Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato
/ Il Santo del Calendario:

Ascolta e Medita - Questo mese è stato curato da: Gabriella e Giacomo Gasparri, Cecilia e Pascal Biver Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi









Coroncine e Novene per il Mese di Giugno



Mercoledì 29 giugno 2016
At 12, 1-11; Sal 33; 2Tm 4, 6-8.17-18
Vangelo secondo Matteo (16, 13-19)
Santi Pietro e Paolo



Preghiera Iniziale


Ecco, l'occhio del Signore è su chi lo teme,
su chi spera nel suo amore,
per liberarlo dalla morte
e nutrirlo in tempo di fame.
L'anima nostra attende il Signore:
egli è nostro aiuto e nostro scudo.
È in lui che gioisce il nostro cuore,
nel suo santo nome noi confidiamo.
Su di noi sia il tuo amore,
Signore, come da te noi speriamo.
(Salmo 32)


Ascolta Vangelo


In quel tempo, Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, domandò ai suoi discepoli: «La gente, chi dice che sia il Figlio dell'uomo?». Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elìa, altri Geremìa o qualcuno dei profeti».
Disse loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente».
E Gesù gli disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né sangue te lo hanno rivelato, ma il Padre mio che è nei cieli. E io a te dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli: tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli».




Medita


Due punti bellissimi in questo passaggio del Vangelo. Nel primo Pietro riconosce, per opera dello Spirito Santo, che Gesù è il “Cristo, Figlio del Dio vivente”, quindi proclama la rivelazione. Nel secondo Gesù fonda la Chiesa e la fonda su Pietro. Questo ci dà la consapevolezza che Gesù sa quanto può sbagliare la Chiesa: almeno quanto Pietro. Anche la Chiesa qualche volta non ha saputo pienamente riflettere la luce di Gesù, nei suoi inutili fasti, nelle persecuzioni o nei silenzi di certi periodi storici, in tutte quelle occasioni in cui la paura del peccato ha superato la consapevolezza della misericordia di Dio. Quante volte si sente dire dalla gente: “Io credo ma a modo mio. La Chiesa non mi serve”. Al contrario dobbiamo essere tutti consapevoli di essere una parte di questa Chiesa che Gesù ha stabilito sulla terra fondandola proprio sulle spalle di Pietro, che lo ha riconosciuto Figlio di Dio.



Per Riflettere

Mi sento Chiesa?

“Credo nella Chiesa:
una, santa, cattolica, apostolica”.
(Credo niceno-costantinopolitano)





Torna su: Indice Mese GIUGNO 2016

Home Page



Home Page