Libreria Edizioni Paoline Pisa OROLOGIO San Damiano www.libreriapaoline.com





Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18)
Il Vangelo di ogni giorno con il commento





GIOVEDÌ 7 Gennaio 2010
Vangelo secondo Matteo (4,12-17.23-25)
   

Ascolta


Avendo intanto saputo che Giovanni era stato arrestato, Gesù si ritirò nella Galilea e, lasciata Nazaret, venne ad abitare a Cafarnao, presso il mare, nel territorio di Zàbulon e di Nèftali, perché si adempisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaia:
Il paese di Zàbulon e il paese di Nèftali,
sulla via del mare, al di là del Giordano,
Galilea delle genti;
il popolo immerso nelle tenebre
ha visto una grande luce;
su quelli che dimoravano in terra e ombra di morte
una luce si è levata.
Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: "Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino". Gesù andava attorno per tutta la Galilea, insegnando nelle loro sinagoghe e predicando la buona novella del regno e curando ogni sorta di malattie e di infermità nel popolo. La sua fama si sparse per tutta la Siria e così condussero a lui tutti i malati, tormentati da varie malattie e dolori, indemoniati, epilettici e paralitici; ed egli li guariva. E grandi folle cominciarono a seguirlo dalla Galilea, dalla Decàpoli, da Gerusalemme, dalla Giudea e da oltre il Giordano.

Il mese di Dicembre è stato interamente curato da: Maila Dell'Unto


Medita


Siamo agli inizi della missione di Gesù. Il Battista è uscito di scena, ormai ha esaurito il suo compito, adesso è il Maestro che prende la parola, ma soprattutto l'azione.
Gesù è quella Luce che si è levata sui popoli che erano nelle tenebre, è il figlio della terra di Galilea, una terra ritenuta di poco conto, povera, modesta, tuttavia è la terra da cui parte la salvezza, da cui si leva la voce di Gesù che chiama alla conversione, al cambiamento interiore, chiama ad una radicale inversione di marcia perché "il regno dei cieli è vicino".
La sua parola è accompagnata dai gesti, gesti di amore, di guarigione, di conforto, verso il popolo che soffre, verso i più deboli e più emarginati. Anche attraverso i segni Gesù annuncia l'avvicinarsi del regno dei cieli, il farsi prossimo di questa grande novità.
E' inutile dire che la gente lo segue, lo cerca e vede in lui una nuova speranza di vita.

Gesù non pone tempo in mezzo, appena il suo cammino di Unto del Padre incomincia, il cuore già lo guida verso chi è più indifeso, verso i malati.
Il regno di Dio sta nelle sue parole, pronunciate nelle sinagoghe, proclamate sulle strade, nei villaggi, ma soprattutto il regno sta fra gli uomini, dove Dio vuole venire ad abitare, dove vuol porre la sua tenda e tutto se stesso.
Il Signore è venuto nel mondo per sanare ogni cosa, per risollevare la creazione verso Dio. Il dono d'amore supremo che, nella persona di Gesù, ci è stato mandato, non lascerà niente di incompiuto, attraverserà la vita degli uomini e fisserà le basi di una Parola eterna.

Per Riflettere

La conversione è un percorso quotidiano, non c'è un punto di arrivo finale in questo mondo.


Ricerca personalizzata

Info Vai alle info
 
Orologio_con_croce_San_Damiano
 
 

 


Una Pillola per lo Spirito
Servizio di Mailing_List Settimanale
Vedi esempio e-mail inviata
Iscrizione Gratuita Mailing_list Cattolica a Cura dei Coniugi M. Guidato e R. Taurchini
OSPITALITA' CONVENTUALE - Elenco: ABBAZIE, CONVENTI, MONASTERI IN ITALIA


Vai su: Home Page - Mese di Gennaio - 2010