Libreria Edizioni Paoline Pisa OROLOGIO San Damiano www.libreriapaoline.com





Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18)
Il Vangelo di ogni giorno con il commento





DOMENICA 24 Gennaio 2010
Vangelo secondo Luca(1,1-4; 4,14-21)
   

Ascolta


Poiché molti han posto mano a stendere un racconto degli avvenimenti successi tra di noi, come ce li hanno trasmessi coloro che ne furono testimoni fin da principio e divennero ministri della parola, così ho deciso anch'io di fare ricerche accurate su ogni circostanza fin dagli inizi e di scriverne per te un resoconto ordinato, illustre Teòfilo, perché ti possa rendere conto della solidità degli insegnamenti che hai ricevuto.
Gesù ritornò in Galilea con la potenza dello Spirito Santo e la sua fama si diffuse in tutta la regione. Insegnava nelle loro sinagoghe e tutti ne facevano grandi lodi.
Si recò a Nazaret, dove era stato allevato; ed entrò, secondo il suo solito, di sabato nella sinagoga e si alzò a leggere. Gli fu dato il rotolo del profeta Isaia; apertolo trovò il passo dove era scritto:
Lo Spirito del Signore è sopra di me;
per questo mi ha consacrato con l'unzione,
e mi ha mandato per annunziare ai poveri un lieto messaggio,
per proclamare ai prigionieri la liberazione
e ai ciechi la vista;
per rimettere in libertà gli oppressi,
e predicare un anno di grazia del Signore.
Poi arrotolò il volume, lo consegnò all'inserviente e sedette. Gli occhi di tutti nella sinagoga stavano fissi sopra di lui. Allora cominciò a dire: "Oggi si è adempiuta questa Scrittura che voi avete udita con i vostri orecchi".


Il mese di Dicembre è stato interamente curato da: Maila Dell'Unto


Medita


Come vivere questa Parola?
L'evangelista Luca, come da cinepresa, riprende con una "carrellata circolare" l'attenzione stupita di quelli che hanno sentito Gesù proclamare l'importantissima profezia di Isaia: "Lo Spirito del Signore è su di me, per questo [...] mi ha mandato per annunziare ai poveri un lieto messaggio, per proclamare ai prigionieri la liberazione e ai ciechi la vista, per rimettere in libertà gli oppressi e predicare un anno di grazia del Signore". Non solo ha proclamato questo testo ma ha attribuito alla sua persona la profezia! Qui sta il punto. La reazione è dapprima quella di un enorme stupore, poi di un tale rifiuto che vorrebbero ucciderlo. Ma non è ancora la sua ora. Però è iniziato per tutti noi, da quel momento, un tempo "iniziatico". Che cosa intendiamo con questa espressione? Semplicemente il fatto che Gesù è entrato nella storia penetrandola di grazia, di bene, di salvezza. L'"anno di grazia" è questo nostro "tempo dopo Cristo". Però quello che noi dobbiamo fare è lasciarci "iniziare" alla liberazione, alla scarcerazione del cuore dalla opprimente cultura egoica che ci assedia da tutte le parti. Scrive Marco Guzzi: "Tutto ciò che in noi e nelle nostre culture è ancora egoico e dunque bellico, si sta drammaticamente dissolvendo, letteralmente riducendo a nulla". Bisogna dunque accogliere questa parola di Isaia avveratasi in Gesù come la vera "buona notizia" che conta per ciascuno di noi. Si tratta di lasciarci "iniziare" a camminare, a vivere con Gesù perché ci liberi, ci scarceri, ci apra gli occhi interiormente, ci convinca che vale la pena di mettere Lui al timone della nostra vita, in tutti i particolari della giornata.
Oggi mi soffermo con gioia a considerare che la mia vera identità è già un fatto di liberazione avvenuta, per tutti noi in Cristo, per opera del suo mistero pasquale. Mi consegno a Lui e assumo anche, in preghiera, le sue categorie evangeliche che permettono al mio vero "sé" di realizzarsi.
(Eremo di s.Biagio)

Per Riflettere

Gesù è il vero compimento di tutto il disegno divino, ne è il principio, il culmine e il fine.


Ricerca personalizzata

Info Vai alle info
 
Orologio_con_croce_San_Damiano
 
 

 


Una Pillola per lo Spirito
Servizio di Mailing_List Settimanale
Vedi esempio e-mail inviata
Iscrizione Gratuita Mailing_list Cattolica a Cura dei Coniugi M. Guidato e R. Taurchini
OSPITALITA' CONVENTUALE - Elenco: ABBAZIE, CONVENTI, MONASTERI IN ITALIA


Vai su: Home Page - Mese di Gennaio - 2010