Antica tradizione tessile - Arazzi Religiosi - Arazzo Papa Francesco Prodotto Artigianale Nazionale icia Sacerdotale a Manica Lunga e Corta Tipo Clergy Terital/Puro Cotone - No Stiro Offerta Da Non Perdere Euro 19,50
Il Santo del Calendario:

Questo numero è stato curato da: Gigi Avanti

Arcidiocesi di Pisa
Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Domenica 9 giugno 2013
Vangelo secondo Luca (7,11-17)











Home Page



Ascolta


In quel tempo, Gesù si recò in una città chiamata Nain, e con lui camminavano i suoi discepoli e una grande folla.
Quando fu vicino alla porta della città, ecco, veniva portato alla tomba un morto, unico figlio di una madre rimasta vedova; e molta gente della città era con lei. Vedendola, il Signore fu preso da grande compassione per lei e le disse: «Non piangere!». Si avvicinò e toccò la bara, mentre i portatori si fermarono. Poi disse: «Ragazzo, dico a te, àlzati!». Il morto si mise seduto e cominciò a parlare. Ed egli lo restituì a sua madre. Tutti furono presi da timore e glorificavano Dio, dicendo: «Un grande profeta è sorto tra noi», e: «Dio ha visitato il suo popolo». Questa fama di lui si diffuse per tutta quanta la Giudea e in tutta la regione circostante.


Medita


Stupisce che a narrare questo episodio di Gesù che “rianima” il figlio di una vedova di Nahim, un sobborgo nelle vicinanze di Nazareth, sia solamente l’evangelista Luca. Stupisce, forse, perché Luca quando riferisce i fatti e le parole di Gesù si rivolge soprattutto ai convertiti provenienti dalla cultura pagana, a persone cioè che avevano poca dimestichezza con la cultura ebraica e che quindi potevano essere più sensibili a esperienze comuni a tutte le culture. E quale esperienza è più comune di quella della morte o del dolore di una vedova a cui la sorte ha tolto l’unico figlio? È come se Luca, narrando questo episodio, volesse giocare una carta decisiva per indurre i pagani più o meno freschi di conversione a rinvigorire la loro fede in Gesù e quelli tentennanti a decidersi per Lui. Quel Gesù che non finisce mai di stupire e che sembra capitare quasi per caso nel bel mezzo di un funerale (“Il caso è Dio che gira in incognito” avrà modo di dire Einstein). Quel Gesù che viene descritto da Luca come attentissimo a quel che accade e a inserirsi (talvolta di propria iniziativa, tal’altra su richiesta) per dare soddisfazione piena ai veri bisogni dell’anima. Infatti, “vedendola – scrive Luca – ne ebbe compassione e le disse ‘non piangere’…”. Come va a finire è cosa nota. Rianima il figlio e lo consegna a sua mamma. Sottolineo la parola ”rianima” (e non per pignoleria, ma per riservare alla “risurrezione” il suo primato assoluto nelle meraviglie di Dio!). Infatti la “risurrezione” è cosa qualitativamente diversa da quello che è capitato qui. Nella “risurrezione” il “corpo materiale cadavere” passa a “corpo spirituale vivente”, mentre nel caso del figlio della vedova di Nahim (come nel caso del povero Lazzaro che gli è toccato di morire due volte… che se fosse veramente risorto come Gesù non gli sarebbe toccato!) c’è un “corpo morto” che non sparisce dalla tomba, ma che rimane presente e gli viene reimmessa l’anima! C’è una sorta di analogia con la risurrezione, ma non è proprio la stessa cosa. Cosa ricavarne sul piano della meditazione? È come se Gesù volesse cominciare a mettere le basi alla fede in lui per tutti quanti. Infatti, togliendo di mezzo la risurrezione, la nostra fede non potrebbe basarsi su null’altro e tutto crollerebbe. La risurrezione è la “cosiddetta” prova regina protagonista assoluta di tanti e tanti gialli… Ultima annotazione di Luca: “Tutti furono presi da timore e glorificavano Dio”. Anche oggi potrebbero essere presi da timore e glorificare Dio “tutti”? Proprio tutti?


Preghiamo

O Dio, sorgente di ogni bene, ispiraci propositi giusti e santi e donaci il tuo aiuto perché possiamo atturali nella nostra vita. Per il nostro Signore Gesù Cristo. (dalla liturgia)


PREGHIERE:

NOVENA A “MARIA CHE SCIOGLIE I NODI” - 15 Orazioni di Santa Brigida - Novena a Santa Rita - Novena allo Spirito Santo - NOVENA A S. BENEDETTO DA NORCIA - Novena a Santa Lucia - NOVENA IN ONORE A SAN GIUDA TADDEO - Le sette offerte all'eterno padre - Novena alla Madonna del Carmine - Novena a Dio Padre - Supplica al Bambino Gesù di Parga - Novena per la Natività della B. V. Maria - Invocazione ai Tre Arcangeli - Novena a San Michele e ai 9 Cori degli Angeli - NOVENA A PADRE PIO - Novena a San Francesco d'Assisi - Corona Angelica - SUPPLICA Alla Beata Vergine Maria Immacolata Della Medaglia Miracolosa - Novena alla Madonna del Rosario - Devozione al Santo Volto - Novena alle Sante Anime del Puragatorio - IL SANTO ROSARIO E LA BOMBA ATOMICA - Preghiere della moltiplicazione o Novena delle 33 Giaculatorie - Novena all’Immacolata concezione - Preghiera per Chiedere la Grazia della Devozione - Novena a Cristo Re - Novena alla Beata Vergine Maria di Loreto - Novena a Dio Padre Onnipotente - Novena di Natale - Novena ai Santi Magi - NOVENA A GESÙ BAMBINO DI PRAGA - Preghiere in Latino - Novena a San Giovanni Bosco - Novena e Preghiera a Nostra Signora di Lourdes - Novena a San Giuseppe - Novena a San Giuseppe Lavoratore - Scuola di umilta' - le regole - 15 Minuti Con Gesù - Novena alla Madonna del Rosario di Pompei - TREDICINA A SANT'ANTONIO DI PADOVA - Devozione delle Tre Ave Marie


Indice Vangelo e Commento del Mese di Giugno:













Home Page

Archivio Vangelo | OSPITALITA' CONVENTUALE - Elenco: ABBAZIE, CONVENTI, MONASTERI IN ITALIA