Libreria Edizioni Paoline Pisa OROLOGIO San Damiano www.libreriapaoline.com





Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18)
Il Vangelo di ogni giorno con il commento





DOMENICA 31 Gennaio 2010
Vangelo secondo Luca (4,21-30)
   

Ascolta


Allora cominciò a dire: "Oggi si è adempiuta questa Scrittura che voi avete udita con i vostri orecchi". Tutti gli rendevano testimonianza ed erano meravigliati delle parole di grazia che uscivano dalla sua bocca e dicevano: "Non è il figlio di Giuseppe?". Ma egli rispose: "Di certo voi mi citerete il proverbio: Medico, cura te stesso. Quanto abbiamo udito che accadde a Cafarnao, fàllo anche qui, nella tua patria!". Poi aggiunse: "Nessun profeta è bene accetto in patria. Vi dico anche: c'erano molte vedove in Israele al tempo di Elia, quando il cielo fu chiuso per tre anni e sei mesi e ci fu una grande carestia in tutto il paese; ma a nessuna di esse fu mandato Elia, se non a una vedova in Sarepta di Sidone. C'erano molti lebbrosi in Israele al tempo del profeta Eliseo, ma nessuno di loro fu risanato se non Naaman, il Siro". All'udire queste cose, tutti nella sinagoga furono pieni di sdegno; si levarono, lo cacciarono fuori della città e lo condussero fin sul ciglio del monte sul quale la loro città era situata, per gettarlo giù dal precipizio. Ma egli, passando in mezzo a loro, se ne andò.


Il mese di Dicembre è stato interamente curato da: Maila Dell'Unto


Medita


Siamo all'inizio della predicazione di Gesù, nel vangelo di Luca. Il Signore è nella sinagoga di Nazaret e legge il famoso passo del rotolo di Isaia "Lo Spirito del Signore è sopra di me; per questo mi ha consacrato con l'unzione, e mi ha mandato per annunziare ai poveri un lieto messaggio, per proclamare ai prigionieri la liberazione e ai ciechi la vista; per rimettere in libertà gli oppressi,
e predicare un anno di grazia del Signore."
Dopo aver letto questo, Gesù si presenta come colui in cui questa scrittura si è adempiuta. Naturalmente questo scatena lo stupore dei presenti, ma il Signore insiste pur rendendosi conto che non sarà accettato proprio dai suoi, così come era stato per Elia ed Eliseo. La reazione è violenta, la rabbia e lo sdegno dei suoi concittadini e forte: inizia la difficile strada del vangelo.

Spesso ci rendiamo conto che, pur essendo cristiani, battezzati, comunicati, cresimati, in noi non c'è la vera forza del vangelo e ci perdiamo negli errori quotidiani, nelle mezze verità, nei compromessi. E poi, magari, vediamo persone che, lontane dalla chiesa, dedicano il loro tempo e le loro energie ai più piccoli, ai poveri, agli ultimi. Chi ha veramente accolto Cristo nella sua vita?
Non ci possiamo dire veri cristiani se non siamo capaci di scandalizzare il mondo e di seguire una strada più scomoda, non possiamo permetterci di giudicare gli altri "lontani" se non diamo nessun esempio evangelico con la nostra vita. La forza del messaggio di Gesù è quella di rimanere radicati in Dio, nonostante tutto, a dispetto del mondo che va in un'altra direzione. Se non abbiamo ben chiara la "vera strada" da seguire, ci perdiamo in tanti sentieri tortuosi e in vicoli senza uscita.


Per Riflettere

Questo è il momento in cui tutto si compie, perchè ogni giorno il Signore viene ad annunciare il suo messaggio.


Ricerca personalizzata

Info Vai alle info
 
Orologio_con_croce_San_Damiano
 
 

 


Una Pillola per lo Spirito
Servizio di Mailing_List Settimanale
Vedi esempio e-mail inviata
Iscrizione Gratuita Mailing_list Cattolica a Cura dei Coniugi M. Guidato e R. Taurchini
OSPITALITA' CONVENTUALE - Elenco: ABBAZIE, CONVENTI, MONASTERI IN ITALIA


Vai su: Home Page - Mese di Gennaio - 2010