Articoli Religiosi, Paramenti Sacri, Libri e Gadget Religiosi

Il Santo del Calendario:
Omelia Domenicale e Festiva a cura
di Don Michele Cuttano



CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO
Crocefisso di San Damiano in Argento

Braccialetto Rosario in Argento e Cristalli Swarovski con Croce e Medaglia Miracolosa
Braccialetto Rosario in Argento



Abbastanza grande per esser indossato come collana rosario
Rosario originale di Betlemme



Domenica 29 Dicembre 2013 Santa famiglia - Anno A

Letture: Siracide 3, 3-7. 14-17a; Salmo 127; Colossesi 3, 12-21; Matteo 2, 13-15.19-23

C’ERA UNA VOLTA… LA FAMIGLIA



Mi chiedo spesso che cosa pensa la gente della famiglia!
E’ certamente una realtà che molti diranno in evoluzione, altri, pochi, diranno in estinzione!
Nel Vangelo si parla di una Famiglia…
Una famiglia insidiata, perseguitata, da un re di questo mondo.
“Alzati, prendi con te il bambino e sua madre e fuggi in Egitto, e resta là finché non ti avvertirò, perché Erode sta cercando il bambino per ucciderlo”.
Possiamo dire che questo Vangelo è attuale?
Io dico che è decisamente di moda distruggere la famiglia, magari con la scusa di ampliarne il significato, magari con il buon proposito di crearne altre diverse.
C’è una ricerca affannosa di Erode.
C’è anche in questo tempo un “Erode” che insidia il bambino e la sua famiglia.
Non è un Erode lontano da noi, che non ci appartiene.
E’ così furbo e velenoso che si è lentamente introdotto nei nostri cuori.
Sapete, noi cristiani per primi dobbiamo fare un atto di coraggio e riconoscere che noi abbiamo abdicato, abbiamo rinunciato alla nostra regalità di Figli di Dio.
“Giuseppe, destatosi, prese con sé il bambino e sua madre nella notte e fuggì in Egitto”
Giuseppe si è “scomodato”, ha ascoltato Dio nella sua vita e si messo in cammino per salvare il bambino.
Noi invece ci siamo adagiati, non abbiamo saputo discernere la Voce di Dio da quella del mondo.
E abbiamo consegnato le nostre famiglie all’Erode di turno sempre pronto, con la scusa di rinnovare, ad ammazzare.
Tutti gli sforzi fatti da lui tendono ad uno scopo: Distruggere il senso della famiglia togliendo la Presenza di Dio nelle famiglie.
I risultati sono sotto gli occhi di tutti noi.
Gli intenti del maligno, mascherati per buoni, hanno prodotto frutti che sono un disastro.
Sapete questo cancro lancia le sue “metastasi” in tutti i campi del sociale.
Nella politica, nel pensare al concetto di lavoro, nell’intimità uomo donna, nell’educare i bambini, nel fare scuola, nel tempo libero, nell’economia, nel fare leggi, nella trasmissione della fede.
I cristiani, a differenza di Giuseppe, invece di destarsi preferiscono dormire…
E’ inutile dare la colpa ad Erode,
lui fa il suo mestiere (lo farà sempre), con pazienza certosina…
Erode dirà sempre nella storia che lui cerca il bambino per adorarlo, per farlo crescere meglio…
Quanti nel corso degli anni si gonfiano la bocca con paroloni del tipo:
“difendere il valore della famiglia”;
“tutelare il potere d’acquisto della famiglia”;
“incentivare con un bonus la nascita di bambini…”.
Poveracci ridicoli: Non si possono servire due padroni.
Quante storie di famiglie fatte a pezzi si nascondono dietro la storia di questa piccola e indifesa famiglia di Nazareth.
Non si possono servire due padroni.
Dobbiamo guardare a quello che ci accade intorno per poter capire che…
Non si possono servire due padroni.
Assistiamo in silenzio ad uno sfacelo, ad una “tabula rasa” della cellula vitale della società e come cristiani deleghiamo sempre ad altri la decisione di quello che è la nostra vita.
Il mondo basta che accenni che il cristianesimo non deve “interferire” nel sociale che noi ci ritiriamo in silenzio come se Cristo avesse commesso un delitto!
Se siamo cristiani dobbiamo esserlo fino in fondo,
in ogni ambito che occupiamo.
Per il cristiano non esiste politica che possa fare a meno di Cristo;
Per il cristiano non esiste professione che possa fare a meno di Cristo;
Per il cristiano non esiste opinione che possa fare a meno di Cristo.
Se ci convinciamo del contrario siamo belli e fritti…
E diciamoci la verità, ci siamo lasciati lentamente convincere che Cristo non c’entri con temi vitali per la società…:
Che Cristo non c’entri con l’aborto;
che Cristo non c’entri con la sofferenza;
che Cristo non c’entri con i matrimoni;
che Cristo non c’entri nell’essere papà e mamma;
che Cristo non c’entri nelle regole dell’economia…
A volte mi coglie il terrore che ci convinciamo che Cristo non c’entri neppure più con le nostre parrocchie;
con il voto di obbedienza;
con il voto di castità;
con il voto di povertà.
Sembra che siano cose relegate per dei “cristiani tradizionalisti” un po’ rompiscatole da beffeggiare spesso e da usare come esempi in altre occasioni.
Chi salva il mondo non è colui che lo distrugge.
Ci vuole coraggio,
il coraggio della Famiglia di Nazareth che tutela la vita affidatagli da Dio.
Oggi dobbiamo ricominciare a trasmettere la fede ai nostri figli;
se non lo facciamo noi, sarà il mondo a trasmettere la fede ai nostri figli e…
che fede…
Oggi dobbiamo far rientrare Gesù nei nostri contesti quotidiani…
Lo abbiamo invitato, in nome della pluralità e di chissà quale prurito, ad uscire dalle nostre scuole, dalle nostre carte costituzionali…
Come se Cristo fosse intollerante al prossimo…
Ma scusate:
lo avete letto il Vangelo, lo conoscete?
Non c’è nessun “Credo” al mondo più aperto, tollerante e accogliente verso il prossimo quale è il cristianesimo.
Caro fratello cristiano ordinato e non, dobbiamo ritrovarci nella certezza che il Signore ci proteggerà dall’Erode di turno.
Che con Erode non possiamo fare nessun patto o compromesso.
Fare questo atto di Fede, che può diventare anche un martirio vero e proprio, è un dono vero non solo per le nostre famiglie ma, credetemi, per tutta l’umanità.
Una piccola famiglia di più di duemila anni fa che ha ancora un universo di cose da insegnarci!
Perdonate la mia sincerità, proprio non riescono a crescermi pellicce sulla lingua
Famiglia di Nazareth insegnaci a vivere la vita…

michele cuttano, servo inutile.




Torna Indietro Pagina Indice Omelie





Turibolo Navicella e Porta Turibolo Artigianato Italiano




Foderina Per la Bibbia di Gerusalemme in Vera Pelle disponibile in 4 colori




Vestine e Candele Rito Battesimo




Patene Dorate e Incise Prodotto finemente lavorato da artigiani italiani




Home Page