Santo del Calendario:

Cocifissi di San Benedetto
Varie realizzazioni in legno e in metallo
NOVENA A SAN BENEDETTO DA NORCIA
dal 2 al 10 luglio per la sua festa come patrono d'Europa l'11 luglio

Ascolta e Medita Luglio 2017
Questo mese è stato curato da: Laura e Paolo Puglisi, Giulia e Fausto Montana
Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi


Sabato 1 luglio 2017
Vangelo secondo Matteo (8, 5-17)
Gn 18, 1-15; Cant. Lc 1, 46-55
Tempo ordinario
Salterio: quarta settimana


Preghiera Iniziale


Il Signore è mia luce e mia salvezza: di chi avrò timore?
Il Signore è difesa della mia vita: di chi avrò paura?
Quando mi assalgono i malvagi per divorarmi la carne,
sono essi, avversari e nemici, a inciampare e cadere.
Se contro di me si accampa un esercito, il mio cuore non teme;
se contro di me si scatena una guerra, anche allora ho fiducia.
Una cosa ho chiesto al Signore, questa sola io cerco:
abitare nella casa del Signore tutti i giorni della mia vita,
per contemplare la bellezza del Signore e ammirare il suo santuario.
(Salmo 27)


Ascolta Vangelo


In quel tempo, entrato Gesù in Cafàrnao, gli venne incontro un centurione che lo scongiurava e diceva: «Signore, il mio servo è in casa, a letto, paralizzato e soffre terribilmente». Gli disse: «Verrò e lo guarirò». Ma il centurione rispose: «Signore, io non sono degno che tu entri sotto il mio tetto, ma di' soltanto una parola e il mio servo sarà guarito. Pur essendo anch'io un subalterno, ho dei soldati sotto di me e dico a uno: “Va'!”, ed egli va; e a un altro: “Vieni!”, ed egli viene; e al mio servo: “Fa' questo!”, ed egli lo fa».
Ascoltandolo, Gesù si meravigliò e disse a quelli che lo seguivano: «In verità io vi dico, in Israele non ho trovato nessuno con una fede così grande! Ora io vi dico che molti verranno dall'oriente e dall'occidente e siederanno a mensa con Abramo, Isacco e Giacobbe nel regno dei cieli, mentre i figli del regno saranno cacciati fuori, nelle tenebre, dove sarà pianto e stridore di denti». E Gesù disse al centurione: «Va', avvenga per te come hai creduto». In quell'istante il suo servo fu guarito.
Entrato nella casa di Pietro, Gesù vide la suocera di lui che era a letto con la febbre. Le toccò la mano e la febbre la lasciò; poi ella si alzò e lo serviva.
Venuta la sera, gli portarono molti indemoniati ed egli scacciò gli spiriti con la parola e guarì tutti i malati, perché si compisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaìa: “Egli ha preso le nostre infermità e si è caricato delle malattie”.



Medita


Il Centurione: abituato alla vita dura del militare di carriera, lo immaginiamo stanco, lontano da casa e dagli affetti, uomo che aveva trovato un barlume di relazione e di famiglia. Gli è caro il suo servo e lui, abituato ad ordinare, non esita a chiedere.
Gesù, che è Dio, si stupisce, si meraviglia davanti a questa inattesa, fresca e trasparente espressione di fede e indica questo uomo come modello per il popolo di Israele, porta ad esempio la fede di questo uomo che è il nemico giurato, il Romano, l'avversario, l'oppressore.
Ecco un altro schema rotto da Cristo: non serve più appartenere ad un popolo per incontrare Dio, non è più necessario nascere in un determinato contesto sociale per convertirsi. Il confine fra chi crede e chi non crede non passa più fra le razze e le etnie, ma passa per gli atteggiamenti.
Il Centurione si fida, e anche a noi oggi è chiesto di fidarci di Dio, della sua parola, ci è chiesto di aprire il nostro cuore alla Sua accoglienza. Egli guarda il cuore di ognuno, non è esigente né severo, e sa vedere anche il più timido accenno di conversione.




Per Riflettere

Possiamo oggi essere pazienti, benevolenti, caritatevoli nei confronti di coloro che incontreremo sul nostro cammino. Che Gesù abbia a stupirsi della nostra fede come si è meravigliato della fede del centurione romano.

Signore, io credo; io voglio credere in te.

O Signore, fa' che la mia fede sia piena.
O Signore, fa' che la mia fede sia libera.
O Signore, fa' che la mia fede sia certa.
O Signore, fa' che la mia fede sia forte.
O Signore, fa' che la mia fede sia gioconda.
O Signore, fa' che la mia fede sia operosa.
Amen.


(Beato Papa Paolo VI)
Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro






 

Gioielli Religiosi

In argento e swarovski: rosari, collane, braccialetti, anelli originali gioielli realizzati completamente in Italia, particolari ed eleganti, da indossare o regalare



Home Page