Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato
/ Il Santo del Calendario:

Ascolta e Medita Gennaio 2017- Questo mese è stato curato da: Giuseppe Lami Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi











Venerdì 20 gennaio 2017
Vangelo secondo Marco (3, 13-19)
Eb 8, 6-13; Sal 84


Preghiera Iniziale


Signore Gesù, che hai chiamato chi hai voluto,
chiama molti di noi a lavorare per Te, a lavorare con Te.
Tu, che hai illuminato con la tua parola quelli che hai chiamato
e li hai sostenuti nelle difficoltà,
illuminaci con il dono della fede in te.
E se chiami qualcuno di noi, per consacrarlo tutto a Te,
il tuo amore riscaldi questa vocazione fin dal suo nascere
e la faccia crescere e perseverare sino alla fine. Amen.
(Giovanni Paolo II)


Ascolta Vangelo


In quel tempo, Gesù salì sul monte, chiamò a sé quelli che voleva ed essi andarono da lui. Ne costituì Dodici – che chiamò apostoli –, perché stessero con lui e per mandarli a predicare con il potere di scacciare i demòni.
Costituì dunque i Dodici: Simone, al quale impose il nome di Pietro, poi Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni fratello di Giacomo, ai quali diede il nome di Boanèrghes, cioè "figli del tuono"; e Andrea, Filippo, Bartolomeo, Matteo, Tommaso, Giacomo, figlio di Alfeo, Taddeo, Simone il Cananeo e Giuda Iscariota, il quale poi lo tradì.





Medita


Gesù costituì i dodici apostoli, il primo nucleo della Chiesa, dando loro il compito di predicare il Vangelo e di scacciare i demòni. Gesù sceglie uomini molto diversi fra loro per estrazione sociale e per stile di vita. I dodici rappresentano la Chiesa nella quale possono trovar posto tutti, indipendentemente dalla loro storia, ognuno con una missione ben precisa e ineludibile: predicare, ovvero portare l'annuncio del vangelo nel mondo, ciascuno secondo la propria vocazione.
Non ci è chiesto di vivere la nostra fede in una dimensione esclusivamente privata e intima. Ci è chiesto, come apostoli di Cristo, di proclamare il vangelo nella nostra vita pubblica. Quanto è faticoso predicare in famiglia, quanto è difficile parlare di Cristo con il proprio coniuge, con i figli! Quanto è impopolare predicare quando siamo con gli amici o con i colleghi di lavoro! Non dimentichiamo che ci è chiesto comunque di essere testimoni di Cristo, in ogni contesto, con la coerenza di vita e con la testimonianza pubblica.
Scacciare i demòni: oggi si parla del demonio con grande superficialità, quasi fosse un pittoresco retaggio del passato. Il demonio è una realtà presente nel mondo, una presenza che vuole distrugge la vita, che vuole degradare l'essere umano perché invidioso del suo essere creatura a immagine e somiglianza di Dio. Scacciare i demòni significa lottare contro il male, contro il peccato. Scacciare i demòni significa combattere il potere del male, il peccato, nella nostra vita e nella società in cui viviamo.





Per Riflettere

Ogni cristiano e ogni comunità discernerà quale sia il cammino che il Signore chiede, però tutti siamo invitati ad accettare questa chiamata: uscire dalla propria comodità e avere il coraggio di raggiungere tutte le periferie che hanno bisogno della luce del Vangelo. (Papa Francesco, Evangelii Gaudium)







Torna su: Indice Mese GENNAIO 2017

Home Page



Home Page