Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!



Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18) Il Vangelo di ogni giorno con il commento
 

CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San
Damiano in Argento



Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria

Prodotti Artigianato America Latina

Cristo il Buon Pastore  Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo nella Comunita' Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Tau Artigianato Equosolidale America Latina
Croce Colomba di Pace Artigianato Equosolidale America Latina
Crocifisso Artigianato Equosolidale America Latina
Tavoletta Battesimo Artigianato Equosolidale America Latina

Artigianato Equosolidale Crocifissi per Camerette Bimbi Oggeti di Arredo Sacro Per Nascite Comunioni Battesimo 8 Articoli e Formati Diversi Per la Cameretta dei Vostri Figli, Amici e/o Parenti


Sabato 16 febbraio 2013
Vangelo secondo Luca (5,27-32)


Questo numero è stato curato da: Alfredo e Giovanna Capparelli, Paolo e Laura Puglisi, Maurizio Guidato e Giovanni Mascellani

Arcidiocesi di Pisa
Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi



Ascolta


In quel tempo, Gesù vide un pubblicano di nome Levi, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi!». Ed egli, lasciando tutto, si alzò e lo seguì.
Poi Levi gli preparò un grande banchetto nella sua casa. C'era una folla numerosa di pubblicani e d'altra gente, che erano con loro a tavola. I farisei e i loro scribi mormoravano e dicevano ai suoi discepoli: «Come mai mangiate e bevete insieme ai pubblicani e ai peccatori?». Gesù rispose loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori perché si convertano».










Medita



Levi era un pubblicano, ovvero era un dipendente del governo d’occupazione romano. Esigeva i tributi dal popolo. I pubblicani godevano di pessima fama spesso peggiorata dal fatto che alcuni erano soliti ad abusi e sfrenatezze senza provare pietà per i poveri, magari traendo arbitrariamente vantaggio dall'indeterminatezza con cui venivano stabilite le tasse. Il popolo considerava i pubblicani grandissimi peccatori, che agivano contro Dio a vantaggio del nemico oppressore e idolatra. Levi nella tradizione è identificato con Matteo, l’evangelista. L’immediatezza della risposta di Matteo traspare tutto ciò che in Matteo si agitava. Non era felice di sé, l'odio dei suoi fratelli lo allontanava ancor più dalla possibilità di cambiare la sua vita. Nello sguardo di Gesù Matteo trova occhi che riescono a scrutargli l'anima, leggendovi tutto ciò che vi si agita. Matteo si sente compreso e conosciuto senza che si fossero mai visti prima. L'amore che gli è andato incontro ha immediatamente conquistato un cuore che per tutti era perduto. Egli lasciò tutto e lo seguì. I farisei conoscevano la legge a memoria ed erano considerati i più rispettosi delle regole, dei veri e propri santi che non sbagliavano mai. Questo ne faceva la categoria più adatta per decidere se qualcuno fosse peccatore o no. Gesù dirompe mettendo in evidenza la loro ipocrisia, covando essi sentimenti che di santo non avevano nulla. Dobbiamo vedere i fratelli lontani come i legittimi destinatari della Misericordia di Cristo, pregare per loro per collaborare al progetto di Salvezza che Dio Padre ha su ogni uomo e che nel Suo Volere ha reso possibile per tutti per mezzo della Vita e della Croce di Gesù.



Per Riflettere



Cosa significa “essere chiamati”? Quale conversione Dio aspetta da ciascuno di noi?




Lista Cd e DVD Religiosi
Lista Cd e DVD Religiosi
 




Braccialetto Rosario in Argento e Cristalli Swarovski con Croce e Medaglia Miracolosa 8 Colori disponibili: Fuxia, Giallo, Ametista chiara, Rosa, Ametista, Verde, Acqua e Bianco




Torna su: Home Page - Indice Mese di FEBBRAIO - 2013