Clicca e Vedi Offerta del Mese Vedi L'Offerta del Mese
Libreria Edizioni Paoline
Clicca e Vedi Offerta del Mese
Entra Il Libro Segnalato con Sconto del 10% Sconto 15% Il Libro Segnalato Coppia, Matrimonio, Famiglia, Genitori, Figli Sconto 15%
La Comunicazione nel raporto di Coppia - I Sentimenti nel Rapporto di Coppia - Matrimonio Felice - Oggi Sposi - Amarsi Corpo e Anima - In Coppia con Dio - Tra Moglie e Marito - I Colori dell'Amore - Genitori si puo' fare Nati Altrove - Storie di Adozioni Internazionali - Il Manuale del Matrimonio Felice - Il Matrimonio Sacramento dell'Amore - Sessualità matrimonio famiglia - Uomo e Donna lo Creo' - Genitori con la Patente - Imparare ad Amare - La Famiglia Imperfetta - Atratti dall'amore - Non Date Le Dimissioni - L'Amore Guarisce - La Sessualita' secondo Giovanni Paolo II - Vita Affettiva in Famiglia - La Fede Spiegata a mio Figlio - La Spiritualità Coniugale secondo Giovanni Paolo II - DI CHI È LA COLPA?

"La famiglia, dono e impegno, speranza dell'umanità"
La Famiglia nel Sentimento e nelle Parole di Giovanni P. II

Narrare la fede ai figli
Essere Genitori a cura di Don Michele Cuttano
E-Mail Don Michele Cuttano

CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO
Crocefisso di San
Damiano in Argento



Croce di San Benedetto
Croce di S. Benedetto


Entra - Di chi è la colpa - comunità di caresto



Home Page

Domenica 17 aprile 2011 - Domenica delle Palme e della Passione.

Letture: Is 50,4-7; Fil 2,6-11; Mt 21,1-11; 26,14-l4-27,66 -

LA MUSICA E’ FINITA, GLI AMICI SE NE VANNO…, CHI RESTA CON GESU’?




