Antica tradizione tessile - Arazzi Religiosi - Arazzo Papa Francesco Prodotto Artigianale Nazionale icia Sacerdotale a Manica Lunga e Corta Tipo Clergy Terital/Puro Cotone - No Stiro Offerta Da Non Perdere Euro 19,50
Il Santo del Calendario:

Questo numero è stato curato da: Gigi Avanti

Arcidiocesi di Pisa
Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Domenica 30 giugno 2013
Vangelo secondo Luca (9, 51-62)











Home Page



Ascolta


Mentre stavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato elevato in alto, Gesù prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme e mandò messaggeri davanti a sé. Questi si incamminarono ed entrarono in un villaggio di Samaritani per preparargli l'ingresso. Ma essi non vollero riceverlo, perché era chiaramente in cammino verso Gerusalemme. Quando videro ciò, i discepoli Giacomo e Giovanni dissero: «Signore, vuoi che diciamo che scenda un fuoco dal cielo e li consumi?». Si voltò e li rimproverò. E si misero in cammino verso un altro villaggio. Mentre camminavano per la strada, un tale gli disse: «Ti seguirò dovunque tu vada». E Gesù gli rispose: «Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell'uomo non ha dove posare il capo». A un altro disse: «Seguimi». E costui rispose: «Signore, permettimi di andare prima a seppellire mio padre». Gli replicò: «Lascia che i morti seppelliscano i loro morti; tu invece va' e annuncia il regno di Dio». Un altro disse: «Ti seguirò, Signore; prima però lascia che io mi congedi da quelli di casa mia». Ma Gesù gli rispose: «Nessuno che mette mano all'aratro e poi si volge indietro, è adatto per il regno di Dio».


Medita


Questo ultimo brano del vangelo di Luca sul quale meditare, ci presenta Gesù alle battute finali della sua missione, missione che è l’unico a conoscere nei suoi dettagli tragici. Nonostante questo, vediamo un Gesù determinato e “deciso” ad arrivare a Gerusalemme e che non perde occasione per lanciare i suoi insegnamenti. E lo fa proprio nell’attraversare il territorio insidioso della regione di Samaria, facendosi precedere da alcuni dei suoi che ne annunciavano l’arrivo. Quando questi gli riferiscono che non è “persona gradita” (i samaritani, infatti, forse campanilisti… come altri ai nostri giorni, non riconoscevano il tempio dei giudei di Gerusalemme), egli anziché offendersi per questo rifiuto, cerca di placare i calori bollenti di Giacomo e Giovanni intenzionati a chiedere a Dio in persona un castigo esemplare per l’azzardo di questo rifiuto; e li calma rimproverando la loro “intolleranza”, quasi (anzi certamente) a voler bandire ogni intolleranza… futura. Chiarito con i suoi “più stretti collaboratori” cosa comporta seguirlo da vicino e annunciare il vangelo avendo tolleranza nei riguardi di coloro che lo rifiutano, allarga il suo sguardo su coloro che, nella storia a seguire, avranno tentennamenti o accamperanno scuse per non decidersi a farlo. Nella cultura della saggezza popolare dei proverbi si legge: “Chi vuol fare veramente una cosa, trova sempre un mezzo, mentre chi non vuole fare niente, trova sempre una scusa”. Fatto sta che a chi accampa la scusa di voler andare “a seppellire il padre” prima di seguirlo (la cosa avrebbe ritardato di un’oretta la risposta alla vocazione… ma anche questo rinvio non stava bene all’esigentissimo Gesù!) risponde con quel famoso “lascia che i morti seppelliscano i morti” che potrebbe risultare anche un po’ offensivo per noi tutti che veniamo definiti “morti” (e allora occorre che ci “svegliamo''!), oltre che svalutativo del sentimento di questa persona intenzionata a “onorare” il padre con una degna sepoltura… Così come risponde, senza ombra di offesa alcuna a chi gli dice di volerlo seguire, e però si attarda qualche minuto a sbrigare doveri di cortesia, con la famosissima affermazione da far tremare i polsi: “Nessuno che ha messo mano all’aratro e poi si volge indietro è adatto per il Regno di Dio”. Come deve essere rimasto male questo “candidato” che Gesù scarica, apparentemente, senza misericordia, ma in realtà prendendo atto della sua indecisione! E come dovrebbero invece tenere ben salde le mani sul manico dell’aratro, imponendosi di non guardare indietro “neppure per il tempo di una sbriciata di un secondo”, coloro ai quali, proprio Lui, il fiducioso Gesù nella loro capacità di arare con Lui e per Lui, ha messo in mano l’aratro!


Preghiamo

O Dio, che ci hai reso figli della luce con il tuo Spirito di adozione, fa' che non ricadiamo nelle tenebre dell'errore, ma restiamo sempre luminosi nello splendore della verità. Per il nostro Signore Gesù Cristo. (dalla liturgia)


PREGHIERE:

NOVENA A “MARIA CHE SCIOGLIE I NODI” - 15 Orazioni di Santa Brigida - Novena a Santa Rita - Novena allo Spirito Santo - NOVENA A S. BENEDETTO DA NORCIA - Novena a Santa Lucia - NOVENA IN ONORE A SAN GIUDA TADDEO - Le sette offerte all'eterno padre - Novena alla Madonna del Carmine - Novena a Dio Padre - Supplica al Bambino Gesù di Parga - Novena per la Natività della B. V. Maria - Invocazione ai Tre Arcangeli - Novena a San Michele e ai 9 Cori degli Angeli - NOVENA A PADRE PIO - Novena a San Francesco d'Assisi - Corona Angelica - SUPPLICA Alla Beata Vergine Maria Immacolata Della Medaglia Miracolosa - Novena alla Madonna del Rosario - Devozione al Santo Volto - Novena alle Sante Anime del Puragatorio - IL SANTO ROSARIO E LA BOMBA ATOMICA - Preghiere della moltiplicazione o Novena delle 33 Giaculatorie - Novena all’Immacolata concezione - Preghiera per Chiedere la Grazia della Devozione - Novena a Cristo Re - Novena alla Beata Vergine Maria di Loreto - Novena a Dio Padre Onnipotente - Novena di Natale - Novena ai Santi Magi - NOVENA A GESÙ BAMBINO DI PRAGA - Preghiere in Latino - Novena a San Giovanni Bosco - Novena e Preghiera a Nostra Signora di Lourdes - Novena a San Giuseppe - Novena a San Giuseppe Lavoratore - Scuola di umilta' - le regole - 15 Minuti Con Gesù - Novena alla Madonna del Rosario di Pompei - TREDICINA A SANT'ANTONIO DI PADOVA - Devozione delle Tre Ave Marie


Indice Vangelo e Commento del Mese di Giugno:













Home Page

Archivio Vangelo | OSPITALITA' CONVENTUALE - Elenco: ABBAZIE, CONVENTI, MONASTERI IN ITALIA