Entra 34 libri nella Collana Santi e Sante di Dio Collana Santi e Sante di Dio Biografie di «Santi» popolari - Edizioni San Paolo Sconto del 5% Libreria Edizioni Paoline Pisa

"La famiglia, dono e impegno, speranza dell'umanità"
La Famiglia nel Sentimento e nelle Parole di Giovanni P. II

Libreria Edizioni Paoline Servizio S. Messa _ Quadri Argento _ Croce San Damiano _ Icone in Argento _ Foderina per Bibbia di Gerusalemme in Cuoio e Argento _ Croce di S. Benedetto _ Bibbia Dvd - Foderina per la Liturgia delle Ore in 4 volumi _ Prodotti Naturali del Monastero Cistercense di Valserena _ Camicia Sacerdotale Clergy _ Braccialetto Rosario in Argento e Cristalli Swarovski _ Rosario Originale di Betlemme _ CD_Canto_Gregoriano _ Libro consigliato _ DVD Film Religiosi _ DVD Film Religiosi a Cartoni Animati _ Santi e Sante di Dio Biografie _ Classici della Spiritualità Cristiana _ Libri di Formazione Ragazzi - UMANA e CULTURALE

Omelia Domenicale e Festiva a cura
di Don Michele Cuttano

Home Page



Narrare la Fede ai Figli
Omelia Domenicale e Festiva

Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria

CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO
Crocefisso di San Damiano in Argento


18 DVD


- Abramo
- Giacobbe
- Mosè
- Giuseppe
- Sansone e Dalila
- Genesi
- Salomone
- Davide
- Geremia
- Gesù
- Ester
- San Paolo
- San Pietro
- Giuseppe di Nazareth
- Tommaso
- Maria Maddalena
- Giuda
- San Giovanni


Braccialetto Rosario in Argento e Cristalli Swarovski con Croce e Medaglia Miracolosa
Braccialetto Rosario

Abbastanza grande per esser indossato come collana rosario
Rosario originale di Betlemme

Domenica 13 Febbraio 2011 VI domenica T.O. anno A

Letture: Sir 15,15-20; Sal 118; 1 Cor 2,6-10; Mt 5,17-37

GLI ALTRI SIAMO NOI…



Ci illudiamo spesso, non per sbadataggine ma per perversa comodità, che il nostro essere cristiani sia adempiere ad una serie di precetti legati soprattutto alla nostra
“frequenza” a celebrazioni liturgiche o nel ricevere i Sacramenti.
Invece Cristo non dice assolutamente questo, anzi, va ben oltre ogni nostro umano pensiero.
In primo luogo desidero chiarire che questa Parola forte e vera viene rivolta ad ogni cristiano,
laico o ordinato che sia.
“Chi dunque trasgredirà uno solo di questi precetti, anche minimi, e insegnerà agli uomini a fare altrettanto, sarà considerato minimo nel regno dei cieli.”
Certamente nell’educatore, che può essere sia un sacerdote, sia un genitore, sia un amministratore, sia un politico,
la responsabilità è doppia, più gravosa ed esigente.
Trasgredire e insegnare a fare altrettanto!
Ci siamo abituati a puntare il dito verso l’esterno, ed è pure giusto,
ma non dimentichiamo il puntare il dito verso noi stessi.
Quando dico “puntare il dito” mi riferisco nel denunciare il peccato, il male in tutte le sue forme.
Quando lo facciamo per il prossimo lo dobbiamo fare prima di tutto verso noi stessi!
Altrimenti produciamo scandalo
e lo scandalo produce ancora più male!
“Se dunque presenti la tua offerta sull'altare e lì ti ricordi che tuo fratello ha qualche cosa contro di te, lascia lì il tuo dono davanti all'altare e và prima a riconciliarti con
il tuo fratello e poi torna ad offrire il tuo dono”
Quanti cristiani di fronte a questo versetto diventano dei veri aguzzini.
In queste ultime settimane ho raccolto, come direttore spirituale, l’amaro sfogo di una persona, da poco attratta dalla Parola di Dio, ma già con le gambe spezzate a
causa dello scandalo prodotto da un cristiano dalla così detta “fede adulta”, assiduo frequentatore di celebrazioni che a questo punto mi chiedo per lui cosa
rappresentino se non un mettere la pillolina di ansiolitico in bocca alla sua coscienza.
Le parole di quest’uomo deluso dalla cattiva testimonianza ricevuta sono state un macigno:
“Ed io dovrei diventare come quello che sono andato ad implorare?”
Per tutti questi uomini la Parola di Cristo è semplicemente questa:
“Mettiti presto d'accordo con il tuo avversario mentre sei per via con lui, perché l'avversario non ti consegni al giudice e il giudice alla guardia e tu venga gettato in
prigione. In verità ti dico: non uscirai di là finché tu non abbia pagato fino all'ultimo spicciolo!”
Il Vangelo, Cristo incalza…
“Avete inteso che fu detto: "Non commettere adulterio"; ma io vi dico: chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel suo cuore.”

Riguardo a questa realtà, diciamoci la verità, stiamo attraversando dei tempi che diventano sempre più bui.
Ed il male grande è non avere il coraggio di dirlo, apertamente, con forza…
Che questo è male.
Mi chiedo che impatto ha la realtà che stiamo vivendo, assurdamente perversa, contro la natura umana, sui nostri adolescenti e giovani.
Cosa mai possono pensare i giovani di fronte a questa Parola di Dio?
Che sia una storiella raccontata dalle nonne ai bambini?
Se avviene questo è perché noi cristiani non diamo l’esempio!
E togliamo ai cuori dei giovani una parte di vita vera, vita pulita,
quale è il vivere la sessualità nella dimensione della vita e non dei perversi pruriti che portano l’uomo e la donna a diventare pezzi di carne su un banco di macelleria!
Noi cristiani dobbiamo dirlo e soprattutto vivere la sessualità in Cristo!
E’ un inganno del demonio pensare che vivere la sessualità sia un gioco, uno scambio di piaceri,
una prostituzione senza alcun limite e che tutto questo sia la normalità!
Noi cristiani abbiamo delle responsabilità nella società, non siamo dei soprammobili liturgici.
Siamo il cuore pulsante del mondo.
Laddove non c’è perdono, laddove non c’è rispetto per la dignità dell’uomo e della donna,
ritroviamo tutto il peggio dell’umanità e in questo peggio ogni giorno facciamo un passo avanti.
L’oggi è il momento di smettere con ogni compromesso con il male,
prima a livello personale e poi, come una naturale conseguenza, a livello sociale.
Mi spiace ma il tempo in cui si delegava la testimonianza di Cristo prima ai preti è passata!
E’ mia e tua responsabilità se il mondo in cui viviamo è un marciume o è ripieno di speranze di vita.
Sì, dipende da me e da te, non è colpa degli altri.
La vita del cristiano è trasparente e mostra in questa sua trasparenza il Volto di Cristo.
Parole e opere in Gesù.
Se vivi Cristo sei di Cristo,
se non lo vivi non appartieni a Lui .
Con Gesù non c’è mai una via di mezzo:
“Sia invece il vostro parlare sì, sì; no, no; il di più viene dal maligno.”

un servo inutile




Home Page . Torna su OMELIA Domenicale