Dove eravamo rimasti Domenica passata?
Davanti al Sepolcro di Lazzaro a festeggiare…
I festeggiamenti continuano con l’ingresso di Gesù a Gerusalemme accolto da una folla gioiosa ma, questa festa dura poco:
“In quel tempo, uno dei Dodici, chiamato Giuda Iscariota…;
I sommi sacerdoti e tutto il sinedrio cercavano qualche falsa testimonianza contro Gesù, per condannarlo a morte;
Allora egli cominciò a imprecare e a giurare: «Non conosco quell'uomo!». E subito un gallo cantò. E Pietro si ricordò delle parole dette da Gesù: «Prima che il gallo canti, mi rinnegherai tre volte;
Allora gli sputarono in faccia e lo schiaffeggiarono; altri lo bastonavano, dicendo: P «Indovina, Cristo! Chi è che ti ha percosso?».
Insomma, come diceva una bella canzone di un secolo fa, “la musica è finita, gli amici se ne vanno”
Succede che Gesù acclamato, osannato, accolto con gioia per i Suoi miracoli ora invece viene rifiutato e umiliato in ogni modo da tutti, anche dai suoi amici più fidati come Giuda e Pietro!
Giuda lo vende per trenta denari e Pietro dice di non conoscerlo davanti a tanta gente.
Potremmo pensare di non essere anche noi come Pietro e come Giuda e come tutta questa gente che ora perseguita Gesù.
E potrebbe anche essere che anche noi ci comportiamo così, oggi, nelle nostre giornate.
Sapete, si avvicina la Pasqua.
C’è un passaggio da fare…
Fare Pasqua significa fare un passaggio (dall’ebraico Pesah).
Passaggio da che cosa?
Voglio aiutarvi a dare la risposta ricordando un rito che fanno gli ebrei prima della Pasqua:
La ricerca degli Hamez…..
Il capo famiglia, il più anziano, dopo aver nascosto in casa del pane lievitato e raffermo, inizia con i ragazzi una ricerca, la ricerca degli Hamez appunto.
Spegne tutte le luci di casa e solo con una candela accesa e con al seguito tutti i ragazzi della famiglia va in giro per tutte le stanze dell’abitazione alla ricerca del pane vecchio e, una volta trovatolo, lo brucia.
Questa ricerca è accompagnata da una preghiera che dice più o meno così:
“Signore, se c’è qualcosa di nascosto dentro di me che io ancora non ho trovato o ignoro, fallo sparire.
Che vuol dire?
Il popolo d’Israele la notte di Pasqua, la notte in cui fu liberato dalla schiavitù degli egiziani, di fretta si preparò per la partenza e il pane che loro prepararono per questo “Passaggio” non ebbe il tempo di lievitare, rimase azzimo, non cresciuto.
Per cui, il pane lievitato ricorda il periodo della schiavitù mentre, quello azzimo, rappresenta il pane della libertà.
Che cosa mai rappresenta per noi il pane lievitato?
Il pane lievitato rappresenta tutti i nostri peccati.
Per fare Pasqua la prima cosa da fare è cercare appunto i nostri peccati…., ricercare le situazioni in cui abbiamo “Tradito e venduto” Gesù come ha fatto Giuda.
Quante volte abbiamo venduto Cristo disprezzando i nostri amici?
Quante volte abbiamo tradito Gesù scegliendo il ricco e mettendo da parte il poveraccio?
Quante volte abbiamo detto a Gesù di non conoscerlo facendo finta di non sentire il povero che per strada implora?
Quante volte abbiamo detto con le nostre azioni concrete “Crucifige”?
Tutte le volte che abbiamo odiato il nostro prossimo abbiamo gridato “Sia crocifisso”.
Cari ragazzi, fare Pasqua significa ripartire dal nostro sepolcro, dai nostri peccati .
Ripartire da quel peccato che ci umilia non ci fa sentire figli di Dio e fratelli del nostro prossimo!
Il brano del Vangelo termina proprio con il sepolcro chiuso e sigillato e dei soldati messi a guardia della nostra morte…..
Se non trovi la tua situazione di morte, di peccato, che Pasqua vuoi fare?
Se non sai quando rinneghi Gesù che lacrime potrai mai versare?
Bene, allora mettiamoci in attesa riscoprendo la nostra schiavitù da abbandonare, il nostro faraone che ci opprime.
Guardate che proprio non è semplice!
Ma non siamo soli, in questo compito ci accompagna la Chiesa con la Luce di Gesù.
La Notte di Pasqua, infatti, il primo rito che si fa durante la Veglia è accendere il cero segno di Cristo Luce del mondo.
Termino sempre i commenti della Domenica che precede la Pasqua con una piccola riflessione di un famoso biblista, è diventata il mio “inno nazionale di cristiano”:
“Se dovessi scegliermi una reliquia di Cristo sceglierei il catino con cui nostro Signore il giovedì Santo lavò i piedi ai suoi discepoli;
Sì, mi metterei in giro per il mondo con questo catino sotto il braccio, pronto a lavare i piedi al mio prossimo, inginocchiandomi dinanzi a lui, senza mai alzare lo sguardo dai piedi eludendo così di svelare il volto di chi lavo i piedi, per evitare ogni giudizio e immaginando che, dietro ogni piede da me lavato, si nascondi il volto di Gesù…
Cristo per fare Pasqua si è preparato così, mettendosi a lavare i piedi…….
Come potremmo noi prepararci a fare Pasqua?

un servo inutile




Libri per Ragazzi di Formazione Umana e Culturale




Novità 2011 Edizioni San Paolo Collana Genitori no Problem! Sconto 15%
«Genitori no-problem» è la nuova collana San Paolo per affrontare, senza problemi, le piccole-grandi sfide dell'educazione, dall'infanzia all'adolescenza


Torna Indietro <<.>> Home Page