Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!



Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18) Il Vangelo di ogni giorno con il commento
 

CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San
Damiano in Argento



Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria

Prodotti Artigianato America Latina

Cristo il Buon Pastore  Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo nella Comunita' Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Tau Artigianato Equosolidale America Latina
Croce Colomba di Pace Artigianato Equosolidale America Latina
Crocifisso Artigianato Equosolidale America Latina
Tavoletta Battesimo Artigianato Equosolidale America Latina

Artigianato Equosolidale Crocifissi per Camerette Bimbi Oggeti di Arredo Sacro Per Nascite Comunioni Battesimo 8 Articoli e Formati Diversi Per la Cameretta dei Vostri Figli, Amici e/o Parenti


GIOVEDÌ 9 Agosto 2012
S. Teresa Benedetta della Croce patr. d’Europa
Vangelo secondo Matteo (25,1-13)


Questo numero è stato interamente curato da:
VICARIO GENERALE - MONS. ENZO LUCCHESINI



Ascolta


Allora il regno dei cieli sarà simile a dieci vergini che presero le loro lampade e uscirono incontro allo sposo. Cinque di esse erano stolte e cinque sagge; le stolte presero le loro lampade, ma non presero con sé l'olio; le sagge invece, insieme alle loro lampade, presero anche l'olio in piccoli vasi. Poiché lo sposo tardava, si assopirono tutte e si addormentarono. A mezzanotte si alzò un grido: "Ecco lo sposo! Andategli incontro!". Allora tutte quelle vergini si destarono e prepararono le loro lampade. Le stolte dissero alle sagge: "Dateci un po' del vostro olio, perché le nostre lampade si spengono". Le sagge risposero: "No, perché non venga a mancare a noi e a voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene". Ora, mentre quelle andavano a comprare l'olio, arrivò lo sposo e le vergini che erano pronte entrarono con lui alle nozze, e la porta fu chiusa. Più tardi arrivarono anche le altre vergini e incominciarono a dire: "Signore, signore, aprici!". Ma egli rispose: "In verità io vi dico: non vi conosco". Vegliate dunque, perché non sapete né il giorno né l'ora.










Medita


Matteo ci riferisce una parabola, solo apparentemente facile, nel giorno in cui la Chiesa celebra l’ingresso alla festa nuziale di Edith Stein, vergine e martire. Nata in una famiglia di fede ebraica, brillante studiosa e maestra di filosofia, cerca la pienezza della luce e la incontra in Gesù Cristo. Ricevuto il Battesimo, entra nella clausura delle Carmelitane scalze di Colonia, prendendo il nuovo nome di Teresa Benedetta della Croce. Scendono le orribili tenebre del nazismo e, per prudenza, deve raggiungere l’Olanda. Ma è raggiunta fino là e nel 1942 è deportata presso il campo di concentramento di Oswiecm – Auschwitz, presso Cracovia, dove viene uccisa nella camera a gas: il cristiano può dire, è l’ultima tappa prima dell’incontro con lo sposo, conosciuto, amato, atteso, che la introduce finalmente alla “festa di nozze”. La parabola ci racconta la vicenda di dieci vergini che nella tenebre della sera, si preparano sulla strada e attendono il momento per entrare a far parte del corteo nuziale, rendendolo più festoso con le loro lampade. Nessuno conosce l’ora in cui lo sposo arriverà. Alcune si concedono un po’ di sonno, stanche dell’attesa. Improvvise risuonano le grida festose che annunziano la venuta.. Ma le lampade hanno consumato inutilmente il loro olio. Alcune di loro sono state più prudenti, hanno pensato anche ad una piccola riserva; hanno vissuto la notte con le sue tenebre e la sua fatica, dominate da un solo pensiero: dobbiamo farci trovar pronte per la venuta dello sposo. La gioia piena è solo per chi potrà entrare nella sala della festa; valeva la pena mettere tanta cura nell’attesa di quel momento! Una nottata di attesa faticosa ma ben ricompensata per le vergini prudenti; un’intera vita per Teresa Benedetta, per ogni discepolo del Signore.




Preghiamo



Sì, mio amato, ecco come si consumerà la mia vita…. Non ho altro mezzo per provarti il mio amore che gettare fiori, vale a dire non lasciarmi sfuggire alcun piccolo sacrificio, alcuno sguardo, alcuna parola; approfittare di tutte le cose più piccole e compierle per amore. Voglio soffrire per amore e gioire per amore,e così getterò dei fiori davanti al tuo trono; non ne incontrerò nessuno senza sfogliarlo per te…. Poi, mentre getto i miei fiori, canterò (si può forse piangere compiendo un gesto così gioioso?) canterò, anche quando mi sarà dato di cogliere i miei fiori in mezzo alle spine, e il mio canto sarà più melodioso quanto più le spine saranno lunghe e pungenti. - Teresa di Lisieux




Lista Cd e DVD Religiosi
Lista Cd e DVD Religiosi
 







Torna su: Home Page - Indice Mese di AGOSTO - 2012