Entra 34 libri nella Collana Santi e Sante di Dio Collana Santi e Sante di Dio Biografie di «Santi» popolari - Edizioni San Paolo Sconto del 5% Libreria Edizioni Paoline Pisa

"La famiglia, dono e impegno, speranza dell'umanità"
La Famiglia nel Sentimento e nelle Parole di Giovanni P. II
Libreria Edizioni Paoline Servizio S. Messa _ Quadri Argento _ Croce San Damiano _ Icone in Argento _ Foderina per Bibbia di Gerusalemme in Cuoio e Argento _ Croce di S. Benedetto _ Bibbia Dvd - Foderina per la Liturgia delle Ore in 4 volumi _ Prodotti Naturali del Monastero Cistercense di Valserena _ Camicia Sacerdotale Clergy _ Braccialetto Rosario in Argento e Cristalli Swarovski _ Rosario Originale di Betlemme _ CD_Canto_Gregoriano _ Libro consigliato _ DVD Film Religiosi _ DVD Film Religiosi a Cartoni Animati _ Santi e Sante di Dio Biografie _ Classici della Spiritualità Cristiana _ Libri di Formazione Ragazzi - UMANA e CULTURALE _ Collana Economica dello Spirito _ Libro Segnalato Tema Famiglia

Omelia Domenicale e Festiva a cura di Don Michele Cuttano

Iscriviti Mailing List
Inserisci il tuo Nome e Indirizzo E-Mail:
Nome:
Email:
Iscriviti Cancellati



Narrare la Fede ai Figli Omelia Domenicale e Festiva

Entra - Di chi è la colpa - comunità di caresto
CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO
Crocefisso di San Damiano in Argento

Braccialetto Rosario in Argento e Cristalli Swarovski con Croce e Medaglia Miracolosa
Braccialetto Rosario

Abbastanza grande per esser indossato come collana rosario
Rosario originale di Betlemme

Il Libro Consigliato
Domenica 30 Ottobre 2011 XXXI Domenica del T.O. Anno A -

LETTURE: Ml 1,14-2,2b.8-10; Sal 130; 1 Ts 2,7-9.13; Mt 23,1-12

NON ABBIAMO BISOGNO DI PAROLE (CRISTO SI VIVE)


