Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!



Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18) Il Vangelo di ogni giorno con il commento
 

CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San
Damiano in Argento



Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria

Prodotti Artigianato America Latina

Cristo il Buon Pastore  Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo nella Comunita' Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Tau Artigianato Equosolidale America Latina
Croce Colomba di Pace Artigianato Equosolidale America Latina
Crocifisso Artigianato Equosolidale America Latina
Tavoletta Battesimo Artigianato Equosolidale America Latina

Artigianato Equosolidale Crocifissi per Camerette Bimbi Oggeti di Arredo Sacro Per Nascite Comunioni Battesimo 8 Articoli e Formati Diversi Per la Cameretta dei Vostri Figli, Amici e/o Parenti


LUNEDÌ 6 Agosto 2012
Trasfigurazione del Signore
Vangelo secondo Marco (9,2-10)


Questo numero è stato interamente curato da:
VICARIO GENERALE - MONS. ENZO LUCCHESINI



Ascolta


Sei giorni dopo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni e li condusse su un alto monte, in disparte, loro soli. Fu trasfigurato davanti a loro e le sue vesti divennero splendenti, bianchissime: nessun lavandaio sulla terra potrebbe renderle così bianche. E apparve loro Elia con Mosè e conversavano con Gesù. Prendendo la parola, Pietro disse a Gesù: "Rabbì, è bello per noi essere qui; facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elia". Non sapeva infatti che cosa dire, perché erano spaventati. Venne una nube che li coprì con la sua ombra e dalla nube uscì una voce: "Questi è il Figlio mio, l'amato: ascoltatelo!". E improvvisamente, guardandosi attorno, non videro più nessuno, se non Gesù solo, con loro.
Mentre scendevano dal monte, ordinò loro di non raccontare ad alcuno ciò che avevano visto, se non dopo che il Figlio dell'uomo fosse risorto dai morti. Ed essi tennero fra loro la cosa, chiedendosi che cosa volesse dire risorgere dai morti.










Medita


Per la più luminosa delle rivelazioni, la liturgia sceglie il racconto di Marco, il primo evangelista. Le parole faticano a rendere l’avvenimento, tanto è sconvolgente, al di fuori di ogni possibile esperienza, e nello stesso tempo segno sicuro e confortante per il cammino che si dovrà portare a compimento. A salire “su un alto monte”, dietro al Maestro, sono Pietro, Giacomo e Giovanni, quelli che gli saranno vicini nell’ultima sera (14,23), e che diverranno i capi della prima comunità cristiana. Stanno portando nel cuore il peso di un’altra rivelazione sorprendente da poco ricevuta: “E cominciò a insegnare loro che il Figlio dell’uomo doveva soffrire molto ed essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e dopo tre giorni risorgere” (8,31). Sul monte si incontra Dio, come era accaduto per i profeti. Dopo la pesantezza dei passi , l’accecante candore caccia ogni tenebra: Elia, il grande profeta; Mosè colui che aveva scritto la Legge, conversano familiarmente con Gesù divenuto tutto luce. “Rabbì, è bello per noi essere qui…” Pietro non sa trattenere l’emozione e testimonia quanto sia fonte di gioia vedere il Maestro nella luce pasquale. Anche la nube diventa fonte di luce: “Questi è il Figlio mio, l’amato: ascoltatelo!” . Autorevolmente il Padre insegna: va seguito nella fiducia e nell’obbedienza della fede. Ma non è possibile restare sempre sul monte, nella luce. Li aspetta il lungo cammino del quotidiano, da compiersi dietro a lui, sotto la croce. E’ il nostro cammino. E la luce? E’ nella Parola, nei Sacramenti, in chi guida la Chiesa, nella vita dei fratelli che camminano con noi.




Preghiamo



Signore, noi ti cerchiamo e desideriamo il tuo volto fa’ che un giorno, rimosso il velo, possiamo contemplarlo. Ti cerchiamo nelle Scritture che ci parlano di Te e sotto il velo della sapienza, frutto della ricerca delle genti. Ti cerchiamo nei volti radiosi di fratelli e sorelle nelle impronte della tua passione nei corpi sofferenti. Ogni creatura è segnata dalla tua impronta, ogni cosa rivela un raggio della tua invisibile bellezza. Tu sei rivelato dal servizio del fratello al fratello, sei manifestato dall’amore fedele che non viene meno. Non gli occhi ma il cuore ha la visione di te, con semplicità e veracità noi cerchiamo di parlare con te. - dalla liturgia di Bose




Lista Cd e DVD Religiosi
Lista Cd e DVD Religiosi
 







Torna su: Home Page - Indice Mese di AGOSTO - 2012