Libreria Edizioni Paoline Servizio S. Messa _ Quadri Argento _ Croce San Damiano _ Icone in Argento _ Foderina per Bibbia di Gerusalemme in Cuoio e Argento _ Croce di S. Benedetto _ Bibbia Dvd - Foderina per la Liturgia delle Ore in 4 volumi _ Prodotti Naturali del Monastero Cistercense di Valserena _ Camicia Sacerdotale Clergy _ Braccialetto Rosario in Argento e Cristalli Swarovski _ Rosario Originale di Betlemme _ CD_Canto_Gregoriano _ Libro consigliato _ DVD Film Religiosi _ DVD Film Religiosi a Cartoni Animati _ Santi e Sante di Dio Biografie _ Classici della Spiritualità Cristiana _ Libri di Formazione Ragazzi - UMANA e CULTURALE _ Collana Economica dello Spirito _ Libro Segnalato Tema Famiglia

"La famiglia, dono e impegno, speranza dell'umanità"
La Famiglia nel Sentimento e nelle Parole di Giovanni P. II


Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18)
Il Vangelo di ogni giorno con il commento




CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San Damiano in Argento




Quadri Sacri realizzati con lastre di Argento 925% Clic per Info

Croce di San Benedetto

Croce di S. Benedetto

Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria


DOMENICA 5 Dicembre 2008
II Domenica di Avvento
Vangelo secondo Matteo (3,1-12)


Il mese di Novembre è stato interamente curato da:
Luigi Cioni



Ascolta


In quei giorni venne Giovanni il Battista e predicava nel deserto della Giudea dicendo: "Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino!". Egli infatti è colui del quale aveva parlato il profeta Isaia quando disse: Voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri! E lui, Giovanni, portava un vestito di peli di cammello e una cintura di pelle attorno ai fianchi; il suo cibo erano cavallette e miele selvatico. Allora Gerusalemme, tutta la Giudea e tutta la zona lungo il Giordano accorrevano a lui e si facevano battezzare da lui nel fiume Giordano, confessando i loro peccati. Vedendo molti farisei e sadducei venire al suo battesimo, disse loro: "Razza di vipere! Chi vi ha fatto credere di poter sfuggire all'ira imminente? Fate dunque un frutto degno della conversione, e non crediate di poter dire dentro di voi: "Abbiamo Abramo per padre!". Perché io vi dico che da queste pietre Dio può suscitare figli ad Abramo. Già la scure è posta alla radice degli alberi; perciò ogni albero che non dà buon frutto viene tagliato e gettato nel fuoco. Io vi battezzo nell'acqua per la conversione; ma colui che viene dopo di me è più forte di me e io non sono degno di portargli i sandali; egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco. Tiene in mano la pala e pulirà la sua aia e raccoglierà il suo frumento nel granaio, ma brucerà la paglia con un fuoco inestinguibile".

Rosario Originale della Palestina

Medita


L'invito, dell'austero Giovanni, nel deserto della Giudea, è invito alla conversione. Una parola questa che conosciamo bene. Talvolta forse rischiamo di credere che sia chiamato a conversione chi non è cristiano, chi non si comporta bene, chi è lontano...Oppure riteniamo che la conversione sia un "ritocco" al nostro modo di vivere, al nostro essere cristiani, certo non ancora "perfetti", ma sulla buona strada. E poi, lo sappiamo, con l'avvento, ogni anno la chiesa ci parla di conversione! La durezza delle parole di Giovanni, potrebbero pertanto trovarci indifferenti o spingerci ad applicarle ad altri.
Ma se facciamo attenzione Giovanni si rivolge anche ai sadducei e ai farisei. Persone osservanti, credenti, persone alla ricerca della fedeltà alla Parola di Dio. E la sua parola con loro è particolarmente dura. Possiamo pensare che questo dipenda da ciò che il vangelo ci dirà in seguito, cioè per i contrasti che si verificheranno con Gesù. Ma possiamo anche pensare che Dio si aspetti da loro qualcosa: una apertura, una accoglienza nuova che rimetta in discussione la loro fede la loro osservanza e si capace di spingerli ad accogliere il sorprendente annuncio di Dio.
.
Conversione: un invito forte per noi, discepoli, ad accogliere un vangelo che è per tutti, che chiede spazi di disponibilità e accoglienza vera e non semplici "ritocchi" a ciò che da sempre siamo abituati a fare e considerare fede. Spazi che spalanchino il cuore e la vita a un annuncio che anche per noi spinge oltre. I sadducei e i farisei conoscevano bene i profeti, il loro annuncio, ma Dio invia anche a loro la parola di Giovanni. Lo stesso avviene oggi per noi!


Per Riflettere


Come vivo la mia fede? Come ascolto la Parola, quella stessa Parola che magari sento da anni?





Ricerca personalizzata



Una Pillola per lo Spirito
Servizio di Mailing_Giornaliero
Archivio E-Mail Inviate
     
OSPITALITA' CONVENTUALE - Elenco: ABBAZIE, CONVENTI, MONASTERI IN ITALIA


Torna su: Home Page - Indice mese di Dicembre - 2010