Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15%Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15%Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15%La Bibbia di Gerusalemmne - La Bibbia Verita' e Vita - La Bibbia Testo CEI. Sconto 15%


Il Santo del Calendario:



Torna su: Indice Mese APRILE 2016


Questo mese è stato curato da:

Valentina e Matteo Benotto

Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Martedì 12 aprile 2016
Vangelo secondo Giovanni (6, 30-35)
At 7, 51-8, 1a; Sal 30






Servizio Santa Messa


Teche Porta Ostie

Teche Porta Ostia Sconto del 15%


Camici Per Sacerdote - Ministri Straordinari dell'Eucaristia - Accoliti

Camici Per Sacerdote Ministri Straordinari dell'Eucaristia e Accoliti




Icone Originali Greche

Preghiera Iniziale


Sii per me, Signore, una roccia di rifugio,
un luogo fortificato che mi salva.
Perché mia rupe e mia fortezza tu sei,
per il tuo nome guidami e conducimi.
Alle tue mani affido il mio spirito;
tu mi hai riscattato, Signore, Dio fedele.
Io confido nel Signore.
Esulterò e gioirò per la tua grazia.
Sul tuo servo fa' splendere il tuo volto,
salvami per la tua misericordia.
Benedetto il Signore,
che per me ha fatto meraviglie di grazia.
(Salmo 30)



Ascolta Vangelo


In quel tempo, la folla disse a Gesù: «Quale segno tu compi perché vediamo e ti crediamo? Quale opera fai? I nostri padri hanno mangiato la manna nel deserto, come sta scritto: “Diede loro da mangiare un pane dal cielo”».
Rispose loro Gesù: «In verità, in verità io vi dico: non è Mosè che vi ha dato il pane dal cielo, ma è il Padre mio che vi dà il pane dal cielo, quello vero. Infatti il pane di Dio è colui che discende dal cielo e dà la vita al mondo».
Allora gli dissero: «Signore, dacci sempre questo pane». Gesù rispose loro: «Io sono il pane della vita; chi viene a me non avrà fame e chi crede in me non avrà sete, mai!».




Medita


«Quale segno tu compi perché vediamo e ti crediamo? Quale opera fai?». Leggere nuovamente che la folla mette alla prova Gesù ci rimanda un sentimento di sconforto. Quante volte anche noi abbiamo chiesto avidamente segni e prodigi? Ieri abbiamo puntato lo sguardo a come noi viviamo la nostra esistenza sulla terra, oggi Gesù rimanda il nostro sguardo al cielo. Probabilmente è quello che dobbiamo fare per vivere pienamente questa vita. Lo sguardo della folla, il nostro sguardo, non arriva molto lontano: la manna mangiata nel deserto non era di Mosè ma del Padre. Gesù alza il nostro sguardo, un po' come gli schiavi quando diventano liberi. Ma non solo. All'ennesima richiesta terrena della folla, Gesù apre anche i nostri occhi: «Io sono il pane della vita». In un'affermazione così breve, ecco il vero nutrimento spirituale! «Io sono» è il nome di Dio nella rivelazione a Mosè, «il pane della vita» quasi a dire il nutrimento della vita stessa. Questa affermazione, così grande, così potente, ha bisogno di essere pregata e meditata per tutta la nostra vita, per non rischiare di comportarci come la folla, di essere insensibili alla Vita, a Dio stesso che ci invita a nutrirci di Lui.


Catechesi di Papa Francesco Testo Integrale e Video
I Sette Doni dello Spirito Santo: Sapienza - Intelletto - Consiglio - Fortezza - Scienza - Pietà - Timore di Dio

Per Riflettere

Fame di pane, fame di Dio. Quale delle due predomina in me?
Che cosa vuol dire per me «Io sono il pane della vita»?






Torna su: Indice Mese APRILE 2016


Home Page


Home Page