Ascolta e Medita Aprile 2019 Come inserire un font di Google
Vangelo Quotidiano - Vangelo del Giorno con commento - Vangelo e Preghiere

Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione
e la Catechesi


Preghiere e Commenti a cura di: Federica e Paolo Martinelli, Gianmarco Brocchi, Chiara Martinelli, Cristina Martinelli Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi


Domenica 28 aprile 2019
At 5, 12-16; Sal 117; Ap 1, 9-11a.12-13.17-19
Vangelo secondo Giovanni (20, 19-31)

Preghiera Iniziale

La pietra scartata dai costruttori
è divenuta la pietra d'angolo.
Questo è stato fatto dal Signore:
una meraviglia ai nostri occhi.
Questo è il giorno che ha fatto il Signore:
rallegriamoci in esso ed esultiamo!
(Salmo 117)

Ascolta - Vangelo

La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore.
Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati».
Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo».
Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c'era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!». Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!».
Gesù, in presenza dei suoi discepoli, fece molti altri segni che non sono stati scritti in questo libro. Ma questi sono stati scritti perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome.




Medita

Per ben due volte in questo frammento di Vangelo si ripete la medesima dinamica a distanza di pochi giorni. I discepoli delusi e impauriti dall'esito della vita di Gesù sono chiusi in casa. Il Signore entra “mentre erano chiuse le porte”, simbolo della paura e della disillusione, per scuoterli, per rivelarsi ancora una volta e donare loro la più grande delle speranze, “che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio”. Lo fa nel modo più docile e delicato ossia mettendosi in gioco e mescolandosi ancora una volta con loro e con tutti gli uomini, con la loro vita e con le loro paure, con le loro debolezze e con la loro storia. Per ben due volte infatti si ripete l'espressione “Stette in mezzo a loro”. Stare in mezzo a noi è finalizzato a riportare la pace nei nostri cuori: “Pace a voi!”, unica via che permetta all'uomo di mollare in modo irrazionale ogni arroccamento e ogni timore.
Gesù portatore di Pace è consapevole che la Pace nei cuori delle persone è l'unica via che permette loro di aprire quelle porte, di vincere quelle paure e quella delusioni. Solamente stando insieme a Lui ed accogliendo la Pace nel nostro cuore saremo in grado di rimanere ancora una volta stupefatti ed esclamare con forza dal cuore la più alta epressione di affidamento: “Mio Signore e mio Dio!”.

Per Riflettere e Preghiera Finale

Quanti arroccamenti, quante chiusure, quante porte chiuse nel tempo che viviamo. Quanto il nostro atteggiamento di vita è volto ad aprire quelle porte della paura e ad accogliere grazie a Gesù la Pace del cuore e la Pace nel mondo che viviamo?

La paura ha bussato alla porta.
La fede ha aperto,
non c'era nessuno là fuori.
(Martin Luther King)




Indice Mese Aprile 2019


REGOLE Per Una Vita Devota

Inizia ogni mattino come se avessi appena deciso di diventare un cristiano e di vivere secondo i comandamenti di Dio. Andando a fare i tuoi doveri, sforzati di fare tutto alla gloria di Dio. Non iniziare nulla senza preghiera, perché tutto ciò che facciamo senza pregare alla fine si rivela futile o dannoso. Le parole del Signore sono vere: "Senza di me, non potete fare niente."

Bibbia
Nuovo Testamento

Il Libro dei Salmi
Testo Integrale
e Commento


Novene per il Mese di Aprile


Novena alla Divina Misericordia e Coroncina

Novena a San Giorgio 14-22 Aprile

Novena a San Luigi Maria Grignon de Montfort 19-27 Aprile

Novena a Santa Gianna Beretta Molla 19-27 Aprile

Novena a Santa Caterina da Siena 20-28 Aprile

Novena alla Madonna di Pompei 29 Aprile - 7 Maggio



Home Page