Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!



Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18) Il Vangelo di ogni giorno con il commento
 

CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San
Damiano in Argento



Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria

Prodotti Artigianato America Latina

Cristo il Buon Pastore  Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo nella Comunita' Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Tau Artigianato Equosolidale America Latina
Croce Colomba di Pace Artigianato Equosolidale America Latina
Crocifisso Artigianato Equosolidale America Latina
Tavoletta Battesimo Artigianato Equosolidale America Latina

Artigianato Equosolidale Crocifissi per Camerette Bimbi Oggeti di Arredo Sacro Per Nascite Comunioni Battesimo 8 Articoli e Formati Diversi Per la Cameretta dei Vostri Figli, Amici e/o Parenti


DOMENICA 1 Luglio 2012
XIII Dom. del T.O.
Vangelo secondo Marco (5,21-43)


Questo numero è stato interamente curato da:
BARBARA PANDOLFI



Ascolta


Venne uno dei capi della sinagoga, di nome Giàiro, il quale, come vide Gesù, gli si gettò ai piedi e lo supplicò con insistenza: "La mia figlioletta sta morendo: vieni a imporle le mani, perché sia salvata e viva". Andò con lui. Molta folla lo seguiva e gli si stringeva intorno. Ora una donna, che aveva perdite di sangue da dodici anni e aveva molto sofferto per opera di molti medici, spendendo tutti i suoi averi senza alcun vantaggio, anzi piuttosto peggiorando, udito parlare di Gesù, venne tra la folla e da dietro toccò il suo mantello. Diceva infatti: "Se riuscirò anche solo a toccare le sue vesti, sarò salvata". E subito le si fermò il flusso di sangue e sentì nel suo corpo che era guarita dal male. E subito Gesù, essendosi reso conto della forza che era uscita da lui, si voltò alla folla dicendo: "Chi ha toccato le mie vesti?". I suoi discepoli gli dissero: "Tu vedi la folla che si stringe intorno a te e dici: "Chi mi ha toccato?"". Egli guardava attorno, per vedere colei che aveva fatto questo. E la donna, impaurita e tremante, sapendo ciò che le era accaduto, venne, gli si gettò davanti e gli disse tutta la verità. Ed egli le disse: "Figlia, la tua fede ti ha salvata. Va' in pace e sii guarita dal tuo male". Stava ancora parlando, quando dalla casa del capo della sinagoga vennero a dire: "Tua figlia è morta. Perché disturbi ancora il Maestro?". Ma Gesù, udito quanto dicevano, disse al capo della sinagoga: "Non temere, soltanto abbi fede!". E non permise a nessuno di seguirlo, fuorché a Pietro, Giacomo e Giovanni, fratello di Giacomo. Giunsero alla casa del capo della sinagoga ed egli vide trambusto e gente che piangeva e urlava forte. Entrato, disse loro: "Perché vi agitate e piangete? La bambina non è morta, ma dorme". E lo deridevano. Ma egli, cacciati tutti fuori, prese con sé il padre e la madre della bambina e quelli che erano con lui ed entrò dove era la bambina. Prese la mano della bambina e le disse: "Talità kum", che significa: "Fanciulla, io ti dico: alzati!". E subito la fanciulla si alzò e camminava; aveva infatti dodici anni. Essi furono presi da grande stupore. E raccomandò loro con insistenza che nessuno venisse a saperlo e disse di darle da mangiare.










Medita


Il vangelo ci presenta oggi due donne, una giovane e una adulta, una che cerca la guarigione e la vita con audacia e l’altra che giace immobile su un letto, ma ambedue “senza vita”: una perché ormai “dissanguata”e sfinita da dodici anni di dolore, l’altra morta nella casa di suo padre prima ancora di aver assaporato la vita, a soli dodici anni (un numero che lega ambedue le donne e le unisce in un destino di impurità e morte). La liberazione che Gesù compie libera dal male, ma anche dai pregiudizi, dalla esclusione sociale, dalla impossibilità di assaporare la vita e di essere se stesse.
Un discorso al femminile forse per aiutarci anche a riflettere sulla condizione delle donne di ieri e di oggi, sulla nostra vita e su quella di coloro che sono vicini a noi e ancora soffrono ingiustizie, discriminazioni, pregiudizi. In questo tempo estivo possiamo dedicare un po’ di tempo per riflettere e conoscere alcuni “testimoni”, per ascoltare alcune voci, per incontrare alcuni volti.



Per Riflettere



Proviamo a conoscere Edith Stein. Nata in una famiglia ebraica. Si laureò in filosofa e divenne docente universitaria in Germania. Convertita al cristianesimo divenne suora carmelitana in un monastero di clausura; arrestata fu messa su un treno diretto ad Auschwitz con tante altre donne ebree. Appena arrivata fu uccisa nelle camere a gas:. E’ stata canonizzata nel 1889 e dichiarata co-patrona d’Europa.




Lista Cd e DVD Religiosi
Lista Cd e DVD Religiosi
 







Torna su: Home Page - Indice Mese di LUGLIO - 2012