Piccole Gocce per lo Spirito
Piccole Gocce per lo Spirito


GIOVEDÌ 09 LUGLIO 2020
GIOVEDÌ DELLA XIV SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO PARI)


Preghiera di Oggi

Basta un sassolino

O Gesù, brucia e consuma
questo mio cuore
con il fuoco del tuo amore,
perché io possa amare solo te,
che sei il mio Dio.

Con la fiamma del tuo amore,
purifica le mie miserie
e riscalda la mia freddezza.

Vorrei seguirti fino alla perfezione,
ma quanti intoppi incontro sul mio cammino!

Basta un sassolino a farmi deviare.
Le tenebre oscurano i miei occhi,
ma tu, Signore, sei la luce:
illuminami con lo splendore del tuo amore.

Fra Giacomo

Vangelo di Oggi

Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date.
Dal Vangelo secondo Matteo Mt 10,7-15

In quel tempo, disse Gesù ai suoi apostoli:

«Strada facendo, predicate, dicendo che il regno dei cieli è vicino. Guarite gli infermi, risuscitate i morti, purificate i lebbrosi, scacciate i demòni. Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. Non procuratevi oro né argento né denaro nelle vostre cinture, né sacca da viaggio, né due tuniche, né sandali, né bastone, perché chi lavora ha diritto al suo nutrimento. In qualunque città o villaggio entriate, domandate chi là sia degno e rimanetevi finché non sarete partiti. Entrando nella casa, rivolgetele il saluto. Se quella casa ne è degna, la vostra pace scenda su di essa; ma se non ne è degna, la vostra pace ritorni a voi. Se qualcuno poi non vi accoglie e non dà ascolto alle vostre parole, uscite da quella casa o da quella città e scuotete la polvere dei vostri piedi. In verità io vi dico: nel giorno del giudizio la terra di Sòdoma e Gomorra sarà trattata meno duramente di quella città».

Parola del Signore

Orazione (tratto dalle Lodi di oggi)

O Dio, vera luce e sorgente della luce, ascolta la nostra preghiera del mattino e fa’ che, meditando con perseveranza la tua legge, viviamo sempre illuminati dallo splendore della tua verità. Per il nostro Signore.
Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna.
Amen.


Piccole Gocce per lo Spirito


Dalla cima di un monte

La mia mente, volgendosi dalla voce eccelsa del Signore, come dalla cima di un monte, alla profondità insondabile dei suoi pensieri, ha provato esattamente quello che è naturale provare se dall’alto di una vetta ci si sporge nel vuoto, sul mare. In molti luoghi marini è dato di vedere una montagna spaccata a metà, perpendicolarmente dalla cima ai piedi per l’abrasione che si ha dalla parte del mare; e nella sommità qualche sperone di roccia incombe sul vuoto. Ebbene, quella vertigine che prova colui che da una simile vetta, da tanta altezza si protende verso il mare là giù in basso, quella stessa vertigine prova la mia anima quando è sollevata in aria da questa grande parola del Signore: « Beati i puri di cuore perché vedranno Dio» (Mt 5,8). Dio si propone spettacolo a coloro che si sono purificati nel cuore.

Gregorio di Nissa, Omelie sulle Beatitudini 6,1

Iniziazione alla Vita Spirituale
 
Vedi la Piccola Goccia per lo Spirito di Oggi

La preghiera IV e ultima parte

La preghiera non deve arrestarsi quando abbiamo finito le preghiere del mattino.

Ora si tratta di mantenere la preghiera presente tutta la giornata, nonostante la diversità e la complessità delle quotidiane occupazioni. Il vescovo Teofano il Recluso consiglia ai principianti di scegliere un breve versetto del salterio, adeguato alle proprie necessità; ad esempio: « Signore, affrettati ad aiutarmi», o «Crea in me un cuore puro», o «Benedetto sei tu, Signore», ecc. Il salterio ci offre una scelta abbondantissima di queste preghiere più o meno brevi. Lungo tutta la giornata, si può conservare questa preghiera nello spirito e ripeterla il più spesso possibile, sia mentalmente, sia a bassa voce, o meglio ancora a voce alta, se si è soli e nessuno ci sente.

