Anno Giubileo Della Misericordia di Dio
Libri Sconto del 15% Lista in Continuo Aggiornamento


Il Santo del Calendario:



Questo mese è stato curato da:

Gigi Avanti

Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Mercoledì 16 dicembre 2015
Vangelo secondo Luca (7, 19-23)
























Teche Porta Ostie

Teche Porta Ostia Sconto del 15% offerta sempre valida


Camici Per Sacerdote - Ministri Straordinari dell'Eucaristia - Accoliti

Camici Per Sacerdote Ministri Straordinari dell'Eucaristia e Accoliti




Icone Originali Greche
Preghiera Iniziale


Ti chiediamo, o Signore,
di continuare a operare i prodigi
della salvezza nelle nostre anime
e ti chiediamo anche di conseguenza
di affinare la sensibilità spirituale della nostra anima
onde ce ne possiamo accorgere.


Ascolta


In quel tempo, Giovanni chiamati due dei suoi discepoli li mandò a dire al Signore: «Sei tu colui che deve venire o dobbiamo aspettare un altro?».
Venuti da lui, quegli uomini dissero: «Giovanni il Battista ci ha mandati da te per domandarti: “Sei tu colui che deve venire o dobbiamo aspettare un altro?”». In quello stesso momento Gesù guarì molti da malattie, da infermità, da spiriti cattivi e donò la vista a molti ciechi. Poi diede loro questa risposta: «Andate e riferite a Giovanni ciò che avete visto e udito: i ciechi riacquistano la vista, gli zoppi camminano, i lebbrosi sono purificati, i sordi odono, i morti risuscitano, ai poveri è annunciata la buona notizia. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!».


LA METANOIA COME CONDIZIONE DI BASE PER ACCEDERE A DIO Si è convertito! Conversione è una parola che noi cristiani pronunciamo con estrema facilità. Il termine greco metanoia vuol dire cambiamento del modo di pensare. Il termine latino, conversio, significa cambiamento di direzione. La metanoia viene prima della conversio. Se non si cambia mentalità difficilmente si cambia direzione: che significa il coraggio di scambiare le mille direzioni che imbrogliano la nostra vita con l’unica direzione che porta alla realizzazione piena della persona in Dio. LA METANOIA COME CONDIZIONE DI BASE PER ACCEDERE A DIO Bernhard Haring (Böttingen, 10 novembre 1912 – Gars am Inn, 3 luglio 1998) è stato un teologo tedesco. Bernhard Häring è stato uno dei fondatori dell’Accademia Alfonsiana e viene considerato dai suoi successori il più grande teologo morale cattolico del XX secolo.


Medita


Fantastico il modo di narrare di Luca (analogo del resto a quello degli altri colleghi evangelisti) per la sobrietà con la quale riporta eventi strepitosi in due righe. Ci induce già a “meditare” di cuore più che a pensare di testa. Di fronte a eventi strepitosi, l'uomo è indotto spesso a cercare spiegazioni per poi goderne anziché innanzitutto goderne per poi magari capire in profondità…
Il credere, infatti, non è successivo al capire, ma lo precede. È un ribaltamento totale dell'uso della nostra limitata intelligenza umana naturalmente volta a cercare spiegazioni, a produrre ragionamenti prima di decidersi a credere. L'uso solamente “razionale” dell'intelligenza sconfina sovente nell'abuso. Sta probabilmente qui la differenza tra “pensare” e “meditare”. E si capisce bene come mai la Vergine stessa che tante cose che le accadevano non le “capiva” si limitava a “meditarle nel suo cuore”… Il meditare potrebbe paragonarsi ad un piacevole ruminare del cibo offerto da Dio sul vassoio della propria vita quotidiana. E l'esempio ce lo fornisce magistralmente Giovanni il Battista che invia due dei suoi discepoli a chiedere a Gesù rassicurazione sulla Sua Messianicità. La risposta di Gesù non è confezionata con ragionamenti astratti o da spiegazioni suggestive, ma è data riportando dei fatti concreti (e inusuali e strepitosi) offerti alla “meditazione”… Come dire “Vedete voi… di decidervi a credere”.
Non è una risposta della serie “adesso vi spiego”, ma “questi sono i fatti!”. Il tutto con un particolare complimento (e questo sentirsi chiamare “beati” ci consola tantissimo) rivolto a chi, nel tempo, “non si scandalizzerà” di Lui. Cercare spiegazioni su ciò che ci capita nella vita di ogni giorni può nutrire la nostra mente, ma rischia di lasciare a bocca asciutta l'anima..





Per Riflettere

“I pensieri servono la mente, i gesti servono il cuore, il silenzio serve l'anima”.








Torna su: Indice Mese DICEMBRE 2015




Home Page


Home Page