Anno Giubileo Della Misericordia di Dio
Libri Sconto del 15% Lista in Continuo Aggiornamento


Il Santo del Calendario:



Questo mese è stato curato da:

Gigi Avanti

Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Sabato 26 dicembre 2015
Vangelo secondo Matteo (10, 17-22)
Santo Stefano
























Teche Porta Ostie

Teche Porta Ostia Sconto del 15% offerta sempre valida


Camici Per Sacerdote - Ministri Straordinari dell'Eucaristia - Accoliti

Camici Per Sacerdote Ministri Straordinari dell'Eucaristia e Accoliti




Icone Originali Greche
Preghiera Iniziale


Ti chiediamo, o Signore,
di proteggerci nelle nostre paure
e di sostenerci nelle nostre debolezze e difficoltà,
facendoci sempre capire che
nessuna sofferenza e nessun patimento
andrà perduta se accettata e vissuta nel nome tuo
e per la causa del Tuo Regno.


Ascolta


In quel tempo, Gesù disse ai suoi apostoli: «Guardatevi dagli uomini, perché vi consegneranno ai tribunali e vi flagelleranno nelle loro sinagoghe; e sarete condotti davanti a governatori e re per causa mia, per dare testimonianza a loro e ai pagani.
Ma, quando vi consegneranno, non preoccupatevi di come o di che cosa direte, perché vi sarà dato in quell'ora ciò che dovrete dire: infatti non siete voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro che parla in voi.
Il fratello farà morire il fratello e il padre il figlio, e i figli si alzeranno ad accusare i genitori e li uccideranno. Sarete odiati da tutti a causa del mio nome. Ma chi avrà perseverato fino alla fine sarà salvato».



LA METANOIA COME CONDIZIONE DI BASE PER ACCEDERE A DIO Si è convertito! Conversione è una parola che noi cristiani pronunciamo con estrema facilità. Il termine greco metanoia vuol dire cambiamento del modo di pensare. Il termine latino, conversio, significa cambiamento di direzione. La metanoia viene prima della conversio. Se non si cambia mentalità difficilmente si cambia direzione: che significa il coraggio di scambiare le mille direzioni che imbrogliano la nostra vita con l’unica direzione che porta alla realizzazione piena della persona in Dio. LA METANOIA COME CONDIZIONE DI BASE PER ACCEDERE A DIO Bernhard Haring (Böttingen, 10 novembre 1912 – Gars am Inn, 3 luglio 1998) è stato un teologo tedesco. Bernhard Häring è stato uno dei fondatori dell’Accademia Alfonsiana e viene considerato dai suoi successori il più grande teologo morale cattolico del XX secolo.


Medita



Il brano di oggi non ci da neppure il tempo di sostare con u po' di calma contemplativa davanti al “presepio” narrato da Luca nel brano di ieri. Matteo ci catapulta improvvisamente a trent'anni dopo, quando il bambino Gesù diventato ormai grande è alle prese con le raccomandazioni rivolte ai dodici apostoli. A tutta prima sembrerebbe di non poter trovare nulla che giustifichi, sul piano logico e cronologico, questo balzo in avanti nel tempo, tuttavia a ben considerare, c'è un collegamento del brano di ieri con quello di oggi e tale collegamento è dato dal riferimento al potere degli uomini che combattono, senza successo, contro il potere dello Spirito. Infatti la raccomandazione di Gesù rivolta agli Apostoli (a coloro cioè che avranno ricevuto il potere d'amore dello Spirito) comincia con quel tremendo “guardatevi dagli uomini”, da quelli uomini di potere cioè che vi potranno fare del male (portare in tribunale, flagellare…). Gesù ordina perentoriamente ai suoi di non temere il potere degli uomini, perché al momento giusto verrà dato loro la forza dello Spirito di contrattaccare. Addirittura tra le pareti domestiche si verificherà questo tragico conflitto… in nome di autoritarismi fittizi e presunti, di prevaricazioni immotivate, fino al corto circuito delle uccisioni reciproche.
Quel “sarete odiati da tutti a causa del mio nome” è una generalizzazione tremenda e si riferisce a “tutti” coloro che in nome di un potere malinteso (il potere delle tenebre, il potere del Maligno) crederanno illusoriamente di chiudere i conti con la storia. Quel “sarete odiati da tutti…” non si configura certo come un cartello di propaganda suadente e non incoraggia certamente la sequela di Gesù o il fiancheggiamento fintanto che la buriana passa. Quel “sarete odiati da tutti a causa del mio nome” rappresenta la cartina al tornasole per il riconoscimento del credente di razza (apostolo, discepolo o gregario che sia…). Il “segno di persecuzione” diventa così il sigillo di garanzia della genuinità della nostra testimonianza. Come avrà modo di dire, paradossalmente, san Francesco mille anni dopo, a proposito di maltrattamenti ricevuti “Quivi è perfetta letizia”. È il paradosso del cristianesimo. Paradosso che toccherà il suo vertice più alto nell'ultima ora con quell'orazione di Gesù morente… che mette i brividi: “Padre perdona loro perché non sanno quello che stanno facendo”. E nel finale di questa raccomandazione, ecco Gesù piazzare quel magico “ma”, quasi a voler segnare la linea di confine valicabile soltanto da chi “avrà perseverato fino alla fine”.






Per Riflettere

Dio non ci libera dalla sofferenza, ma ci protegge nella sofferenza”.








Torna su: Indice Mese DICEMBRE 2015




Home Page


Home Page