Il bello della Parola di Dio è che chiama in causa ogni cristiano, sia chi la proclama sia chi l’ascolta, vale per il sacerdote e vale in ugual modo per il popolo di Dio che l’ascolta. Nessuno può sentirsi esonerato dagli impegni che Questa ci indica anzi, chi La conosce bene, è chiamato a viverLa più FEDELMENTE!
La Parola del Vangelo di questa Domenica è rivolta particolarmente a noi cristiani, a determinati atteggiamenti che possono appartenere al nostro vissuto quotidiano, in particolare alla nostra incoerenza fra quanto professiamo con le labbra e a quanto poi viviamo concretamente….
Incoerenza e ipocrisia…, chi può negare che non ci appartengono?
Il Vangelo ci presenta le porte di due chiese…., davanti a queste porte ci siamo noi cristiani chiamati a scegliere in quale chiesa entrare, a quale popolo appartenere!
Bene, il primo passo che voglio fare con voi questa settimana è proprio descrivervi queste due chiese con le Parole di Gesù.
Prima chiesa:
“Praticate e osservate tutto ciò che vi dicono, ma non agite secondo le loro opere, perché essi dicono e non fanno. Legano infatti fardelli pesanti e difficili da portare e li pongono sulle spalle della gente, ma essi non vogliono muoverli neppure con un dito.
…allargano i loro filattèri e allungano le frange; si compiacciono dei posti d’onore nei banchetti, dei primi seggi nelle sinagoghe, dei saluti nelle piazze, come anche di essere chiamati “rabbì” dalla gente.”
I filatteri sono delle piccole teche di cuoio, che contengono dei brani biblici e si portano sul braccio e sulla fronte; il loro significato simbolico ha come fonte il passo della Bibbia “Questi precetti che oggi ti do ti restino incisi nel cuore, te li legherai come segno sopra la tua mano e come ricordo tra i tuoi occhi”
Le frange sono delle treccine di tessuto munite di un cordoncino violaceo o blu poste ai quattro angoli della veste esterna; anche il loro significato simbolico ha come fonte la Bibbia “le frange saranno per voi un segno: vedendole, vi ricorderete di tutti i comandamenti del Signore e li metterete in pratica senza vagare dietro ai vostri cuori e ai vostri occhi, seguendo i quali vi prostituite(Nm 15,38-39)”.
Seconda chiesa:
“Ma voi non fatevi chiamare “rabbì”, perché uno solo è il vostro Maestro e voi siete tutti fratelli. Chi tra voi è più grande, sarà vostro servo; chi invece si esalterà, sarà umiliato e chi si umilierà sarà esaltato” Ora, caro fratello, voglio farti una domanda: In quali di queste due chiese stai cercando Cristo?
Forse devo essere più esplicito: Tu che cristiano sei?
Cristiano di facciata? Cristiano della domenica?
Guarda che la tentazione più grande, leggendo questo brano del Vangelo, è che identifichiamo la prima chiesa, quella di facciata ma vuota di Cristo, sempre nel prossimo…
Come cristiani ci cibiamo del Corpo di Cristo, portiamo al mondo la Sua Parola; Parola di misericordia e bontà verso il prossimo e, all'atto pratico, ci scopriamo spesso rudi e perfino impietosi. Parliamo di distacco, di libertà dalle cose, dagli interessi, dal denaro, e poi siamo costretti ad ammettere, riflettendo su certi nostri gesti, che siamo anche noi, come gli altri, ínvischiati in tutte queste cose.
Questo Vangelo è serio, senza uscite di sicurezza, senza esclusioni:
Vale per l’ordinato e per il laico, vale per tutti i cristiani.
Scoprire di avere una piaga infetta è una esperienza pur dolorosa ma cristianamente benefica.
Di fronte a questa parola noi cristiani siamo chiamati a prendere coscienza di noi stessi, a fare un bagno di umiltà.
Non ci si salva con un “pizzico” di osservanza, due grammi di buone parole, qualche spicciolo alla mano di un povero, qualche santino nel portafogli, qualche messa e un battersi il petto domenicale, è una ricetta che non ci dà la vita eterna, è un “eau de toelette del cristiano” che puzza!
Non serve impennacchiarsi con filatteri e frange se poi non siamo coerenti in tutti i campi della vita.
Nel nostro quotidiano siamo chiamati ad essere i cristiani che “dicono e fanno”, a fondere nella nostra vita religione e fede.
Non c’è una via di mezzo fra queste due chiese anzi, se proprio lo vuoi sapere non esiste proprio una seconda chiesa che proclama e non vive!
Esiste una sola Chiesa, l’unica sposa di Cristo, Santa e in cammino di conversione!
Il raccontino che vi dono questa settimana spero che non parli di noi come cristiani...
C’era una volta un centauro che, come tutti i centauri, era metà uomo e metà cavallo.
Una sera, mentre passeggiava in mezzo a un prato, ebbe fame.
“Che cosa posso mangiare?”pensò. “Un hamburger o un sacco di erba medica? Un sacco di erba medica o un hamburger?”
E non riuscendo a decidersi, rimase senza mangiare.
Giunse la notte, e il centauro pensò di dormire.
“Dove potrò dormire?” pensò. Nella stalla o in un albergo? In un albergo o in una stalla?”
e non riuscendo a decidersi, rimase senza dormire.
Senza mangiare e senza dormire, il centauro si ammalò.
“Chi posso chiamare?” pensò. “Un medico o un veterinario? Un veterinario o un medico?”
Malato e senza decidere chi chiamare, il centauro morì.
La gente del paese andò a vedere il cadavere e provò pena per lui.
“Bisogna seppellirlo” dissero. “Ma dove? Nel cimitero del paese o in campagna? In campagna o nel cimitero?”
E’ ora il tempo della decisione, di scegliere Gesù, sempre.
Ma non solo a parole!

un servo semplicemente inutile

La Fede Comincia a Casa

3 LIBRI

sconto
15%

Maria
e Mark
Holmen
Entra Cliccami Entra Cliccami Entra Cliccami
  La Preghiera
Per i papà
Per le mamme



Home Page . Torna su OMELIA Domenicale

 


Lista Cd e DVD Religiosi
Lista Cd e DVD Religiosi
Vivere la Liturgia
Home Page Entra Sconto 15% Vivere la Liturgia Libri Commenti Esegetici e Teologici alle Letture Festive Anno B - Entra Sconto 15%