Maria Valtorta - L’Evangelo come mi e' stato rivelato



Il Santo del Calendario:




Questo mese è stato curato da:

Giulio e Maria Chiara Vettori

Arcidiocesi di Pisa
Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Giovedì 13 agosto 2015
Vangelo secondo Matteo (18, 21-19, 1)






Preghiera Iniziale


Buono e pietoso è il Signore,
lento all'ira e grande nell'amore.
Egli non continua a contestare
e non conserva per sempre il suo sdegno.
Non ci tratta secondo i nostri peccati,
non ci ripaga secondo le nostre colpe.
(Salmo 102)



Ascolta


In quel tempo, Pietro si avvicinò a Gesù e gli disse: «Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?».
E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette.
Per questo, il regno dei cieli è simile a un re che volle regolare i conti con i suoi servi. Aveva cominciato a regolare i conti, quando gli fu presentato un tale che gli doveva diecimila talenti. Poiché costui non era in grado di restituire, il padrone ordinò che fosse venduto lui con la moglie, i figli e quanto possedeva, e così saldasse il debito. Allora il servo, prostrato a terra, lo supplicava dicendo: “Abbi pazienza con me e ti restituirò ogni cosa”. Il padrone ebbe compassione di quel servo, lo lasciò andare e gli condonò il debito.
Appena uscito, quel servo trovò uno dei suoi compagni, che gli doveva cento denari. Lo prese per il collo e lo soffocava, dicendo: “Restituisci quello che devi!”. Il suo compagno, prostrato a terra, lo pregava dicendo: “Abbi pazienza con me e ti restituirò”. Ma egli non volle, andò e lo fece gettare in prigione, fino a che non avesse pagato il debito.
Visto quello che accadeva, i suoi compagni furono molto dispiaciuti e andarono a riferire al loro padrone tutto l'accaduto. Allora il padrone fece chiamare quell'uomo e gli disse: “Servo malvagio, io ti ho condonato tutto quel debito perché tu mi hai pregato. Non dovevi anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te?”. Sdegnato, il padrone lo diede in mano agli aguzzini, finché non avesse restituito tutto il dovuto.
Così anche il Padre mio celeste farà con voi se non perdonerete di cuore, ciascuno al proprio fratello».
Terminati questi discorsi, Gesù lasciò la Galilea e andò nella regione della Giudea, al di là del Giordano.




Medita


Il brano di oggi narra, come molte altre volte nel Vangelo, l'incontro-scontro tra la logica dell'uomo e quella di Dio.
Pietro, portavoce del nostro “pensare umano”, chiede a Gesù quante volte dobbiamo essere disposti a perdonare. Effettivamente, se ci pensiamo bene, tante sono le occasioni in cui ci interroghiamo sul “quanto”: “Quanto devo lavorare?”, “Quanto tempo devo dedicare?”, “Quanto devo pagare?”, “Quanto mangiare?”. Siamo abituati a misurare e a porre dei limiti a quasi tutto ciò che facciamo, anche rispetto agli altri, chiedendoci per esempio “Quanto quella persona la pensa come me?”, “Quanto mi è simpatica?”, “Quanto è competente nel suo lavoro?”, “Quanto è disposta ad impegnarsi?”. Tendiamo quindi spesso a rapportarci con il mondo e con gli altri sulla base di misure e limiti da rispettare. Questa modalità è per noi molto importante perché, attraverso queste regole interne, riusciamo ad adattarci alle situazioni regolando il nostro modi di fare ed essere.
Tuttavia questa logica si scontra con una logica ben diversa, la logica di Dio. Gesù, con la sua nuova notizia, ci insegna che non possiamo misurare tutto: l'amore vero non ha limiti né misure. Così anche il perdono, uno dei gesti di amore per eccellenza che possiamo fare all'altro e a noi stessi. Il padrone della parabola di Gesù, infatti, perdona il servo senza considerare quanti soldi gli doveva o misurare quante volte ha dovuto rimandare la riscossione. “Il padrone ebbe compassione di lui” (cum-patior: soffrire insieme). Quanto è difficile riuscire a patire con l'altro, soprattutto quando è proprio colui che ci ha generato sofferenza o ci ha fatto un torto. Non è certo facile, specialmente quando le ferite che ci ha lasciato sono molto profonde. Di fronte a questa difficoltà, Gesù ci invita a riconoscerci peccatori, non magari in quella situazione specifica, ma in tante altre occasioni della nostra vita che ci hanno portato a chiedere perdono a Dio.
Il desiderio di essere perdonati, quindi, diventa ciò che ci accomuna con i fratelli, soprattutto con quelli che hanno un “debito” con noi.




