Antica tradizione tessile - Arazzi Religiosi - Arazzo Papa Francesco Prodotto Artigianale Nazionale icia Sacerdotale a Manica Lunga e Corta Tipo Clergy Terital/Puro Cotone - No Stiro Offerta Da Non Perdere Euro 19,50
Il Santo del Calendario:

Questo numero è stato curato da: Gigi Avanti

Arcidiocesi di Pisa
Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Giovedì 27 giugno 2013
Vangelo secondo Matteo (7, 21-29)











Home Page



Ascolta


In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Non chiunque mi dice: “Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. In quel giorno molti mi diranno: “Signore, Signore, non abbiamo forse profetato nel tuo nome? E nel tuo nome non abbiamo forse scacciato demòni? E nel tuo nome non abbiamo forse compiuto molti prodigi?”. Ma allora io dichiarerò loro: “Non vi ho mai conosciuti. Allontanatevi da me, voi che operate l'iniquità!”.
Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, sarà simile a un uomo saggio, che ha costruito la sua casa sulla roccia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ma essa non cadde, perché era fondata sulla roccia. Chiunque ascolta queste mie parole e non le mette in pratica, sarà simile a un uomo stolto, che ha costruito la sua casa sulla sabbia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa cadde e la sua rovina fu grande».
Quando Gesù ebbe terminato questi discorsi, le folle erano stupite del suo insegnamento: egli infatti insegnava loro come uno che ha autorità, e non come i loro scribi.


Medita


Immediatamente a seguito del brano di ieri (che poneva l’accento sul rapporto tra veri e falsi profeti e i loro uditori…) questo brano pone l’accento direttamente sul rapporto con Dio, mettendo in risalto quello che contraddistingue gli “operatori di iniquità” dagli “operatori silenziosi di giustizia e di pace”. E la qualità del rapporto con Dio si misura in ragione della preghiera. L’unità di misura della preghiera è la modalità del pregare. E qui Gesù ammonisce a non prendere in giro Dio con chiacchere e lungaggini, a non buttargli fumo negli occhi: “Non chiunque dice: Signore, entrerà nel Regno dei cieli, ma colui che farà la volontà del Padre mio che è nei cieli”. Richiama un noto proverbio, legato proprio alle usanze del cordoglio per una morte e cioè: “Non fiori, ma opere di bene!”. Quel che interessa a Gesù-Dio ancora una volta ribadire è la preferenza assoluta che il Padre ha per i comportamenti concreti di coerenza di chi lo prega, rispetto a quelli di chi lo prega soltanto con la bocca e cioè gli “operatori di iniquità”. Che tra l’altro, tenteranno fino all’ultimo, anche nel giorno del giudizio, di convincerlo di avere la coscienza a posto: “Ma Signore, ma non ti sei accorto che facevamo tutto per te?”. E riceveranno una doccia fredda, gelata: “Non vi ho mai conosciuti, allontanatevi da me!”. Poi Gesù conclude con un apprezzamento rivolto al “vero discepolo” che costruisce la propria casa con comportamento saggio e avveduto (ne pone le fondamenta sulla roccia) e con un solenne biasimo del comportamento “stolto” o “da stupido deficiente” di chi la costruisce fondandola sulla sabbia (l’etimologia latina della parola “deficiente” significa “che manca di qualcosa”… in questo caso di buon senso, di intelligenza …). Il riferimento ad eventi naturali fatti di pioggia, di straripamenti di fiumi o esondazioni, di venti impetuosi è tale da assolvere tali eventi da ogni colpa per le distruzioni che possono portare. Come se Gesù stesse dicendo che il vero disastro non sta fuori e non viene dall’esterno, ma sta annidato dentro la “stupidità” dell’uomo. Il brano si conclude con la registrazione dello “stupore” delle folle per la “autorevolezza” con la quale Gesù parlava. La vera autorevolezza infatti, ricordano anche gli studiosi odierni di scienze umane, sta nell’affettività. È sempre l’amore a rendere convincente una persona. Se ne può ricavare qualcosa, soprattutto da parte di chi esercita una qualche autorità o occupa ruoli di potere, sul piano dei comportamenti “nuovi” da adottare?


Preghiamo

Come la pioggia e la neve scendono dal cielo e non vi ritornano senza avere irrigato la terra, senza averla fecondata e fatta germogliare, perché dia il seme a chi semina e il pane a chi mangia, così sarà della mia parola uscita dalla mia bocca: non ritornerà a me senza effetto, senza aver operato ciò che desidero e senza aver compiuto ciò per cui l'ho mandata. (Isaia, 55)


PREGHIERE:

NOVENA A “MARIA CHE SCIOGLIE I NODI” - 15 Orazioni di Santa Brigida - Novena a Santa Rita - Novena allo Spirito Santo - NOVENA A S. BENEDETTO DA NORCIA - Novena a Santa Lucia - NOVENA IN ONORE A SAN GIUDA TADDEO - Le sette offerte all'eterno padre - Novena alla Madonna del Carmine - Novena a Dio Padre - Supplica al Bambino Gesù di Parga - Novena per la Natività della B. V. Maria - Invocazione ai Tre Arcangeli - Novena a San Michele e ai 9 Cori degli Angeli - NOVENA A PADRE PIO - Novena a San Francesco d'Assisi - Corona Angelica - SUPPLICA Alla Beata Vergine Maria Immacolata Della Medaglia Miracolosa - Novena alla Madonna del Rosario - Devozione al Santo Volto - Novena alle Sante Anime del Puragatorio - IL SANTO ROSARIO E LA BOMBA ATOMICA - Preghiere della moltiplicazione o Novena delle 33 Giaculatorie - Novena all’Immacolata concezione - Preghiera per Chiedere la Grazia della Devozione - Novena a Cristo Re - Novena alla Beata Vergine Maria di Loreto - Novena a Dio Padre Onnipotente - Novena di Natale - Novena ai Santi Magi - NOVENA A GESÙ BAMBINO DI PRAGA - Preghiere in Latino - Novena a San Giovanni Bosco - Novena e Preghiera a Nostra Signora di Lourdes - Novena a San Giuseppe - Novena a San Giuseppe Lavoratore - Scuola di umilta' - le regole - 15 Minuti Con Gesù - Novena alla Madonna del Rosario di Pompei - TREDICINA A SANT'ANTONIO DI PADOVA - Devozione delle Tre Ave Marie


Indice Vangelo e Commento del Mese di Giugno:













Home Page

Archivio Vangelo | OSPITALITA' CONVENTUALE - Elenco: ABBAZIE, CONVENTI, MONASTERI IN ITALIA