Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato
/ Il Santo del Calendario:

Ascolta e Medita - Questo mese è stato curato da: Gabriella e Giacomo Gasparri, Cecilia e Pascal Biver Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi









Coroncine e Novene per il Mese di Giugno



Giovedì 23 giugno 2016
2Re 24, 8-17; Sal 78
Vangelo secondo Matteo (7, 21-29)



Preghiera Iniziale


Ascolta, popolo mio, la mia legge,
porgi l'orecchio alle parole della mia bocca.
Aprirò la mia bocca con una parabola,
rievocherò gli enigmi dei tempi antichi.
Ciò che abbiamo udito e conosciuto
e i nostri padri ci hanno raccontato
non lo terremo nascosto ai nostri figli,
raccontando alla generazione futura
le azioni gloriose e potenti del Signore
e le meraviglie che egli ha compiuto.
(Salmo 77)


Ascolta Vangelo


In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non chiunque mi dice: “Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. In quel giorno molti mi diranno: “Signore, Signore, non abbiamo forse profetato nel tuo nome? E nel tuo nome non abbiamo forse scacciato demòni? E nel tuo nome non abbiamo forse compiuto molti prodigi?”. Ma allora io dichiarerò loro: “Non vi ho mai conosciuti. Allontanatevi da me, voi che operate l'iniquità!”.
Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, sarà simile a un uomo saggio, che ha costruito la sua casa sulla roccia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ma essa non cadde, perché era fondata sulla roccia. Chiunque ascolta queste mie parole e non le mette in pratica, sarà simile a un uomo stolto, che ha costruito la sua casa sulla sabbia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa cadde e la sua rovina fu grande».
Quando Gesù ebbe terminato questi discorsi, le folle erano stupite del suo insegnamento: egli infatti insegnava loro come uno che ha autorità, e non come i loro scribi.




Medita


Noi ci insegniamo l'un l'altro tante cose, ogni giorno, e ne impariamo continuamente… l'importante è saper scegliere tra quello che impariamo, quello che vogliamo accettare e assimilare. In base a quali criteri fare questa scelta, è scritto nella parola di Dio. Non dobbiamo discriminare le persone o le situazioni giudicandole con presunzione, ma dobbiamo fidarci nel seguire le indicazioni di Gesù, perché la nostra vita non si nutra di apparenze, di idolatrie e nell'ascolto di falsi profeti che ne minano le fondamenta. Illusioni mondane, successi che stordiscono, traguardi egocentrici… tutto questo chiude in se stessi, non può essere un saldo punto di appoggio per stare in equilibrio e a testa alta. Gesù indica nel fidarsi della Parola di Dio anche un “toccare il fondo” con umiltà, nella verità, la possibilità di basarsi su salde fondamenta.



Per Riflettere

Accetti di scegliere l'umiltà anziché “castelli di carte”?


Siate forti, rendete saldo il vostro cuore,
voi tutti che sperate nel Signore.
(Salmo 30)





Torna su: Indice Mese GIUGNO 2016

Home Page



Home Page