Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!

Omelia Domenicale e Festiva a cura di Don Michele Cuttano

Iscriviti Mailing List
Inserisci il tuo Nome e Indirizzo E-Mail:
Nome:
Email:
Iscriviti Cancellati



Narrare la Fede ai Figli Omelia Domenicale e Festiva

Entra - Di chi è la colpa - comunità di caresto
CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO
Crocefisso di San Damiano in Argento

Braccialetto Rosario in Argento e Cristalli Swarovski con Croce e Medaglia Miracolosa
Braccialetto Rosario

Abbastanza grande per esser indossato come collana rosario
Rosario originale di Betlemme

Il Libro Consigliato


Domenica 24 giugno 2012, Natività di Giovanni Battista.

Letture: Is 49,1-6; At 13,22-26; Lc 1,57.68-80.

UNA STORIA IMPORTANTE




In ogni tempo della storia dell’uomo c’e’ sempre una umanità che è fedele a Dio:
“Ambedue erano giusti davanti a Dio e osservavano irreprensibili tutte le leggi e le prescrizioni del Signore”
E questa fedeltà non si concretizza, come stupidamente siamo abituati a pensare noi, in una vita senza problemi, senza dispiaceri, anzi.
“Essi non avevano figli, perché Elisabetta era sterile e tutti e due erano avanti negli anni.”
Non aver figli a quel tempo era un qualcosa di fortemente negativo, anche a livello religioso.
Ciò nonostante la fedeltà in questa coppia nei confronti di Dio va oltre le loro normali aspirazioni umane.
In questo atteggiamento di fedeltà, che noi tante volte diamo per scontato negli uomini e nelle donne che incontriamo nella Parola di Dio, inizia una storia importante fra
Dio e l’uomo.
Diciamoci la verità, chissà quante volte ci siamo chiesti a cosa serva rimanere fedeli a Dio se il mondo va da tutta un’altra parte!
Già, anche in quel tempo c’era un Erode che conduceva la storia umana.
L’Erode che ogni epoca dell’umanità ha, che si preoccupa di produzione, di potere, di favoritismi, di corruzione.
Certamente non aveva nessun pensiero per una coppia, una piccola famiglia senza figli e già avanti negli anni, una famiglia tradizionale come diremmo noi oggi e per
giunta fedele a Dio…
E invece Dio sa, Dio conosce, Dio vede queste Sue creature, Dio sceglie loro.
Zaccaria ed Elisabetta, oggi nel nostro mondo evoluto dove il mercato segna i ritmi della nostra presunta felicità, sarebbero l’icona della inutilità.
Anziani e per giunta fedeli a Dio!
Che Dio incredibile, sceglie questa indifesa coppia per aprire una strada alla Sua venuta.
Questi due genitori parlano ancora a noi oggi.
Ci parlano di fedeltà a Dio, di osservanza all’Amore di Dio, di coraggio nel seguire la propria vocazione.
Vocazione, che parola misteriosa per molti cristiani, termine che spesso contiene tutto e niente!
Di fronte alla vocazione noi pensiamo ai preti, ai missionari, alle suore e…
dimentichiamo questa piccola e meravigliosa coppia, una coppia scelta da Dio.
E dimentichiamo la nostra vocazione!
“Apparve a lui un angelo del Signore, ritto alla destra dell’altare dell’incenso. Quando lo vide, Zaccarìa si turbò e fu preso da timore. Ma l’angelo gli disse: «Non temere,
Zaccarìa, la tua preghiera è stata esaudita e tua moglie Elisabetta ti darà un figlio, e tu lo chiamerai Giovanni”
La vocazione alla felicità!
Zaccaria ed Elisabetta continuavano, nonostante la loro età avanzata, ad avere fiducia in Dio.
Sapevano che la loro esistenza aveva un senso, per Dio la loro esistenza aveva una motivazione.
Cristiano del 2012, che stai traballando nelle tue speranze a causa di una crisi economica, o a causa di una malattia, o per un abbandono, o per una sterilità interiore che
brucia ancor più di quella fisica…
Questa Parola è proprio per te, per te che ti ritrovi a tirar le somme della tua vita e a trovarti con un bel niente in mano.
Dalla tua sterilità Dio trae la vita!
Zaccaria ed Elisabetta non siete uno scherzo della natura,
siete la dimostrazione concreta di come agisce Dio.
Sapete il significato del Nome Zaccaria?
“Dio ha ricordato”
E sapete il significato del nome Elisabetta?
“Dio è pienezza”
Dio si appoggia alle nostre sterilità,
non sa che farsene dei nostri progetti faraonici!
Oggi la Chiesa festeggia San Giovanni Battista,
ma in questo commento “alternativo” lasciatemi festeggiare questa coppia che ha un solo merito, ininfluente per l’uomo, ma prezioso per Dio: La Fedeltà alla Legge di
Dio.
Festeggiamo San Giovanni colui che ha preparato una strada a Cristo non solo a parole ma con una vita distaccata da ogni idolo del mondo, che poi a saputo mettersi da
parte, facendosi piccolo, indicando il vero Maestro da seguire: Cristo.
La Chiesa ancoro oggi è figura di San Giovanni.
La Chiesa è grande e credibile perchè vive staccata dagli idoli del mondo e indica il vero Maestro.
Ancor oggi la Chiesa indica all’uomo la strada per la vita.
Sì, anche in tempi di crisi c’è San Giovanni che ci indica la Strada, Gesù Cristo.
E allora coraggio, questi sono gli anni in cui la Chiesa e i cristiani riprendono in mano con coraggio la propria vocazione,
la vocazione alla fedeltà verso l’unico e vero Dio!
Apriamoci alla vita, ricostruiamo queste nostre città depresse partendo dall’Amore, dal perdono, dalla condivisione.
Dio ricorda e Dio è pienezza…


un servo inutile



La Fede Comincia a Casa

3 LIBRI

sconto
15%

Maria
e Mark
Holmen
Entra Cliccami Entra Cliccami Entra Cliccami
  La Preghiera
Per i papà
Per le mamme





Home Page . Torna su OMELIA Domenicale