Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato
/ Il Santo del Calendario:

Ascolta e Medita - Questo mese è stato curato da: Massimo Salni Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi









Ogni Giorno una Riflessione Tratta dalla Regola di San BenedettoOgni Giorno Una Riflessione
Tratta dalla Regola di San Benedetto



Domenica 31 luglio 2016
Qo 1, 2;2, 21-23; Sal 89; Col 3, 1-5.9-11
Vangelo secondo Luca (12, 13-21)
Sant'Ignazio di Loyola
Salterio: seconda settimana



Preghiera Iniziale


Nella legge è contenuta la fede, e nella fede sussiste la carità vera,
quella che viene da questi due comandamenti:
dopo che l'uomo avrà amato il Signore suo Dio,
amerà anche il suo prossimo come se stesso.
(Farhad, Esposizione II, 11)


Ascolta Vangelo


In quel tempo, uno della folla disse a Gesù: «Maestro, di' a mio fratello che divida con me l'eredità». Ma egli rispose: «O uomo, chi mi ha costituito giudice o mediatore sopra di voi?».
E disse loro: «Fate attenzione e tenetevi lontani da ogni cupidigia perché, anche se uno è nell'abbondanza, la sua vita non dipende da ciò che egli possiede».
Poi disse loro una parabola: «La campagna di un uomo ricco aveva dato un raccolto abbondante. Egli ragionava tra sé: “Che farò, poiché non ho dove mettere i miei raccolti? Farò così – disse –: demolirò i miei magazzini e ne costruirò altri più grandi e vi raccoglierò tutto il grano e i miei beni. Poi dirò a me stesso: Anima mia, hai a disposizione molti beni, per molti anni; ripòsati, mangia, bevi e divèrtiti!”. Ma Dio gli disse: “Stolto, questa notte stessa ti sarà richiesta la tua vita. E quello che hai preparato, di chi sarà?”. Così è di chi accumula tesori per sé e non si arricchisce presso Dio».





Medita


Nell'ultima domenica del mese di luglio meditiamo un testo tratto dal capitolo 12 del vangelo di Luca. Il brano raccoglie le aspirazioni umane contrapponendole alle esigenze per accedere al Regno.
Le prime ci sono ricordate ogni volta che noi siamo “catturati” dalla dimensione del denaro, dal fascino del potere, dal desiderio della ricchezza. L'occasione è data per un caso di eredità. Veramente: “nulla di nuovo sotto il sole”! Quanto accade molto spesso oggi, lo ritroviamo già nelle pagine del Vangelo. A questa precisa rivendicazione, forse legittima, Luca ci offre l'insegnamento del Maestro che ci invita ad andare “oltre”.
Non si tratta di rinunciare ai diritti legittimi che dobbiamo rivendicare, quanto ad imparare a prefiggerci i veri traguardi. Gesù, annunciando la radicalità del nuovo insegnamento, della buona notizia, ci consegna un'altra prospettiva. La fragilità umana si concretizza nella ricerca del possesso di beni materiali, di soldi, di sicurezza familiare. Sono aspirazioni umane condivisibili, purché non sovrastino quelle per cui l'Emmanuele accettò la croce. Se anche noi sapremo arricchirci presso Dio potremo aspirare, dopo il Venerdì santo, a risorgere l'alba della Domenica. Questa la ricchezza cui ambire.
Abbiamo molte occasioni e possibilità per conseguire un tesoro nei cieli. Non è nemmeno necessario rinunciare al benessere o liberarci dei beni materiali. Nell'Anno Santo della Misericordia, il vescovo di Roma ci ricorda la pratica delle opere di misericordia corporali e spirituali. La misericordia, dunque, come via d'accesso per diventare ricchi agli occhi di Dio.




Per Riflettere


La liturgia di oggi ci ricorda Ignazio di Loyola. Come tutti i santi, Ignazio racconta una vita vissuta prima in un modo e poi, grazie alla conversione, una seconda parte spesa al servizio di Dio. Una “perdita”. (l'abbandono dello stile di vita iniziale) che si traduce in un investimento.
L'esercizio della misericordia, che prende molte forme e conosce molti volti, ci aiuti a vivere il tempo che Dio ci concede, ponendoci al servizio degli altri, nella preghiera e nell'umiltà. Perdonandoci gli uni gli altri, amandoci come il Figlio ci ha insegnato.






Torna su: Indice Mese LUGLIO 2016

Home Page



Home Page