Nell’autobus o nell’ascensore, al lavoro o a tavola, quanto più spesso si può, si ripeta la preghiera fermando la propria attenzione sul contenuto delle parole. La giornata trascorre così fino alla sera, in cui ci si riserva un momento di tranquillità per leggere la preghiera della sera nel Manuale di preghiere, prima di andare a dormire.

Queste brevi preghiere sono adatte anche per coloro che non possono avere un sufficiente isolamento per le consuete preghiere del mattino e della sera. Esse infatti possono accompagnarci sempre e dovunque. In questo caso, la solitudine interiore supplisce all’assenza della solitudine esterna.

È importante la frequente ripetizione. È mediante questi colpi d’ala ripetuti che l’uccello si innalza al di sopra delle nubi; il nuotatore deve rifare lo stesso movimento innumerevoli volte per giungere alla meta prefissa. Ma se l’uccello cessa di volare, dovrà accontentarsi di rimanere in mezzo alle nebbie della terra, e il nuotatore che si arresta è minacciato di affondare nell’abisso spaventoso che l’agguata.

Prega così, ora dopo ora, giorno dopo giorno, senza stancarti. Ma prega semplicemente, senza enfasi, senza complicazioni, senza farti una quantità di interrogativi: «Non affannarti per il domani» (Mt 6,34). Quando sarà venuto il tempo, ti sarà data la risposta.

Abramo partì senza chiedere: «Com’è la terra che mi devi mostrare? Là, che cosa mi aspetta? ». Partì. Semplicemente. «Come gli aveva detto il Signore» (Gen 12,4). Fa’ come lui. Abramo prese con sé tutto quello che aveva. Imitalo anche in questo; porta con te, nel tuo viaggio, tutto il tuo essere; non lasciare dietro a te niente che possa trattenere una parte del tuo affetto nella terra che hai lasciato.

Noè impiegò cent’anni a costruire l’arca; e mise insieme la sua nave pezzo a pezzo. Fa’ tu pure altrettanto; costruisci pezzo per pezzo, pazientemente, in silenzio, giorno dopo giorno, e non ti preoccupare di quanto ti circonda. Ricordati che Noè, al suo tempo, era solo nel mondo intero a «camminare con Dio» (Gen 6,9), cioè nella preghiera. Pensa anche al disagio, all’oscurità, al fetore nel quale dovette vivere all’interno dell’arca, prima di poter uscire all’aria libera e innalzare un altare al Signore. L’aria pura e l’altare, tu li scoprirai in te, dice s. Giovanni Crisostomo, ma soltanto quando avrai acconsentito a passare per la stessa porta stretta di Noè.

Come Noè, fa’ anche tu «tutto quello che Dio ti ha comandato» (Gen 6,22), e costruisci «nella preghiera e nelle suppliche» il vascello che ti permetterà di passare dal tuo «io» carnale e dai tuoi molteplici ed egoistici interessi alla pienezza dello Spirito. Quando nel nostro cuore viene l’Uno, dice s. Basilio il Grande, la molteplicità scompare. I tuoi giorni allora scorrono in un grande senso di pienezza, sotto la protezione di Colui che tiene la pienezza dell’universo nella sua mano.

