Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!



Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18) Il Vangelo di ogni giorno con il commento
 

CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San
Damiano in Argento



Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria

Prodotti Artigianato America Latina

Cristo il Buon Pastore  Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo nella Comunita' Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Tau Artigianato Equosolidale America Latina
Croce Colomba di Pace Artigianato Equosolidale America Latina
Crocifisso Artigianato Equosolidale America Latina
Tavoletta Battesimo Artigianato Equosolidale America Latina

Artigianato Equosolidale Crocifissi per Camerette Bimbi Oggeti di Arredo Sacro Per Nascite Comunioni Battesimo 8 Articoli e Formati Diversi Per la Cameretta dei Vostri Figli, Amici e/o Parenti


DOMENICA 19 Agosto 2012
XX Dom. del T.O.
Vangelo secondo Giovanni (6,51-58)


Questo numero è stato interamente curato da:
VICARIO GENERALE - MONS. ENZO LUCCHESINI



Ascolta


Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo".
Allora i Giudei si misero a discutere aspramente fra loro: "Come può costui darci la sua carne da mangiare?". Gesù disse loro: "In verità, in verità io vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell'uomo e non bevete il suo sangue, non avete in voi la vita. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell'ultimo giorno. Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue rimane in me e io in lui. Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia me vivrà per me. Questo è il pane disceso dal cielo; non è come quello che mangiarono i padri e morirono. Chi mangia questo pane vivrà in eterno".








Medita


“Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo”. La liturgia ripropone il versetto con il quale si era chiusa la proclamazione del brano evangelico domenica scorsa, e fa leggere in chiave eucaristica il segno della moltiplicazione dei pani. Tra i Giudei la discussione si fa sempre più “aspra”mano a mano che si chiarisce il progetto al quale Gesù allude. Non si tratta di mangiarlo solo metaforicamente, magari accogliendo la parola come pane. Il dono scandaloso che sta per giungere è frutto di un sacrificio: mangeranno veramente la sua carne e berranno il suo sangue. In che modo? Gesù non risponde direttamente alle domande dei Giudei; lo notiamo più volte nello scritto di Giovanni; ma insiste, ribadisce che questo avverrà realmente. “Se non mangiate…e non bevete…chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna….Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda..”. Come immaginare che l’amore di Dio potesse giungere fino ad apparecchiare una tavola sulla quale l’agnello pasquale sarebbe stato il Figlio, donato perché il mondo avesse la vita? Una realtà nuova, inaudita e inimmaginabile che manifesta un amore sconosciuto, e realizza una comunione reale tra Dio e l’uomo. Già nei sacrifici di comunione dell’ Antico Testamento si mangiava parte della vittima per ottenere una qualche comunione con Colui al quale il sacrificio era stato offerto. Nella sera della Cena, Gesù darà la risposta attesa e dirà:” Questo è il mio corpo…questo è il mio sangue…”, realizzando quanto aveva misteriosamente promesso a Cafarnao; e noi entreremo in una reale comunione con lui ogni volta che faremo memoria della Pasqua; solo la fantasia d’amore di Dio poteva realizzare tutto questo. Saremo “una cosa sola” con Lui.




Preghiamo



Noi crediamo che, come il pane e il vino consacrati dal Signore nell’ultima cena sono stati convertiti nel suo corpo e nel suo sangue che di lì a poco sarebbero stati offerti per noi sulla Croce, allo stesso modo il pane e il vino consacrati dal sacerdote sono convertiti nel corpo e nel sangue di Cristo gloriosamente regnante nel cielo. E crediamo che la misteriosa presenza del Signore, sotto quello che continua ad apparire come prima ai nostri sensi, è una presenza vera, reale e sostanziale. - Paolo VI




Lista Cd e DVD Religiosi
Lista Cd e DVD Religiosi
 







Torna su: Home Page - Indice Mese di AGOSTO - 2012