Per Riflettere


“Ci sono sempre parole che feriscono, suscettibilità che si urtano. Chiedere e accogliere il perdono è un processo umano e un percorso divino. Comincia con un atto di coraggio…”. (Nadia Bonaldo, figlia di San Paolo)



Vedi Anche:


NOVENA A “MARIA CHE SCIOGLIE I NODI” - 15 Orazioni di Santa Brigida - Novena a Santa Lucia - NOVENA IN ONORE A SAN GIUDA TADDEO - Supplica al Bambino Gesù di Praga - Novena per la Natività della B. V. Maria - Invocazione ai Tre Arcangeli - Novena a San Michele e ai 9 Cori degli Angeli - NOVENA A PADRE PIO - Novena a San Francesco d'Assisi - Corona Angelica - SUPPLICA Alla Beata Vergine Maria Immacolata Della Medaglia Miracolosa - Devozione al Santo Volto - Novena alle Sante Anime del Puragatorio - IL SANTO ROSARIO E LA BOMBA ATOMICA - Preghiere della moltiplicazione o Novena delle 33 Giaculatorie - Preghiera per Chiedere la Grazia della Devozione - Novena a Cristo Re - Novena alla Beata Vergine Maria di Loreto - Novena a Dio Padre Onnipotente - Preghiere in Latino - Novena a San Giovanni Bosco - Novena e Preghiera a Nostra Signora di Lourdes - Novena a San Giuseppe - Novena a San Giuseppe Lavoratore - Scuola di umilta' - le regole - 15 Minuti Con Gesù - Novena alla Madonna del Rosario di Pompei - TREDICINA A SANT'ANTONIO DI PADOVA - Devozione delle Tre Ave Marie - Preghiera delle 5 Dita - Novena alla Madonna del Carmine - Novena delle nove grazie (a San Michele Arcangelo) - Novena a S.Francesco d'Assisi - Novena alla B.V. Maria di Fatima - Novena alla Medaglia Miracolosa - Novena dell'immacolata - Novena alla Beata Vergine Maria di Loreto - Novena di Natale - Novena ai Santi Magi - Novena a San Francesco Saverio - Novena a San Giuseppe - La Via Crucis - La Novena alla Divina Misericordia - Coroncina alla Divina Misericordia - Novena alla Madonna del Rosario di Pompei - Triduo a Santa Gemma (dall'8 al 10 Aprile) - Supplica alla Madonna di Pompei - Coroncina alla Madonna di Fatima - Coroncina allo Spirito Santo - Novena a Santa Rita - Novena allo Spirito Santo - Novena alla Santissima Trinità - Novena al Sacro Cuore di Gesù - Settenario al Preziosissimo Sangue - Coroncina al Preziosissimo Sangue - Novena alla Beata Vergine Maria del Monte Carmelo - Novena a San Benedetto da Norcia - Video Preghiera del Cuore dal Film Isola - Perdono di Assisi - Le sette offerte all'eterno padre - Novena a Dio Padre - Novena dell'assunzione della B.V. Maria - Novena all’Immacolata Concezione - Novena di Natale - NOVENA A GESÙ BAMBINO DI PRAGA

Archivio Vangelo | OSPITALITA' CONVENTUALE - Elenco: ABBAZIE, CONVENTI, MONASTERI IN ITALIA

Archivio
Omelie Giornaliere di Papa FrancescoMEDITAZIONI DEL SANTO PADRE FRANCESCO NELLE MESSE QUOTIDIANE CELEBRATE NELLA CAPPELLA DELLA DOMUS SANCTAE MARTHAE


Torna su: Indice Mese AGOSTO 2015



Libreria Paoline Paramenti e Arredi Sacri offerte e sconti
Articoli per Comunione, Cresime, Matrimoni, Battesimi, Icone e DVD e altro....


Home Page