Inizio delle Riflessioni Iniziazione alla Vita Spirituale - Piccola Goccia del 21 Giugno 2020


Novena alla Beata Vergine Maria del Monte Carmelo
dal 7 al 15 Luglio

Come ci insegna la Santa Madre Chiesa, è necessario, durante la pratica della Novena, accostarsi al Sacramento della RICONCILIAZIONE per chiedere perdono a Dio dei propri peccati; partecipare alla SANTA MESSA (se ti è possibile ogni giorno); ricevere la SANTA EUCARESTIA, fonte e culmine di tutta la vita cristiana. Inoltre, ogni giorno della novena

È CONSIGLIABILE:

- PERDONARE sempre e chiunque;
- vivere con impegno e costanza la PREGHIERA PERSONALE, FAMILIARE e COMUNITARIA;
- COMPIERE OPERE DI CARITA';
-ABBANDONARSI ALLA VOLONTA' DI DIO.


La Novena alla Madonna del Carmine è molto efficace, se si crede fermamente, per superare periodi di sofferenza, di malattia, di angoscia, di rovina morale, di problemi familiari, matrimonio in crisi, mancanza di lavoro, per essere illuminati nelle scelte più difficili, per essere guariti, consolati e per chiedere aiuto nelle difficoltà di ogni giorno; MA SOPRATUTTO PER RINGRAZIARE DELLE IMMENSE GRAZIE CHE CONTINUAMENTE RICEVIAMO DAL SIGNORE.

PREGHIERE INIZIALI

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen


Lo Spirito Santo è l'amore del Padre e del Figlio: che viene effuso su di noi perché viviamo a immagine della Trinità, nella comunione della carità e nell'unità della verità. E' lo Spirito creatore, il Consolatore, la Guida per la comprensione autentica di Gesù: lasciamoci guidare, perché solo con Lui possiamo fare il bene. Nelle tue mani affido la mia vita. Mio Dio, mia forza, mia potente salvezza!

Vieni, Spirito Santo, / manda a noi dal cielo / un raggio della tua luce.
Vieni, padre dei poveri, / vieni, datore dei doni, / vieni, luce dei cuori.
Consolatore perfetto; / ospite dolce dell'anima, / dolcissimo sollievo.
Nella fatica, riposo, / nella calura, riparo, / nel pianto, conforto.
O luce beatissima, / invadi nell’intimo / il cuore dei tuoi fedeli.
Senza la tua forza, / nulla è nell'uomo, / nulla senza colpa.
Lava ciò che è sordido, / bagna ciò che è arido, / sana ciò che sanguina.
Piega ciò che è rigido, / scalda ciò che è gelido, / drizza ciò che è sviato.
Dona ai tuoi fedeli, / che solo in te confidano, / i tuoi santi doni.
Dona virtù e premio, / dona morte santa, / dona gioia eterna.
Amen


Preghiamo
O padre, che nella Luce dello Spirito Santo guidi i credenti alla conoscenza piena della verità, donaci di gustare nel tuo Spirito la vera sapienza e di godere sempre del suo conforto.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell'unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen

Credo (Simbolo Apostolico)

Io credo in Dio, Padre onnipotente,
creatore del cielo e della terra;
e in Gesù Cristo, suo unico Figlio,
nostro Signore, il quale fu concepito di Spirito Santo,
nacque da Maria Vergine, patì sotto Ponzio Pilato,
fu crocifisso, morì e fu sepolto;
discese agli inferi;
il terzo giorno risuscitò da morte;
salì al cielo, siede alla destra di Dio Padre onnipotente;
di là verrà a giudicare i vivi e i morti.
Credo nello Spirito Santo,
la santa Chiesa cattolica, la comunione dei santi,
la remissione dei peccati,
la risurrezione della carne,
la vita eterna.
Amen.

