Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato
/ Il Santo del Calendario:

Ascolta e Medita - Questo mese è stato curato da: Gabriella e Giacomo Gasparri, Cecilia e Pascal Biver Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi









Coroncine e Novene per il Mese di Giugno



Martedì 7 giugno 2016
1Re 17, 7-16; Sal 4
Vangelo secondo Matteo (5, 13-16)



Preghiera Iniziale


Molti dicono: «Chi ci farà vedere il bene,
se da noi, Signore, è fuggita la luce del tuo volto?».
Hai messo più gioia nel mio cuore
di quanta ne diano a loro grano e vino in abbondanza.
In pace mi corico e subito mi addormento,
perché tu solo, Signore, fiducioso mi fai riposare.
(Salmo 4)


Ascolta Vangelo


In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Voi siete il sale della terra; ma se il sale perde il sapore, con che cosa lo si renderà salato? A null'altro serve che ad essere gettato via e calpestato dalla gente.
Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città che sta sopra un monte, né si accende una lampada per metterla sotto il moggio, ma sul candelabro, e così fa luce a tutti quelli che sono nella casa. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli».




Medita


Questo bellissimo brano del Vangelo ci invita a essere sale e luce: il sale che dà sapore alle pietanze, la luce che illumina il mondo. Come possiamo riuscirci? Soltanto se il nostro essere sale è insaporire il mondo dell'amore di Gesù e se il nostro essere luce non è altro che fare da specchio alla luce di Dio.
Ma detto così sembra che dobbiamo fare chissà cosa. No, ognuno di noi deve essere un piccolo grano di sale o una fiammellina nel proprio ambiente: a casa, sul lavoro, in parrocchia. E a volte basta davvero poco: in certi ambienti puoi portare luce anche solo rifiutandoti di sparlare di qualcuno, o di inorgoglirti per un lavoro ben fatto o una lode ricevuta, o al contrario sentirti offeso (dall'alto del tuo io) per una critica o perché le cose non vanno proprio come vorresti tu. La fiammellina più luminosa è quella dell'umiltà, di chi vive la sua vita ogni giorno con al centro non se stesso ma Gesù e di conseguenza i fratelli.



Per Riflettere

Ci rendiamo conto che la semplice luce di un fiammifero riesce a rischiarare l'oscurità?


Aiutami a diffondere dovunque
il tuo profumo, o Gesù.
Dovunque io vada.
Inonda la mia anima
del tuo spirito e della tua vita.
Diventa padrone del mio essere
in modo così completo
che tutta la mia vita sia un'irradiazione della tua.
Perché ogni anima che avvicino
possa sentire la tua presenza
dentro di me.
Perché guardandomi non veda me,
ma te in me.
Resta in me.
Così splenderò del tuo stesso splendore
e potrò essere luce agli altri.
(Beata Madre Teresa di Calcutta)





Torna su: Indice Mese GIUGNO 2016

Home Page



Home Page