Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato
/ Il Santo del Calendario:

Ascolta e Medita - Questo mese è stato curato da: Gabriella e Giacomo Gasparri, Cecilia e Pascal Biver Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi









Coroncine e Novene per il Mese di Giugno



Domenica 26 giugno 2016
1Re 19, 16b.19-21; Sal 15; Gal 5, 1.13-18
Vangelo secondo Luca (9, 51-62)
Salterio: prima settimana



Preghiera Iniziale


Signore, chi abiterà nella tua tenda?
Chi dimorerà sulla tua santa montagna?
Colui che cammina senza colpa, pratica la giustizia
e dice la verità che ha nel cuore,
non sparge calunnie con la sua lingua,
non fa danno al suo prossimo
e non lancia insulti al suo vicino.
(Salmo 14)


Ascolta Vangelo


Mentre stavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato elevato in alto, Gesù prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme e mandò messaggeri davanti a sé.
Questi si incamminarono ed entrarono in un villaggio di Samaritani per preparargli l'ingresso. Ma essi non vollero riceverlo, perché era chiaramente in cammino verso Gerusalemme. Quando videro ciò, i discepoli Giacomo e Giovanni dissero: «Signore, vuoi che diciamo che scenda un fuoco dal cielo e li consumi?». Si voltò e li rimproverò. E si misero in cammino verso un altro villaggio.
Mentre camminavano per la strada, un tale gli disse: «Ti seguirò dovunque tu vada». E Gesù gli rispose: «Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell'uomo non ha dove posare il capo».
A un altro disse: «Seguimi». E costui rispose: «Signore, permettimi di andare prima a seppellire mio padre». Gli replicò: «Lascia che i morti seppelliscano i loro morti; tu invece va' e annuncia il regno di Dio».
Un altro disse: «Ti seguirò, Signore; prima però lascia che io mi congedi da quelli di casa mia». Ma Gesù gli rispose: «Nessuno che mette mano all'aratro e poi si volge indietro, è adatto per il regno di Dio».




Medita


Gesù ci invita a seguirlo, ma nello stesso tempo ci dice che non sarà facile; seguire Gesù non significa avere la sicurezza che tutto vada bene, seguire Gesù può essere difficile, faticoso… può significare non essere accolti e tuttavia non reagire, ma perdonare e andare avanti. Seguire Gesù può far saltare tutte le nostre certezze e può costarci a tal punto da farci trovare scuse per rimandare: devo prima seppellire mio padre, poi ti seguirò… devo prima avvisare casa, poi ti seguirò… Gesù non vuole tentennamenti, vuole che lo amiamo e che questo amore ci faccia pronti a tutto, a seguirlo nonostante tutto; seguire Gesù significa anche accettare la croce come ha fatto lui, affidandosi completamente al volere del Padre. Anche per lui non è stato facile accettarlo, ha pregato perché quel calice passasse senza che lo dovesse bere, ma alla fine ha scelto liberamente di compiere la volontà di Dio.



Per Riflettere

Cosa significa per me, oggi, seguire Gesù?

Ti seguirò, ti seguirò o Signore,
e sulla tua strada camminerò.
(canto liturgico)





Torna su: Indice Mese GIUGNO 2016

Home Page



Home Page