Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!



Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18) Il Vangelo di ogni giorno con il commento
 

CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San
Damiano in Argento





Prodotti Artigianato America Latina

Cristo il Buon Pastore  Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo nella Comunita' Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Tau Artigianato Equosolidale America Latina
Croce Colomba di Pace Artigianato Equosolidale America Latina
Crocifisso Artigianato Equosolidale America Latina
Tavoletta Battesimo Artigianato Equosolidale America Latina
Artigianato Equosolidale Crocifissi per Camerette Bimbi Oggeti di Arredo Sacro Per Nascite Comunioni Battesimo 8 Articoli e Formati Diversi Per la Cameretta dei Vostri Figli, Amici e/o Parenti





Domenica 21 aprile 2013
Vangelo secondo Giovanni (10,27-30)


Questo numero è stato curato da:
Lorenzo Aristei, Riccardo Ascani, Massimo Bellini, Sandra Biasci, Maria Chiara Bozzolato, Anna Maria Carosi, Agostino Cerrai, Giovanni Coscetti, Paola Lombardi, Maria Cristina Masi, Federico Nannipieri, Tiziana Trivella, Cristina Valtriani , Maurizio Guidato e Giovanni Mascellani


Arcidiocesi di Pisa
Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi



Ascolta


In quel tempo, Gesù disse: «Le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono.
Io do loro la vita eterna e non andranno perdute in eterno e nessuno le strapperà dalla mia mano.
Il Padre mio, che me le ha date, è più grande di tutti e nessuno può strapparle dalla mano del Padre. Io e il Padre siamo una cosa sola».









Medita


In questa quarta domenica del Tempo Pasquale, la liturgia ci propone alcuni brevi ma intensi versetti del Vangelo giovanneo, inclusi all’interno del capitolo 10 che ci accompagnerà anche nei prossimi giorni.
Gesù ha appena dichiarato ai Giudei, capi religiosi del popolo: “Voi non credete perché non fate parte delle mie pecore”.
Attraverso la metafora del pastore buono, ecco allora che il Maestro ci presenta il vero e autentico ritratto del discepolo: quanti ascoltano la sua voce e lo seguono nell’amore che si fa servizio. Solo a queste condizioni il Pastore conosce le sue pecore, ovvero instaura con esse un rapporto di grande confidenza e intimità.
E a quanti lo seguono, Gesù dona la sua stessa vita, una vita capace di configurarsi come “eterna” non tanto per la durata infinita ma per la sua qualità indistruttibile.
Il testo prosegue in un crescendo di intensità e bellezza: coloro che intraprendono questa strada hanno la possibilità di vivere “all’ombra delle ali di Dio” (per riprendere il testo di alcuni Salmi) e nessuno mai potrà allontanarli da Lui.
Nella parte finale del brano, Gesù rivendica poi la sua condizione divina (“Io e il Padre siamo una cosa sola”): in lui si manifesta la stessa azione creativa del Padre, con la quale si comunica vita ad ogni uomo.
Il messaggio è tanto sconvolgente quanto chiaro: il desiderio del Padre è che l’uomo realizzi e raggiunga la pienezza del proprio essere, ovvero possa diventare Suo figlio.



Per Riflettere



Vivo e oriento la mia relazione con Dio in un’ottica di padre-figlio? Sono in grado di riconoscere la Sua voce tra le tante grida del mondo e di diffondere concretamente il Suo progetto d’amore?




Ultimi Inserimenti





Braccialetto Rosario in Argento e Cristalli Swarovski con Croce e Medaglia Miracolosa 8 Colori disponibili: Fuxia, Giallo, Ametista chiara, Rosa, Ametista, Verde, Acqua e Bianco




Torna su: Home Page - Indice Mese di APRILE - 2013