Terzo giorno : Maria, madre che ci riveste dello scapolare
In ascolto alla Parola: La nascita (Lc 2, 1-20)

In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu fatto quando era governatore della Siria Quirinio. Andavano tutti a farsi registrare, ciascuno nella sua città. Anche Giuseppe, che era della casa e della famiglia di Davide, dalla città di Nazaret e dalla Galilea salì in Giudea alla città di Davide, chiamata Betlemme, per farsi registrare insieme con Maria sua sposa, che era incinta. Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, perché non c'era posto per loro nell'albergo
C'erano in quella regione alcuni pastori che vegliavano di notte facendo la guardia al loro gregge. Un angelo del Signore si presentò davanti a loro e la gloria del Signore li avvolse di luce. Essi furono presi da grande spavento, ma l'angelo disse loro: "Non temete, ecco vi annunzio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi vi è nato nella città di Davide un salvatore, che è il Cristo Signore. Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, che giace in una mangiatoia". E subito apparve con l'angelo una moltitudine dell'esercito celeste che lodava Dio e diceva: "Gloria a Dio nel più alto dei cieli e pace in terra agli uomini che egli ama".
Appena gli angeli si furono allontanati per tornare al cielo, i pastori dicevano fra loro: "Andiamo fino a Betlemme, vediamo questo avvenimento che il Signore ci ha fatto conoscere". Andarono dunque senz'indugio e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, che giaceva nella mangiatoia. E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro. Tutti quelli che udirono, si stupirono delle cose che i pastori dicevano. Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore.
I pastori poi se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com'era stato detto loro.

Riflessione: L'evangelista Luca ci tramanda il gesto affettuoso e materno di Maria che avvolge di fasce il piccolo Gesù. Un gesto che ogni madre ha fatto, in segno di protezione e di cura. Anche noi siamo rivestiti di fasce da Maria, nostra Madre e Sorella: attraverso lo Scapolare ella si prende cura di noi, ci protegge. Ci fascia per farci cresce forti e robusti alla scuola di suo Figlio.

In preghiera: Vergine Madre, che rivesti di fasce il tuo Gesù, insegnaci ad essere sempre piccoli per lasciarci "portare in braccio" dal buon Dio.
Vergine Madre, che rivesti di fasce il tuo Gesù e noi, aiutaci a rivestirci di tuo Figlio, per essere ogni giorno segno dell'amore di Dio.
Vergine Maria, Splendore del cielo, stringici tutti sotto il tuo manto.

Mi impegno a rivestirmi dello Scapolare per testimoniare anche esternamente il mio amore a Gesù e a Maria. Soprattutto voglio che lo Scapolare mi ricordi di vivere ogni giorno alla scuola di Gesù, sull'esempio della Vergine.

Fior del Carmelo,
vite fiorente,
splendor del cielo,
tu solamente sei vergin Madre.

Madre mite, pura nel cuore,
ai figli tuoi sii propizia:
stella del mare,
prega con noi,
prega per noi.


Archivio Piccole Gocce Per lo Spirito



Vangelo E Commento di Ogni Giorno

Vangelo e Commento di tutto il Mese di Luglio 2020
Piccolo Messalino Quotidiano - Il Vangelo di ogni Giorno con il commento e preghiere


Commento al Vangelo della Domenica di: Padre Ermes Ronchi

Omelia Narrare la Fede ai Figli: di Michele Cuttano diacono

Omelia per Adulti: di Michele Cuttano diacono


La Preghiera del Cuore Quotidiana
La Preghiera del Cuore di Oggi
La Preghiera del Cuore proposta è una breve versione in unione con il Salmo Responsoriale della Liturgia quotidiana

Surgelati e Prodotti freschi

Personal Promoter Maurizio Guidato cellulare 3456712281

Bofrost Consegna in tutta italia. Massima sicurezza pagamento alla consegna. Omaggio di benvenuto


Preghiera dell'Angelus Tre momenti per poter pregare:

al mattino, luce di sole che illumina il nostro cammino; a mezzogiorno, forza del nostro lavoro; al tramonto, serena nostalgia dei cieli ai quali siamo avviati

Archivio: Preghiere per ogni Occasione


Come si recita il Rosario

Il Libro dei Salmi Testo Integrale con Commento

Voglio Confessarmi Bene!

Papa Francesco Catechesi sulla Preghiera





HOME PAGE