Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato
/ Il Santo del Calendario:

Ascolta e Medita - Questo mese è stato curato da: Gabriella e Giacomo Gasparri, Cecilia e Pascal Biver Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi









Coroncine e Novene per il Mese di Giugno



Venerdì 3 giugno 2016
Ez 34, 11-16; Sal 22; Rm 5, 5b-11
Vangelo secondo Luca (15, 3-7)
Sacratissimo Cuore di Gesù
Santi Carlo Lwanga e compagni



Preghiera Iniziale


In te confidarono i nostri padri,
confidarono e tu li liberasti;
a te gridarono e furono salvati,
in te confidarono e non rimasero delusi.
(Salmo 21)


Ascolta Vangelo


In quel tempo, Gesù disse ai farisei e agli scribi questa parabola: «Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova?
Quando l'ha trovata, pieno di gioia se la carica sulle spalle, va a casa, chiama gli amici e i vicini e dice loro: “Rallegratevi con me, perché ho trovato la mia pecora, quella che si era perduta”.
Io vi dico: così vi sarà gioia nel cielo per un solo peccatore che si converte, più che per novantanove giusti i quali non hanno bisogno di conversione».




Medita


Sentirsi cercati, sentirsi desiderati, sentirsi amati, e quindi amabili, è quanto ci propone Gesù per farci capire come Dio ci ama. Dio cerca proprio noi, ciascuno, soprattutto chi non dà niente per scontato, chi non riesce a credere, chi forse non vuole credere, chi è vittima di tristi vissuti che l'hanno allontanato da tutto e da tutti, dalla fiducia in se stessi e, quindi, da Lui.
Dio cerca e aspetta proprio chi ha perso la strada. Ognuno di noi può riconoscersi nella pecora smarrita. Allo stesso tempo ognuno può (o deve?) sentire il bisogno di cercare chi si è perso, di essere strumento di Dio per cercare e andare incontro a ogni persona che si è smarrita, con l'umiltà che gli permetta di capire… di compatire.



Per Riflettere

Pastore o pecora?… Questo è il problema!


Signore,
ti prego per il disperato.
Donagli luce
per vedere la cupa profondità
della sua tentazione.
Dagli il tuo amore affinchè possa almeno
intravedere le ricchezze
che tu hai preparato per noi.
Infondigli lo Spirito santo
affinchè possa vedere
che hai bisogno di lui e lo ami,
e che ha ancora uno scopo nella vita, quello di trasmettere
l'amore e la misericordia che hai per lui
ad altra gente che ha bisogno di lui.
Dagli speranza per il futuro.
Lascialo vivere, Signore.
Amen.
(Beata Madre Teresa di Calcutta)





Torna su: Indice Mese GIUGNO 2016

Home Page



Home Page