Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!

"La famiglia, dono e impegno, speranza dell'umanità"
La Famiglia nel Sentimento e nelle Parole di Giovanni P. II



Cliccami - Richiesta di Amicizia Seguici su Facebook

Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18)
Il Vangelo di ogni giorno con il commento
CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San Damiano in Argento




Quadri Sacri realizzati con lastre di Argento 925% Clic per Info

Iscriviti Mailing List
Inserisci il tuo Nome e Indirizzo E-Mail:
Nome:
Email:
Iscriviti Cancellati

Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria


18 film in DVD tutti da vedere e collezionare in famiglia
18 DVD
- Abramo
-
Giacobbe
-
Mosè
-
Giuseppe
-
Sansone e Dalila
-
Genesi
-
Salomone
-
Davide
-
Geremia
-
Gesù
-
Ester
-
San Paolo
-
San Pietro
-
Giuseppe Nazareth
-
Tommaso
-
Maria Maddalena
-
Giuda
-
San Giovanni


LUNEDÌ 5 Dicembre 2011
Vangelo secondo Luca (5,17-26)


Questo Mese è stato interamente curato da
Barbara Pandolfi



Ascolta


Un giorno sedeva insegnando. Sedevano là anche farisei e dottori della legge, venuti da ogni villaggio della Galilea, della Giudea e da Gerusalemme. E la potenza del Signore gli faceva operare guarigioni. Ed ecco alcuni uomini, portando sopra un letto un paralitico, cercavano di farlo passare e metterlo davanti a lui. Non trovando da qual parte introdurlo a causa della folla, salirono sul tetto e lo calarono attraverso le tegole con il lettuccio davanti a Gesù, nel mezzo della stanza. Veduta la loro fede, disse: «Uomo, i tuoi peccati ti sono rimessi». Gli scribi e i farisei cominciarono a discutere dicendo: «Chi è costui che pronuncia bestemmie? Chi può rimettere i peccati, se non Dio soltanto?». Ma Gesù, conosciuti i loro ragionamenti, rispose: «Che cosa andate ragionando nei vostri cuori? Che cosa è più facile, dire: Ti sono rimessi i tuoi peccati, o dire: Alzati e cammina? Ora, perché sappiate che il Figlio dell'uomo ha il potere sulla terra di rimettere i peccati: io ti dico - esclamò rivolto al paralitico - alzati, prendi il tuo lettuccio e và a casa tua». Subito egli si alzò davanti a loro, prese il lettuccio su cui era disteso e si avviò verso casa glorificando Dio. Tutti rimasero stupiti e levavano lode a Dio; pieni di timore dicevano: «Oggi abbiamo visto cose prodigiose».









Medita


Un testo curioso e simpatico del vangelo quello che la liturgia ci propone oggi, ma anche un testo denso e significativo per la Chiesa tutta. Stranamente, infatti, coloro che sono in ascolto di Gesù, la folla, impedisce che il paralitico possa arrivare fino al Maestro ed essere sanato. Potrebbe capitare anche a noi di “impedire” che altri possano avvicinarsi a Gesù ed essere sanati da lui.
In realtà il paralitico non chiede niente, sono altri che lo portano da Gesù con una tenacia inusuale e con una fede incrollabile. Qualche volta abbiamo bisogno anche noi di essere portati da Gesù o di portare altri da lui; forse necessitiamo che la nostra fede sia sostenuta dai fratelli perché siamo paralizzai, incapaci di arrivare da soli…
Gesù va oltre le attese del paralitico e dei suoi accompagnatori, va alla radice del male, al peccato dell’uomo, Non perché chi è malato è peccatore, ma perché ogni male è causato dal peccato, dal male del cuore dell’uomo. Così facendo Gesù sa di attribuire a sé una caratteristica che è solo di Dio quasi un segno della verità sul suo essere.
“Custodiscimi perché sono fedele; tu, Dio mio, salva il tuo servo, che in te spera” (Sai 85,2)
“Volgiti a me e abbi misericordia: dona al tuo servo la tua forza, salva il figlio della tua ancella” (Sal 85,16)

Per Riflettere



Siamo invitati a riflettere sul nostro essere discepoli che possono essere capaci di accompagnare, ma anche di ostacolare l’incontro con il Signore. Quale esperienza facciamo?
Riusciamo a viere e costruire comunità aperte, accoglienti, capaci di superare gli schemi (il giorno di sabato) per incontrare l’uomo nella sua paralisi?








Ricerca personalizzata







OSPITALITA' CONVENTUALE - Elenco: ABBAZIE, CONVENTI, MONASTERI IN ITALIA

Torna su: Home Page - Indice Mese di Dicembre - 2011