Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!



Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18) Il Vangelo di ogni giorno con il commento
 

CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San
Damiano in Argento



Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria

Prodotti Artigianato America Latina

Cristo il Buon Pastore  Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo nella Comunita' Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Tau Artigianato Equosolidale America Latina
Croce Colomba di Pace Artigianato Equosolidale America Latina
Crocifisso Artigianato Equosolidale America Latina
Tavoletta Battesimo Artigianato Equosolidale America Latina

Artigianato Equosolidale Crocifissi per Camerette Bimbi Oggeti di Arredo Sacro Per Nascite Comunioni Battesimo 8 Articoli e Formati Diversi Per la Cameretta dei Vostri Figli, Amici e/o Parenti


DOMENICA 5 Agosto 2012
XVIII Dom. del T.O.
Vangelo secondo Giovanni (6,24-35)


Questo numero è stato interamente curato da:
VICARIO GENERALE - MONS. ENZO LUCCHESINI



Ascolta


Quando dunque la folla vide che Gesù non era più là e nemmeno i suoi discepoli, salì sulle barche e si diresse alla volta di Cafàrnao alla ricerca di Gesù. Lo trovarono di là dal mare e gli dissero: "Rabbì, quando sei venuto qua?".
Gesù rispose loro: "In verità, in verità io vi dico: voi mi cercate non perché avete visto dei segni, ma perché avete mangiato di quei pani e vi siete saziati. Datevi da fare non per il cibo che non dura, ma per il cibo che rimane per la vita eterna e che il Figlio dell'uomo vi darà. Perché su di lui il Padre, Dio, ha messo il suo sigillo". Gli dissero allora: "Che cosa dobbiamo compiere per fare le opere di Dio?". Gesù rispose loro: "Questa è l'opera di Dio: che crediate in colui che egli ha mandato".
Allora gli dissero: "Quale segno tu compi perché vediamo e ti crediamo? Quale opera fai? I nostri padri hanno mangiato la manna nel deserto, come sta scritto: Diede loro da mangiare un pane dal cielo". Rispose loro Gesù: "In verità, in verità io vi dico: non è Mosè che vi ha dato il pane dal cielo, ma è il Padre mio che vi dà il pane dal cielo, quello vero. Infatti il pane di Dio è colui che discende dal cielo e dà la vita al mondo". Allora gli dissero: "Signore, dacci sempre questo pane". Gesù rispose loro: "Io sono il pane della vita; chi viene a me non avrà fame e chi crede in me non avrà sete, mai!










Medita


Siamo vicini alla Pasqua; Gesù ha compiuto un segno, così Giovanni chiama i miracoli che punteggiano il cammino verso la morte e risurrezione. Dopo il segno lo segue “una grande folla, perché vedeva i segni che compiva sugli infermi” (e non solo). Giovanni, forse un po’ enfaticamente, la descrive come comprendente almeno cinquemila uomini: davvero una folla sterminata sulle rive del lago; eppure è stata saziata con cinque pani d’orzo e due pesci. Anzi la sua fame ha ricevuto una risposta tanto stupefacente che si sono riempiti “dodici canestri con i pezzi dei cinque pani d’orzo, avanzati a coloro che avevano mangiato”. Intorno al Maestro, un consenso travolgente: lo vorrebbero come re, come guida. Ma Lui sembra voler offrire un tempo per riflettere e inspiegabilmente, fugge. Poi, nella notte, riservato solo ai suoi, anche loro ne hanno bisogno visto quanto di prepara, un incontro sul lago in tempesta, nel quale dona certezze: “Sono io, non abbiate paura!”. E la folla ha continuato a cercarlo. Da .dove è nato questo consenso, questa affannosa ricerca di lui? Dal fatto che il segno non è stato compreso. D’altra parte doveva aprire ad una rivelazione inimmaginabile, che ora diventa esplicita: “Io sono il pane della vita”. In lui è la chiave che permette di rileggere e comprendere tutta l’opera di Dio; anche il dono della manna al quale lui sostituisce se stesso per vincere fame e sete sempre, per camminare con sicurezza in ogni deserto che separi dalla Terra Promessa, dal Regno. Questo è il segno che avranno quanti continueranno cercarlo. Leggerlo con gli occhi di Gesù, ed accoglierlo come cibo quotidiano, sarà indispensabile




Preghiamo



A te io anelo e proprio a te chiedo gli strumenti per anelare a te. Se mi abbandoni, infatti, muoio; ma non mi abbandonerai, perché sei il bene sommo, che sempre viene raggiunto da coloro che lo cercano rettamente. E lo cerca rettamente chiunque sia stato da te reso capace di cercare rettamente. Fa’, o Padre, che anch’io ti cerchi, preservami dall’errore: che nella mia ricerca non si presenti a me nient’altro che te. E se vi fosse ancora in me qualche desiderio superfluo, sii tu stesso a purificarmene, e rendimi capace di vederti. - Agostino d’Ippona




Lista Cd e DVD Religiosi
Lista Cd e DVD Religiosi
 







Torna su: Home Page - Indice Mese di AGOSTO - 2012