Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato
/ Il Santo del Calendario:

Ascolta e Medita - Questo mese è stato curato da: Gabriella e Giacomo Gasparri, Cecilia e Pascal Biver Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi









Coroncine e Novene per il Mese di Giugno



Venerdì 10 giugno 2016
1Re 19, 9a.11-16; Sal 26
Vangelo secondo Matteo (5, 27-32)



Preghiera Iniziale


Signore, amo la casa dove tu dimori
e il luogo dove abita la tua gloria.
Non associare me ai peccatori
né la mia vita agli uomini di sangue,
perché vi è delitto nelle loro mani,
di corruzione è piena la loro destra.
Ma io cammino nella mia integrità;
riscattami e abbi pietà di me.
Il mio piede sta su terra piana;
nelle assemblee benedirò il Signore.
(Salmo 25)


Ascolta Vangelo


In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Avete inteso che fu detto: “Non commetterai adulterio”. Ma io vi dico: chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel proprio cuore.
Se il tuo occhio destro ti è motivo di scandalo, cavalo e gettalo via da te: ti conviene infatti perdere una delle tue membra, piuttosto che tutto il tuo corpo venga gettato nella Geènna. E se la tua mano destra ti è motivo di scandalo, tagliala e gettala via da te: ti conviene infatti perdere una delle tue membra, piuttosto che tutto il tuo corpo vada a finire nella Geènna.
Fu pure detto: “Chi ripudia la propria moglie, le dia l'atto del ripudio”. Ma io vi dico: chiunque ripudia la propria moglie, eccetto il caso di unione illegittima, la espone all'adulterio, e chiunque sposa una ripudiata, commette adulterio».




Medita


Il rispetto profondo per la persona, per ciò che si ritiene più giusto alla luce della proposta cristiana, spesso deve essere vagliato, a partire dalla Parola, con la mente e con il cuore, al di là dei nostri sensi: “Me la sento, non me la sento… Mi attira… Non riesco a…”. Se ci facciamo dominare da queste “sensazioni” quando ci portano su una strada che va in direzione opposta da quella indicata dal Vangelo, siamo a rischio. Rischiamo di procedere nell'auto-convincimento e nell'auto-giustificazione se ci riferiamo a noi stessi, e nel giudizio se ci riferiamo ad altri.
Essere allertati e attenti con fiducia alla proposta di Gesù può aiutarci a discriminare e accettare le situazioni difficili, divergenti, specialmente se intrise di sofferenza, con occhi e cuore aperti, con la capacità critica di chi ha un punto di riferimento profondamente affidabile.



Per Riflettere

Ascoltare o rifiutare… cosa scegliere?


I precetti del Signore sono retti,
fanno gioire il cuore;
Il comando del Signore è limpido,
illumina gli occhi.
Il timore del Signore è puro,
rimane per sempre;
i giudizi del Signore sono fedeli,
sono tutti giusti.
(Salmo 19)





Torna su: Indice Mese GIUGNO 2016

Home Page



Home Page