Antica tradizione tessile - Arazzi Religiosi - Arazzo Papa Francesco Prodotto Artigianale Nazionale icia Sacerdotale a Manica Lunga e Corta Tipo Clergy Terital/Puro Cotone - No Stiro Offerta Da Non Perdere Euro 19,50
Il Santo del Calendario:

Questo numero è stato curato da: Gigi Avanti

Arcidiocesi di Pisa
Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Mercoledì 26 giugno 2013
Vangelo secondo Matteo (7, 15-20)











Home Page



Ascolta


In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Guardatevi dai falsi profeti, che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro sono lupi rapaci! Dai loro frutti li riconoscerete.
Si raccoglie forse uva dagli spini, o fichi dai rovi? Così ogni albero buono produce frutti buoni e ogni albero cattivo produce frutti cattivi; un albero buono non può produrre frutti cattivi, né un albero cattivo produrre frutti buoni. Ogni albero che non dà buon frutto viene tagliato e gettato nel fuoco. Dai loro frutti dunque li riconoscerete».


Medita


Questo brano di vangelo di Matteo, sempre preciso nel far risaltare, per contrasto, i tratti della “nuova legge cristiana” rispetto a quella “giudaico-mosaica”, mette sul tappeto il discorso della “credibilità” dei “profeti”, di coloro cioè, che secondo l’etimologia della parola, “parlano in nome di Dio”. E qui Gesù è chiarissimo (e come potrebbe non esserlo essendo Lui la Verità e giocando quindi in casa con Dio suo Padre?!) nell’ammonire con forza: “Guardatevi dai falsi profeti…”. Gesù non si attarda a ricercare le cause del falso profetismo dando per scontato che attiene al mistero del male che in tutto il corso della storia spuntino i falsi profeti, così come funghi velenosissimi spuntano accanto a quelli mangerecci, al punto da non saperli distinguere. Non perde tempo e disquisire, ma offre un criterio sicuro per discernere e smascherare i “falsi” profeti… che “si presentano in veste di pecora”, ma che in realtà sono “lupi rapaci”. Gesù quindi ammonisce con decisione di non lasciarsi ingannare dalle false apparenze, dai bei discorsi, dalle belle maniere di chi si presenta come messaggero di Dio, ma di andare al nocciolo della questione e cioè di badare ai comportamenti concreti. Gesù invita a verificare se tra il loro dire e il loro fare non vi sia per caso di mezzo il mare… Viene in mente quello che si dice della veridicità di un miracolo e cioè che “la verità del miracolo è il miracolato”. Potrebbe essere parafrasata così questa bella considerazione: “La attendibilità e la credibilità di un profeta e anche quella di un genuino discepolo di Gesù, è data dal suo comportamento, dalla coerenza tra quello che dice e quello che fa. La credibilità della profezia è data dal profeta”. Anche sant’Agostino, di lì a circa quattro secoli dopo, dirà con una delle sue fulminanti massime: “Dà ciò che comandi!”, che tradotto significa “Sii coerente, se no non ti crede nessuno!” E si può anche ricordare quanto affermato da Gesù in altra circostanza: “Fate quello che vi dicono, ma badate bene di non fare quello che fanno”. In definitiva Gesù ci sta dicendo: “Credete solo a me… che sono la Verità, che mi comporto totalmente come Dio comanda e come gradisce che faccia ogni sua creatura, che sono mite e umile di cuore, che sono coerente con quello che annuncio…”. Ma come si fa a non credergli quando come prova della Verità di quel che dice si gioca la Vita? Ma come si fa a farsi distrarre da altro, mentre si sta percorrendo questa Via?


Preghiamo

Beato l’uomo che non entra nel consiglio dei malvagi, non resta nella via dei peccatori e non siede in compagnia degli arroganti, ma nella legge del Signore trova la sua gioia, la sua legge medita giorno e notte. È come albero piantato lungo corsi d’acqua, che dà frutto a suo tempo: le sue foglie non appassiscono e tutto quello che fa, riesce bene. (Salmo 1)


PREGHIERE:

NOVENA A “MARIA CHE SCIOGLIE I NODI” - 15 Orazioni di Santa Brigida - Novena a Santa Rita - Novena allo Spirito Santo - NOVENA A S. BENEDETTO DA NORCIA - Novena a Santa Lucia - NOVENA IN ONORE A SAN GIUDA TADDEO - Le sette offerte all'eterno padre - Novena alla Madonna del Carmine - Novena a Dio Padre - Supplica al Bambino Gesù di Parga - Novena per la Natività della B. V. Maria - Invocazione ai Tre Arcangeli - Novena a San Michele e ai 9 Cori degli Angeli - NOVENA A PADRE PIO - Novena a San Francesco d'Assisi - Corona Angelica - SUPPLICA Alla Beata Vergine Maria Immacolata Della Medaglia Miracolosa - Novena alla Madonna del Rosario - Devozione al Santo Volto - Novena alle Sante Anime del Puragatorio - IL SANTO ROSARIO E LA BOMBA ATOMICA - Preghiere della moltiplicazione o Novena delle 33 Giaculatorie - Novena all’Immacolata concezione - Preghiera per Chiedere la Grazia della Devozione - Novena a Cristo Re - Novena alla Beata Vergine Maria di Loreto - Novena a Dio Padre Onnipotente - Novena di Natale - Novena ai Santi Magi - NOVENA A GESÙ BAMBINO DI PRAGA - Preghiere in Latino - Novena a San Giovanni Bosco - Novena e Preghiera a Nostra Signora di Lourdes - Novena a San Giuseppe - Novena a San Giuseppe Lavoratore - Scuola di umilta' - le regole - 15 Minuti Con Gesù - Novena alla Madonna del Rosario di Pompei - TREDICINA A SANT'ANTONIO DI PADOVA - Devozione delle Tre Ave Marie


Indice Vangelo e Commento del Mese di Giugno:













Home Page

Archivio Vangelo | OSPITALITA' CONVENTUALE - Elenco: ABBAZIE, CONVENTI, MONASTERI IN ITALIA